Archivi per tag: liberalizzazioni

SECONDA REPUBBLICA 2.0

Di romix , il - Replica

Quello che sembrava dover essere l’inizio di una terza repubblica, in realtà è stato un rimpasto della seconda. La situazione che è venuta fuori dal risultato delle elezioni ha evidenziato alcuni elementi di novità, ma sostanzialmente ha indebolito il bipolarismo, pur tuttavia mantenendo saldamente la sua struttura. Tutti hanno tratto una vittoria o al massimo hanno espresso soddisfazione sui risultati dei rispettivi movimenti, partiti e coalizioni. E’ evidente, invece, che la politica... Continua a leggere

Fallito il tentativo di minimizzare la stangata Imu

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica e L’Opinione Un prelievo di quasi 24 miliardi in un anno, un punto e mezzo di Pil direttamente trasferito allo Stato dalle tasche dei cittadini, usate come vero e proprio Bancomat; 2 miliardi al mese; 65 milioni di euro al giorno. E’ questo il gettito Imu nei dati ufficiali del Tesoro, che nonostante il tentativo di nasconderlo, di minimizzarlo, confermano il salasso. Confermato anche il gettito dalle prime case: 4 miliardi. Il versamento medio per la prima... Continua a leggere

C’è una Corte che chiede meno Stato

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica e L’Opinione Nulla di nuovo. Sono anni che le valutazioni della Corte dei conti si ripetono uguali a se stesse, in ogni occasione pubblica o nelle audizioni davanti alle commissioni parlamentari. Ma al presidente Luigi Giampaolino e ai suoi collaboratori va comunque riconosciuta la puntualità e la nitidezza dell’analisi, a prescindere dal colore politico, o tecnico, dei governi che si succedono. E quindi, esattamente come anni fa gli allarmi e i suggerimenti... Continua a leggere

Il pifferaio magico e il grande bluff

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica e L’Opinione Raramente in una campagna elettorale le accuse reciproche sono così azzeccate come quelle che si sono scambiati il premier uscente Monti e il suo predecessore Berlusconi. Di solito gli avversari ricorrono gli uni contro gli altri ad ogni tipo di esagerazioni e forzature, se non a vere e proprie mistificazioni. Stavolta, invece, c’è molto di vero. Se Berlusconi ricorda un «pifferaio magico» per le promesse non mantenute, eppure disinvoltamente... Continua a leggere

La carta degli stenti e il ritorno del Pds

Di Federico Punzi , il - Replica

A leggere con attenzione la “Carta d’intenti” del Pd, presentata martedì scorso da Pierluigi Bersani, viene da augurarsi che non si trasformi in una realtà di “stenti” per gli italiani. Di concreto s’intravede solo la patrimoniale («non si esce dalla crisi se chi ha di più non è chiamato a dare di più»), quindi più tasse, sullo sfondo della solita paccottiglia ideologica di paroloni “de sinistra” (uguaglianza, diritti, cittadinanza,... Continua a leggere

Monti-bis ha senso solo se Monti candidato premier

Di Federico Punzi , il - Replica

L’ipotesi di voto anticipato in autunno riflette il nervosismo e la debolezza di tutti gli attori in campo. Innanzitutto del premier Mario Monti, politicamente indebolito dall’evidenza che la sua cura non sembra sortire gli effetti sperati. Sono trascorsi nove mesi e in termini di rischio default, o di necessità di chiedere un salatissimo salvataggio, siamo più o meno laddove eravamo nel dicembre scorso, con l’aggravante di avere nel frattempo sparato/sprecato parecchie... Continua a leggere

Ma Monti non si schiererà con Hollande

Di Federico Punzi , il - Replica

Rinnegherà il fiscal compact, portandosi subito in rotta di collisione con Berlino, o si accontenterà, almeno per il momento, di affiancargli un “growth pact”, un piano per la crescita? Da questa decisione dipenderà il primo impatto del nuovo presidente francese Hollande sulla politica europea. La cancelliera tedesca Merkel ha fatto sapere di essere pronta ad accoglierlo «a braccia aperte», ma sul fiscal compact, le regole per la disciplina di bilancio, ha già eretto le... Continua a leggere

Monti non ci sta a farsi logorare

Di Federico Punzi , il - Replica

Il Pd freme per tornare a Palazzo Chigi, sullo slancio delle amministrative, e a Monti non interessa tirare a campare. Quindi… Niente da fare, la scelta del ddl invece del decreto per portare la riforma del lavoro in Parlamento, complice l’avvicinarsi delle elezioni amministrative, segna il ritorno dei partiti e Monti rischia grosso. Nei prossimi mesi si ballerà parecchio. La direzione del Pd ha dato un sostegno praticamente unanime alla linea di Bersani sulla necessità di... Continua a leggere

Nessuno irrita Monti come Giavazzi

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche per Francesco Giavazzi, a giudicare dal suo editoriale di ieri sul Corriere, il venir meno dell’urgenza per effetto del calo dello spread (determinato per lo più dagli interventi della Bce ma anche dalla fiducia dei mercati nel professor Monti) è un «fattore di rischio» e l’azione del governo dal dicembre scorso sembra aver perso incisività. Esattamente quanto si osservava qualche giorno fa su Notapolitica. Molto poi dipenderà dall’andamento del Pil, visto che il... Continua a leggere

Passata la paura, riforme a rischio

Di Federico Punzi , il - Replica

Calato lo spread, passata la paura? Passata la paura, si sta chiudendo la finestra per le riforme? Per la prima volta dagli ultimi giorni di agosto, quindi sette mesi fa, lo spread tra Btp e Bund decennali è sceso sotto quota 300, e il rendimento sotto il 5%, ma da allora molta acqua è passata sotto i ponti – o meglio, molti soldi. Se si analizza il grafico dell’andamento dello spread emerge chiaramente il peso dei fattori esterni nella crisi del nostro debito. Ben più delle... Continua a leggere

I primi 100 di Monti, un successo di immagine

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica A 100 giorni dal suo insediamento il bilancio dell’attività del governo Monti è positivo, se come metro di giudizio prendiamo l’operato dei governi precedenti. Del tutto insufficiente, invece, rispetto ai profondi cambiamenti di cui necessitano con urgenza la nostra finanza pubblica e il nostro modello economico e sociale. Promosso a pieni voti il premier nella capacità di mettere la sua autorevolezza personale al servizio del Paese, nel rappresentare... Continua a leggere

ATTENZIONE : NEL GELO, SPIRANO VENTI DI DESTRA

Di romix , il - Replica

L’Estrema destra italiana ed europea pare goda di ottima salute ed approfittando della crisi dell’euro e più in generale della crisi della costruzione europea, progetta di riaffacciarsi sullo scenario con un programma populista che ingloba al suo interno il rifiuto degli immigrati, la lotta all’espansione dell’islam, ritorno alla lira, lotta alle liberalizzazioni di Monti, e recupero della tradizione cattolica. L’Estrema destra italiana è ben agganciata all’estero al punto che... Continua a leggere

Toh! Le liberalizzazioni si fermano sul portone di banche e assicurazioni

Di Il Jester , il - Replica

Dopo averci massacrato con i balzelli e aver approntato un sistema di polizia fiscale degno della polizia segreta della Germania dell’Est di comunista memoria (Sallusti docet), ecco che arriva la sorpresa: le liberalizzazioni sono finite. Il governo ha colpito i notai, i tassisti, gli avvocati, i farmacisti e i loro presunti privilegi, e ora si ferma. Basta. Niente più liberalizzazioni. Non ce n’è più bisogno. Quanto si è potuto fare si è fatto. E non importa che siano state le... Continua a leggere

Bisogna mandare a casa il Governo Monti! Con il centrodestra allo sfascio, è dura…

Di Il Jester , il - Replica

Non si può continuare così. Abbiamo la democrazia sospesa e il noto e famoso ‘Decreto Liberalizzazioni’, è tutto fuorché liberalizzante. Non c’è una norma che davvero scalfisca i monoliti illiberali che si annidano soprattutto nel sistema bancario e assicurativo. Anzi, di più, il Governo Monti — con la scusa della modernizzazione — ha previsto che da quest’anno i pagamenti agli istituti previdenziali si dovrà fare esclusivamente con moneta elettronica. Se dunque c’è un... Continua a leggere

Merkel non fa sconti, la riforma del lavoro s’ha da fare

Di Federico Punzi , il - Replica

Nell’intervista concessa a ben sei quotidiani europei (Le Monde, Suddeutsche Zeitung, El Paìs, The Guardian, Gazeta e l’italiano La Stampa) la cancelliera tedesca Angela Merkel non fa sconti, non solo sulle misure di austerity, per le quali il rigore tedesco è ormai noto, ma anche sulle riforme per la crescita e l’occupazione: «Altri Paesi, la Germania o l’Europa dell’Est, ad esempio, – fa notare sommessamente Merkel – hanno già alle loro spalle... Continua a leggere

Meglio nessuna riforma che una cattiva riforma

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Tempo di primi bilanci. Il governo Monti ha fatto molto, molto più di quanto non siano riusciti a fare i governi di centrodestra e di centrosinistra: in soli due mesi ha praticamente abolito le pensioni d’anzianità, ha deciso lo scorporo tra Snam rete gas ed Eni (unica misura di peso del dl liberalizzazioni, per il resto deludente) e qualche sorpresa positiva potrebbe riservarla il dl semplificazione in esame oggi. Tuttavia, nell’emergenza, appena... Continua a leggere

‘Carceri private’ e partecipazione delle banche nell’edilizia carceraria. La norma del Governo Monti che passa in sordina

Di Il Jester , il - Replica

Ho letto il dannato articolo 44 del decreto sulle liberalizzazioni approvato dal CDM di questo Governo, e debbo dire che mi è venuta la pelle d’oca. Praticamente la norma prevede che la costruzione delle carceri e la gestione dei servizi connessi, esclusa la custodia, sia affidata ai privati. Una norma piuttosto pericolosa, perché permetterebbe l’infiltrazione della criminalità organizzata (mafia e camorra in primis) nella gestione delle carceri. Seppure la custodia dei detenuti rimane... Continua a leggere

CANONE RAI COME FINANZIAMENTO AI PARTITI

Di romix , il - Replica

Puntuale come ogni anno, il 31 gennaio scade il termine per poter pagare il canone rai. Uno dei tanti tributi imposto dallo Stato ed erroneamente chiamato abbonamento alla televisione italiana, il cui importo, ritoccato di anno in anno, comincia a pesare sulle famiglie. In pratica è un’imposta dovuta per la detenzione di un apparecchio (di nostra proprietà in quanto da noi acquistato) atto a ricevere immagini, anche se si preferisce la caterva di canali commerciali, alle trasmissioni dei... Continua a leggere

Un 6- alle liberalizzazioni di Monti

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Ad una attenta lettura, al netto delle prime impressioni – influenzate positivamente dalla sua ampiezza e dal vantaggio comunicativo di cui ha goduto essendo licenziato nella serata di venerdì, per cui la copertura mediatica è stata fin da subito sapientemente orientata dalla conferenza stampa al termine del Cdm e dalle apparizioni di Monti in tv (8 e mezzo e In Mezz’ora) – il dl liberalizzazioni ottiene a stento la sufficienza (un 6-), cui arriva grazie allo... Continua a leggere

GRECIA LA LISTA DELLA VERGOGNA

Di romix , il - Replica

Il governo di Atene ha dato seguito alla sua minaccia: da oggi è disponibile su internet l’elenco di 4.152 evasori fiscali greci, che complessivamente devono alle casse pubbliche 15 miliardi di euro. Il passo compiuto dal governo di Atene – cui danno particolare risalto tutti i quotidiani tedeschi – avviene poche ore prima dell’importante vertice Ue dei ministri delle Finanze. Il ministro delle Finanze greco, Evangelos Venizelos, parla di una “lista delle... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi