Archivi per tag: LEGGE ELETTORALE

Tutti accoglienti con lo ius soli degli altri. In 48 ore, l’inciucio preventivo è svelato: ora votate pure

Di Mauro Bottarelli , il - 69 commenti

Parliamoci chiaro: in un Paese civile, il rimpallo di responsabilità fra Bankitalia e Consob sulla mancata vigilanza nel sistema bancario non sarebbe nemmeno immaginabile, non possibile. Sarebbero volate, da tempo, teste e scrivanie: qui, invece, si invocano audizioni. Dove? Ma ovviamente in quella che è diventata il sancta sanctorum di tutti gli snodi pre-elettorali, il labirinto di ogni ricatto: la Commissione d’inchiesta sul sistema bancario, giochino a orologeria non a caso messo... Continua a leggere

Battisti, come le caprette di Heidi, ci fa “ciao” e Verdini torna Re Sole. Che ne direbbe Anna Frank?

Di Mauro Bottarelli , il - 25 commenti

Horst Stern diceva che “esistono dei giornali di cui la cosa migliore sono i titoli a caratteri cubitali, poiché occupando tanto spazio impediscono la pubblicazione di cose peggiori”. Eccone tre esempi, talmente freschi di stampa da lasciare l’inchiostro sulle dita: nel giorno del Signore 25 ottobre 2017, in piena crisi istituzionale di questo simil-Paese, le prime pagine di tre dei quattro principali quotidiani vedono campeggiare le foto d arbitri o calciatori con in... Continua a leggere

Catalogna: out. Rosatellum: out. Ora pensiamo alle cose serie: chi vince il derby domenica sera?

Di Mauro Bottarelli , il - 101 commenti

Quando ci sono momenti come quello che stiamo vivendo, gravidi di pochi appuntamenti ma capaci di catalizzare l’attenzione di media e opinione pubblica, utilizzo il mio termometro sociale personale, ovvero il bar. Se vuoi capire che aria tira, nel mondo anglosassone dicono di chiedere ai taxisti. Io ascolto i discorsi al bancone del bar. E stamattina, vi assicuro, del Rosatellum-bis non fregava un cazzo nemmeno allo spremiagrumi. Il “Corriere della Sera” era gettonato solo... Continua a leggere

La Catalogna ci ha insegnato una cosa precisa: la mitologica “piazza” non conta un cazzo di niente

Di Mauro Bottarelli , il - 69 commenti

Dunque, ragioniamo un attimo a bocce ferme e mente fredda. Ieri il presidente catalano, Carlos Puidgemont, ha chiesto a Madrid trattative senza condizioni sull’indipendenza catalana, proclamata e subito sospesa nel suo discorso di martedì pomeriggio. Per tutta risposta, davanti alle Cortes, Mariano Rajoy gli ha dato i cinque giorni come alle cameriere licenziate: entro lunedì Barcellona deve chiarire se ha o non ha dichiarato l’indipendenza unilaterale, nel qual caso verrà... Continua a leggere

E’ vero, c’è un’emergenza democratica. Non è la legge elettorale ma la censura votata dal Senato

Di Mauro Bottarelli , il - 94 commenti

“(ANSA) – ROMA, 10 OTT – La legge europea passa al Senato con 118 sì, 17 no e 69 astenuti. Il provvedimento, che contiene tra l’altro la norma che introduce l’aggravante della “minimizzazione” di crimini come la shoah, deve ora tornare alla Camera. I senatori di Mdp si sono astenuti. (ANSA). BSA 10-OTT-17 19:19 NNNN. (ANSA) – ROMA, 10 OTT – “Se si dovesse riconoscere l’aggravante della minimizzazione di un crimine come quello... Continua a leggere

Puigdemont è eversivo quanto De Mita e Rajoy sa che l’UE gli salverà il culo. Telenovela terminata?

Di Mauro Bottarelli , il - 84 commenti

Tanto tuonò che non solo non piovve ma uscì quasi il sole. Come era ovvio, Puigdemont ha dimostrato di non avere i coglioni e si è lanciato in un compromesso che nemmeno durante un congresso della DC di metà anni Ottanta: proclamo l’indipendenza ma la sospendo per trattare. Che cazzo tratti se Madrid ha già detto di no? E qui casca l’asino: il nostro Braveheart dalle palle mosce ha detto chiaro e tondo, nel corso del suo paraculesco discorso, che alcuni tentativi di mediazione... Continua a leggere

Se non archiviamo per sempre Prodi e Berlusconi, tanto vale arrendersi. E non lamentarsi più, però

Di Mauro Bottarelli , il - 184 commenti

Che l’Italia sia nella merda, non sono certo io a dovervelo dire. Basta alzarsi al mattino e vivere una giornata tipo per rendersene conto: burocrazia, mercato del lavoro, costo della vita, salari, servizi, tassazione, sicurezza. Ogni voce, una criticità presente. Ci sono poi i dati macro, debito alle stelle, sistema bancario zavorrato da sofferenze, prestiti allegri agli amici degli amici, rubinetto praticamente chiuso per famiglie e imprese, nonostante la messe di denaro della BCE e... Continua a leggere

And the winner is… Mosca medierà sul caso Qatar, Arabia e USA sono avvisati. E l’Iran ora alza il tiro

Di Mauro Bottarelli , il - 82 commenti

Cosa resterà dell’8 giugno 2017 ai posteri? Vediamo. La rottura tra PD e Cinque Stelle sulla legge elettorale, dopo un voto segreto tramutatosi in palese che ha mostrato a tutti l’azione di franchi tiratori su un emendamento riguardante l’assimilazione del Trentino- Alto Adige al resto del Paese per quanto riguardo i criteri di voto. Sono volate parole grosse, insulti, minacce e alti lai relativi a una legge che ormai è morta e una condivisione politica impossibile, stante... Continua a leggere

Priorità è sabotare l’incontro Trump-Putin al G20. E da New York, arriva l’avviso all’Italia. Stile 2011

Di Mauro Bottarelli , il - 34 commenti

“Donald Trump ha forti relazioni con Angela Merkel, vanno d’accordo. Anzi, il loro rapporto è alquanto incredibile”. Parola del portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer, rispondendo ad una domanda sulle presunte frizioni tra i due leader. Di più, il presidente USA “vede non solo la Germania ma anche il resto dell’Europa come un importante alleato americano”. Distensione, dopo gli attacchi incrociati degli ultimi giorni? Chissà, di certo c’è che se... Continua a leggere

Arriva la “June surprise”, fra l’8 e il 12 la tempesta perfetta potrebbe prendere forza. Parecchia forza

Di Mauro Bottarelli , il - 114 commenti

Hanno suscitato grande clamore le dichiarazioni di Angela Merkel nel corso di un comizio a Monaco di Baviera ma solo chi non aveva ben inteso da tempo quale fosse il ruolo della Germania nell’equilibrio globale, può davvero dirsi stupito. Leggere quel “non possiamo più fidarci degli Stati Uniti” con un genuino sussulto di orgoglio europeista dopo la prova muscolare di Donald Trump al G7 di Taormina è sintomo o di malafede o di approccio puerile: quelle parole significano... Continua a leggere

Auguri, buon cinquantamillesimo migrante a tutti! Ma tranquilli, in autunno salta il banco. Speriamo

Di Mauro Bottarelli , il - 104 commenti

Evviva! E poi dicono che l’Italia non ha i numeri. Stappate stasera, aprite lo champagne che tenete in frigo per le celebrazioni calcistiche o per le lauree di qualche congiunto, fate volar via il tappo della più prosaica birra o bevetevi un grappino alla salute dei 50mila migranti sbarcati sulle coste del nostro Paese da inizio anno. Anzi, per la precisione, 50.041. Sono soddisfazioni, non c’è che dire. E stavolta a confermare le cifre non è Frontex, quantomeno ballerino nelle... Continua a leggere

Eutanasia del centrodestra. Ovvero, fine del vivere da democristiani per timore di apparire dei missini

Di Mauro Bottarelli , il - 35 commenti

La nuova versione dell’Italicum uscita dalla Consulta ieri non è altro che un sistema elettorale ad hoc per grandi coalizioni. O inciuci, chiamatelo come volete, la sostanza non cambia. Il premio di maggioranza scatta infatti per la lista più votata, se questa supera il 40% dei voti, ad oggi un miraggio per tutti. Inoltre, niente ballottaggio. Di fatto, un ritorno mascherato al proporzionale. Ovviamente è subito partita la gara tra chi vuole votare subito (renziani, M5S, Lega Nord e... Continua a leggere

Nessuno vuole veramente andare al voto subito. Gli italiani? Ora c’è Sanremo, magari poi si vedrà

Di Mauro Bottarelli , il - 16 commenti

Non mi interessano i nomi dei ministri, non mi interessa fare discussioni su Paolo Gentiloni e le sue capacità politiche, non mi interessa capire cosa farà l’esecutivo, in quale solco si muoverà: mi interessa una cosa sola, capire se questo Paese ha ancora la capacità di reagire. Perché quanto sta accadendo è la plastica riprova del fatto che il potere, per sua ontologica natura, si autoperpetua sempre, disattendendo in maniera assolutamente democratica ciò che è l’esito di... Continua a leggere

Berlusconi Libero!!!!! E Renzi ala sinistra

Di Marco Tizzi , il - 4 commenti

Riceviamo e volentieri pubblichiamo da Oronzo Canà   Allora, una ventina d’anni fa, dopo banchetti e movimenti di piazza, dopo eterne discussioni in tivvù e nei bar tra la Gazzetta, il Campari e una Marlboro (ancora si poteva), il popolo italiano, quello che è sovreno, decise con un referendum di abolire il libero. Era ora!Basta con il libero, il calcio all’italiana, il contropiede. Ci vuole qualcosa di meglio, qualcosa di nuovo, qualcosa di moderno, qualcosa di anglo, qualcosa di... Continua a leggere

Letta non dura se il Pd non fa sul serio con la pacificazione

Di Federico Punzi , il - Replica

Se il Pd fa sul serio con la pacificazione, Berlusconi dev’essere figura di primo piano nel processo costituente, se no il governo Letta non dura Anche su Notapolitica Può farcela il governo Letta? Quali sono gli elementi di fragilità e quali, invece, i potenziali punti di forza? Non che vi fossero alternative, se non il salto nel buio di nuove elezioni. Un accordo tra Pd e Pdl resta l’unica prospettiva da cui potrebbero scaturire in breve tempo quelle 3/4 riforme in grado di... Continua a leggere

L’enciclopedia Letta, non l’agenda

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Cosa possiamo aspettarci dal governo Letta? Quando, all’indomani del voto, abbiamo indicato come unica via possibile – per superare l’impasse determinato dal pareggio elettorale e per arginare lo tsunami grillino – quella di un governo Pd-Pdl, abbiamo anche sostenuto una precisa “road map”: cioè che dovesse porsi come scopo quello di realizzare 3/4 riforme fulminee, poche cose ma buone, in 6-12 mesi massimo, per poi riportare il paese... Continua a leggere

Post Vocale: Fine del Teatrino e la Nuova Legge Elettorale (Indovinate quale)

Di FunnyKing , il - 8 commenti

Governo Bunga-Bersani in arrivo E la probabile nuova legge elettorale in funzione anti M5s buon ascolto Fine del Teatrino e la Nuova Legge Elettorale (Indovinate quale) 22-03-13 08:50map :: {skin:’blue’, animate:true, width:’300′, volume:0.4, autoplay:false, loop:false, showVolumeLevel:true, showTime:true, showRew:true, downloadable:true, downloadablesecurity:false, id3: false}   Vi prego di darmi qualche feedback su qualità audio, contenuti è soprattutto se vi... Continua a leggere

Lo spericolato all-in del Pd

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Se siamo di fronte ad uno spericolato azzardo sulla pelle del paese, o ad un patetico bluff, lo scopriremo solo tra qualche settimana. Sta di fatto che al momento il Pd sembra marciare senza esitazioni, temerario, sul sentiero indicato dal suo segretario e dal gruppo dirigente, almeno per ora compatto dietro di lui. Dalle urne non è uscita una mano vincente, le sue carte non sono buone, ma il Pd sembra deciso a rilanciare, ad andare in “all-in”, ad ottenere... Continua a leggere

L’unica road map che può salvare il paese dall’ingovernabilità

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su L’Opinione E’ probabile che Bersani non sperasse affatto in una risposta diversa da Beppe Grillo. D’altronde, è agli eletti grillini che si è rivolto, non al comico genovese, e già in campagna elettorale aveva accennato alla via dello “scouting”. Già, perché se Berlusconi convince Scilipoti a passare con lui, è una ignobile compravendita di parlamentari. Se il segretario del Pd teorizza l’acquisizione del sostegno di decine di senatori... Continua a leggere

Toccato il fondo, Bersani inizia a scavare

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su L’Opinione Peggio che toccare il fondo c’è solo iniziare a scavare. E il Pd sembra pronto a farlo. Doveva solo presentarsi e annunciare le sue dimissioni, avrebbe potuto sbrigare la pratica anche con uno stringato comunicato, invece Bersani ammette la «delusione» ma in sostanza dà la colpa all’arbitro cornuto (la legge elettorale, l’austerità, la politica «moralmente non credibile»), mentre «guardando il voto non siamo noi il problema». Ma dopo un... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi