Archivi per tag: Michael Flynn

Russiagate, Flynn ammette di aver mentito all’FBI. Ma è una bufala che rafforza Trump. E il warfare

Di Mauro Bottarelli , il - 98 commenti

Prima di tutto, un paio di riflessioni a latere sul tema, giusto per contestualizzare bene il clima in cui si sta consumando l’ennesima “svolta” sul caso Russiagate. Primo, come vedete dalle prime pagine di “Repubblica” e “La Stampa” di stamattina, il grado di eccitazione è alto fra i russofobi locali, piselli in spolvero dopo che ieri la ABC ha reso noto che l’ex consigliere per la sicurezza nazinale, Michael Flynn, non solo avrebbe ammesso... Continua a leggere

Carina questa novità degli arresti annunciati: fra Catalogna e Russiagate, che gran presa per il culo

Di Mauro Bottarelli , il - 76 commenti

Sarò cinico. Ultra-realista. Disincantato. Dietrologo. Sostanzialmente, rompicoglioni. Ma francamente mi viene da ridere nel pensare che due degli eventi più importanti a livello politico-mediatico, ovvero l’inchiesta sul cosiddetto Russiagate e lo scontro fra Madrid e Barcellona sull’indipendenza catalana, si giochino unicamente su annunci. Di più, siamo arrivati all’annuncio di arresto gentile, ovvero quello che ti fa passare l’ultimo weekend di libertà... Continua a leggere

Quello in atto è davvero un golpe contro Trump o solamente un’astuta pantomima per rafforzarlo?

Di Mauro Bottarelli , il - 46 commenti

Ci ho riflettuto parecchio l’altra notte, visto che non riuscivo a dormire e mi sono lanciato in una rassegna stampa globale dell’affaire Trump, ovvero l’accerchiamento che sta sostanziandosi nei confronti del presidente USA per il cosiddetto Russiagate, definito dallo stesso inquilino della Casa Bianca “la più grande caccia alle streghe della storia”. Memorandum, file audio, indiscrezioni, nomine di procuratori speciali: in tre giorni la parola impeachment è... Continua a leggere

Sulla Russia, gli Usa richiamano tutti all’ordine. E il rasoio di Occam taglierà fuori le verità scomode

Di Mauro Bottarelli , il - 43 commenti

E’ bastato che facesse capolino la notizia degli emolumenti non dichiarati, in base alla legge federale, da John Podesta, capo della campagna elettorale di Hillary Clinton e gran accusatore del Cremlino per l’hackeraggio del partito Democratico, per imprimere un’accelerazione senza precedenti al cosiddetto Russiagate, ovvero le presunte infiltrazioni per influenzare il voto presidenziale statunitense. E si stanno muovendo pedine di primo livello. Michael Flynn, l’ex... Continua a leggere

Boom! Trump vuole che Mosca restituisca la Crimea all’Ucraina. Ma rischia l’impeachment

Di Mauro Bottarelli , il - 117 commenti

Tranquilli, non c’è nessun complotto in atto negli Stati Uniti. E, soprattutto, nessuno sta tenendo Donald Trump per le palle. Forse, quindi, c’è una spiegazione assolutamente lineare tra la promessa di normalizzazione dei rapporti con Mosca fatta in campagna elettorale con quanto dichiarato in conferenza stampa poco fa dal portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer. Rispondendo alle domande dei giornalisti rispetto alle dimissioni di Michael Flynn da consigliere alla sicurezza... Continua a leggere

Il sabotaggio è partito: salta Flynn, “è ricattabile da Mosca”. E in Francia è allarme hacker russi

Di Mauro Bottarelli , il - 46 commenti

Et voilà, l’operazione sabotaggio può avere inizio. A meno di un mese dal suo insediamento, l’amministrazione Trump perde un primo, importante pezzo e, guarda caso, il motivo della sua dipartita politica è quello di essere ricattabile dalla Russia. Cazzo che fantasia, ora manca solo che salti fuori un basista russo per Lee Harvey Oswald e facciamo bingo! Il generale Michael Flynn, numero uno del National Security Council, l’organo che elabora le strategie militari e di... Continua a leggere

Il Deep State sfrutta il vuoto di potere per imporre la sua agenda anti-terrorismo. E attenti alla Siria

Di Mauro Bottarelli , il - 15 commenti

Come volevasi dimostrare, la “lame duck session”, il periodo tra l’addio di un presidente Usa e l’insediamento del successore, è gravida di avvenimenti sottotraccia, con il Deep State in pieno controllo della situazione: il perfetto ordine per craere disordine. Non è un caso che durante la vacatio che attendeva l’insediamento di Obama al potere, Israele – tra il 27 dicembre 2008 e il 18 gennaio 2009 – avesse lanciato l’operazione “Piombo... Continua a leggere

Israele scarica la Turchia e manda un messaggio agli Usa su Siria e Libia. Lo capiranno?

Di Mauro Bottarelli , il - 25 commenti

Se il buongiorno si vede dal mattino, possiamo tranquillamente definire fin da ora un fallimento i negoziati di pace sulla Siria inaugurati formalmente oggi a Ginevra. Non solo, infatti, era assente l’opposizione sostenuta dall’Arabia Saudita ma anche e soprattutto i curdo-siriani del PYD, volutamente lasciati fuori dalle trattative dall’inviato Onu, Staffan de Mistura, quasi certamente per non irritare la Tuchia. Un giorno di lavori e la Russia già propone una riunione del cosiddetto... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi