Archivi per tag: Johnny Cloaca

Chi controlla Bitcoin?

di Daniel Krawisz Una preoccupazione comune e comprensibile su Bitcoin, è che potrebbe essere danneggiato a livello di protocollo per servire interessi particolari piuttosto che le masse. Ad esempio, potrebbero essere adottate caratteristiche che potrebbero rendere Bitcoin molto meno anonimo o che lo trasformerebbero in un sistema centralizzato. Si teme la presenza di qualcuno che possa influenzare lo sviluppo degli aggiornamenti e bloccarli. Chiunque potrebbe creare fork in Bitcoin, ma... Continua a leggere

È tutto finito tranne le urla

di David Stockman È tutto finito tranne le urla, e non sto parlando solo della cosiddetta “abrogazione e sostituzione” dell’Obamacare. Intendo tutta la fantasia del Rally Targato Trump e del punto di vista illusorio di Wall Street secondo cui la massiccia bolla finanziaria nel casinò, possa continuare ad essere gonfiata a tempo indeterminato grazie ad un qualunque “stimolo” partorito da Washington. Trump ha vinto solo perché l’entroterra statunitense è disperato dal... Continua a leggere

Il prezzo dell’oro salirà anche se la FED continuerà ad alzare i tassi d’interesse

di James Rickards Quando la FED ha aumentato i tassi d’interesse a dicembre dello scorso anno, molti credevano che l’oro sarebbe precipitato. Ma non è andata così. L’oro ha fatto segnare un minimo il giorno dopo il rialzo dei tassi, ma poi ha cominciato a muoversi più in alto. E nelle ultime 10 settimane è salito di circa il 12%, nonostante qualche alto e basso dovuto alle fluttuazioni. Per inciso, la stessa cosa è accaduta quando la FED ha rialzato i tassi a dicembre... Continua a leggere

Il cosiddetto “Obamacare Lite” era solo una frode fiscale

di David Stockman Il piano di “abrogazione e sostituzione” dell’Obamacare, come avevo predetto, era un disastro fiscale. Non solo avrebbe aggiunto $1,100 miliardi al deficit federale nei prossimi dieci anni, ma, ancora più importante, non avrebbe riformato nulla. Avrebbe lasciato in piedi la grande espansione del Medicaid, scambiando un tipo di credito d’imposta per un altro nel mercato assicurativo individuale ed avrebbe lasciato intatti gli enormi sussidi fiscali — pari a... Continua a leggere

I malati cronici d’Europa

di Francesco Simoncelli Ricordate, le leggi dell’economia possono essere aggirate, ma non possono essere violate. I pianificatori monetari centrali sono restii ad apprendere questa lezione e ritengono d’avere per le mani l’elisir di lunga giovinezza quando si parla di politiche messe in campo per generare stabilità economica. Non è così, perturbano l’equilibrio dei mercati e si affanno per recuperarlo attraverso aggiustamenti costanti e ripetitivi. Il risultato è... Continua a leggere

Un piano per far tornare grande me stesso

Capita spesso che alcuni dei commentatori ai miei articoli, carichino a testa bassa ogni volta che leggono qualcosa contro lo stato e a favore delle imprese private. Si riduce il tutto ad una guerra tra fazioni, dove il caos risultante partorisce solamente sterili soluzioni e arroccamenti sulle proprie idee. Il confronto per de il suo significato e la violenza della coercizione statale finisce per vincere, perché qualunque sia la guerra essa rappresenta sempre la salute dello stato. Ma... Continua a leggere

La connessione tra inflazione e disoccupazione

di Frank Shostak Un calo del tasso di disoccupazione negli Stati Uniti al 4.6% il novembre scorso, rispetto al 4.9% del mese precedente e al 5% del novembre dell’anno precedente, ha spinto alcuni commentatori a suggerire che siamo quasi vicini al cosiddetto tasso naturale, che si ritiene essere a circa il 4.5%. Si ritiene che una volta che il tasso di disoccupazione scende al di sotto di un tasso “ottimale” — chiamato Non-Accelerating Inflation Rate of Unemployment (NAIRU)... Continua a leggere

Denaro reale e perché ne avete bisogno ora

di Bill Bonner Molti anni fa, prima dell’invenzione della moneta moderna o del capitalismo, la gente possedeva lo stesso una certa quantità di ricchezza – anche se limitata. E aveva ancora modo di tenerne traccia. Il principio del “commercio equo” sembra essere nel nostro DNA. Se date qualcosa al vostro prossimo, non vi aspettate che vi colpisca in testa. Vi aspettate che vi dia qualcosa in cambio. E se gli date una mucca e lui vi dà la metà di un coniglio, un qualche... Continua a leggere

Trump ha perso la grande occasione di bonificare la palude

di David Stockman Janet Yellen ha affermato che rimarrà in carica fino alla durata naturale del suo mandato (gennaio 2018) e ha sfacciatamente tenuto conferenze al Congresso mettendo in guardia dai pericoli dell’interferenza politica con la banca centrale. Oddio mio! Prima del dicembre scorso — dopo l’elezione presidenziale — la FED ha trascorso l’anno intero a rimanere seduta sui tassi d’interesse quasi a zero per nessuna ragione plausibile. Il motivo principale... Continua a leggere

Il destino dell’Europa è segnato

di Alasdair Macleod L’ultima conseguenza della cattiva gestione economica in Europa è stata il fallito tentativo di riforma costituzionale in Italia. Il popolo italiano ne ha avuto abbastanza del fallimento economico del suo governo, e s’è rifiutato di darvi più potere. L’UE e il progetto dell’euro sono stati un disastro economico per tutti i partecipanti, inclusa la Germania, che alla fine sarà costretta a rinunciare ai sudati risparmi che ha prestato agli altri... Continua a leggere

I regali di Natale più venduti sin dal 1983

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di Jeffrey Tucker Lasciate che sia il mercato a decidere. Queste sette parole sono tra le più rivoluzionarie nella storia del genere umano. In un primo momento il mercato potrebbe apparire come una serie di segnali ed indicatori su un tabellone. Ma dietro i numeri ed i bilanci si trovano valori umani, indicatori sulla mappa che la gente usa per trovare la via d’uscita dallo stato di natura. Con mercato, non intendiamo una forza spersonalizzata e al di fuori della nostra vita. Intendiamo... Continua a leggere

Allarme rosso nel casinò — Sei licenziato!

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di David Stockman L’entroterra statunitense sta soffrendo dal punto di vista economico e Trump avrebbe potuto fare due cose per alleviare la sua condizione: ripulire la FED chiedendo le dimissioni della Yellen e del vice-presidente Stanley Fischer, terminando così la guerra distruttiva ai risparmiatori (ZIRP) ed a posti di lavoro e salari (2% d’inflazione); alleggerire il carico fiscale da $1,200 miliardi sugli stipendi dei lavoratori e sulle imprese. Ma non ne ha fatta neanche... Continua a leggere

Lo stato è il dottor Jekyll o il signor Hyde?

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di Jeffrey Tucker È tutto finito sui titoli dei giornali. Trump deve abbandonare i suoi interessi commerciali, altrimenti potrebbe usare il suo nuovo potere in modi loschi. Quindi deve costruire un muro tra il suo business ed il servizio pubblico. Da parte sua ha giurato di ripulire Washington, vale a dire, bonificare la palude, perché tutto il sistema è ovviamente corrotto. Infatti le elezioni stesse erano una lotta su chi fosse più corrotto, con rivelazioni quotidiane sui conflitti... Continua a leggere

Inflazione non significa prezzi in ascesa

di Frank Shostak Esiste una certa unanimità tra gli economisti ed i vari commentatori economici: l’inflazione vuol dire un aumento generale dei prezzi di beni e servizi. Da questo si è stabilito che tutto ciò che contribuisce all’aumento dei prezzi, innesca inflazione. Un calo della disoccupazione, o un aumento dell’attività economica, vengono visti come potenziali inneschi inflazionistici. Anche altri fattori, come gli aumenti dei prezzi delle materie prime o dei salari... Continua a leggere

Ciclo economico e vulnerabilità sistemiche

di Francesco Simoncelli Un lettore del blog, in un messaggio privato qualche giorno addietro, ha praticamente messo il dito nella piaga quando chiedeva delucidazioni sul problema dei prestiti non performanti all’interno dell’ambiente economico moderno. In un articolo precedente mostravo come essi fossero un grosso problema per Popolari di Bari, ad esempio. Ma questo era solamente un modo per presentare ai lettori come la grana dei prestiti non performanti (NPL) sia uno dei problemi... Continua a leggere

Ecco i grandi spendaccioni e il bagno di sangue fiscale che li attende

di David Stockman Donald Trump è un presidente che ha l’aspirazione di far tornare grande l’America, ma senza una parvenza di programma politico che possa raggiungere tale obiettivo. E nessuna prospettiva che le classi dirigenti gli permetteranno di governare. In realtà, lo contrasteranno ad ogni turno — più che evidente dalla campagna isterica sugli hacker russi che è stata condotta contro Donald Trump durante le ultime settimane della campagna elettorale, e poi con... Continua a leggere

Il fronte unito degli americani: programmi federali intoccabili

di Gary North Reality Check Ci è stato spesso ripetuto che gli Stati Uniti sono profondamente divisi oggi. Se solo fosse vero… Parliamo di alcune divisioni reali nella storia americana. La nazione era profondamente divisa nel 1775-1781, quando le colonie nordamericane non-canadesi dell’Impero britannico combattevano una guerra civile per secedere. Ciò produsse l’unica iperinflazione nella storia americana. Cominciò con una rivolta fiscale, quando le imposte totali... Continua a leggere

La gigantesca bolla di Donald Trump è prossima allo scoppio

di David Stockman Ci sono state numerose eruzioni di esuberanza irrazionale da quando Alan Greenspan ha lanciato l’era moderna della pianificazione monetaria centrale in risposta al crollo del mercato azionario nell’ottobre 1987. Ma la presunta reflazione partorita dopo l’elezione di Trump, è quella che le batte tutte. Questo perché Donald Trump è destinato ad essere il Grande Sfasciatore della storia — non il presunto salvatore dell’attuale sistema finanziario e... Continua a leggere

Perché è importante sapere cos’è il denaro

di Frank Shostak La maggior parte degli economisti sostiene che sin dal 1980 sono scomparse le correlazioni tra le varie definizioni di denaro ed il reddito nazionale. La ragione è che la deregolamentazione finanziaria ha reso instabile la domanda di moneta. Di conseguenza diminuisce notevolmente l’utilità del denaro come predittore di eventi economici. Per risolvere l’instabilità della domanda di moneta, gli economisti hanno introdotto un indicatore della quantità di moneta... Continua a leggere

Legge di Pareto & riformatori in cerca di potere

di Gary North Reality Check Quando onorato dal codice giuridico, il principio di uguaglianza di fronte alla legge produce sempre disuguaglianza economica. Al contrario, la ridistribuzione della ricchezza attraverso la politica deve iniziare con la disuguaglianza di fronte alla legge. È impossibile ottenere entrambe le forme d’uguaglianza allo stesso tempo, perché le persone non sono uguali nelle loro capacità di soddisfare la domanda dei clienti. I difensori del concetto di libero... Continua a leggere

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi