Archivi per tag: Nicolas Sarkozy

Il benvenuto di Haftar alle navi italiane è nulla: saremo noi il fiammifero che brucia per primo?

Di Mauro Bottarelli , il - 96 commenti

Verrebbe da dire, ve l’avevo detto. Ma non ci voleva certo un profeta per capire che infilarsi nel ginepraio libico come abbiamo fatto noi italiani, avrebbe portato solo rogne. Dopo le minacce generiche sulla sovranità, infatti, il generale Haftar sarebbe passato alle vie di fatto con questo attacco ben più mirato: bombardate le nave italiane, poiché il loro ingresso in acque libiche si sostanzia come una lesione della nostra sovranità. Il tutto, a poche ore dall’ok di Camera... Continua a leggere

L’ipocrisia immigrazionista prende uno schiaffone al giorno. E se Fillon rompesse i vecchi schemi…

Meno male che al ballottaggio delle presidenziali austriache ha vinto Alexander Van der Bellen, altrimenti l’Austria si sarebbe chiusa a riccio su stessa, avrebbe blindato i confini, espulso clandestini e dato vita alle peggiori politiche anti-migratorie che quei nazisti dell’FPO stanno elaborando da anni. Meno male, davvero. In effetti, con Norbert Hofer presidente, avremmo corso il rischio di vedere il Parlamento di Vienna dare vita a misure tese a spingere i richiedenti asilo a... Continua a leggere

E’ partita l’agenda nascosta contro Mosca. Tra rublo ai minimi, negazione della realtà e spy story

Di Mauro Bottarelli , il - 31 commenti

Mario Draghi ha venduto l’ennesimo rinvio all’ampliamento del piano di QE ai mercati, i quali come bravi cani di Pavlov se lo sono bevuti nella speranza di un bel mini-rally di correzione dai tonfi che permetta loro di scaricare al parco buoi gli assets che rischiano di diventare rapidamente radioattivi. Per Draghi, “i rischi al ribasso per l’area euro sono aumentati nel nuovo anno per l’incertezza nei Paesi emergenti, la volatilità sui mercati finanziari e... Continua a leggere

Segui il petrolio e magicamente la guerra saudita in Yemen e il caos africano trovano un senso

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Un vecchio adagio della lotta antimafia dice, “segui il denaro”. Bene, per quanto riguarda l’attuale lotta al terrorismo fondamentalista, si può adattare questo motto con “segui il petrolio”. Sono infatti due gli sviluppi che abbiamo conosciuto nel corso del fine settimana che sembrano delineare scenari inattesi in quello che è lo scacchiere globale del potere ed entrambi hanno a che fare, più o meno direttamente, con l’oro nero. Partiamo da qui, ovvero... Continua a leggere

Sarkò fa flop

Di Johnny88 , il - 5 commenti

Rien à faire. Monsieur le president non ne becca una. Il ballottaggio delle elezioni cantonali conferma il primo turno e sancisce l’ennesima sconfitta di Sarkoleon. Nemmeno il risveglio dei mai sopiti desideri di grandeur ha riacceso la fiamma tra l’esagono e l’inquilino dell’Eliseo. Se il presidente sperava che i bombardamenti in Libia avessero un qualche risultato in termini elettorali, s’è sbagliato, e di grosso. La gauche, dopo le elezioni di ieri... Continua a leggere

Francia : il ciclone Marine spaventa l’establishment

Di lafayette70 , il - Replica

Il recente sondaggio della Harris Interactive che piazzava la neo-Leader del Front National, Marine le Pen, in testa ad un ipotetico triello presidenziale con i due partiti dell’establishment repubblicano, l’UMP di Nicolas Sarkozy ed il Partito Socialista, ha fatto scattare l’allarme nei rispettivi quartieri generali.  La  corsa a tentare di frenare la portata dirompente della notizia ha assunto dei toni financo caricaturali: come nel caso della deputata sarkozysta Chantal Brunel,... Continua a leggere

Francia: lo zar verde smascherato. Prende soldi da nuclearisti e probabili vivisezionatori

Di lafayette70 , il - Replica

La peste degli imbonitori ecologisti da salotto ormai è comune a molte opulente democrazie occidentali. La morale che viene ammannita al gregge delle pecorelle traviate è più o meno ovunque la medesima: abbasso le multinazionali inquinanti, viva le tasse che ci aiutano a migliorare uno stile di vita dannoso per l’ambiente, dagli al consumista impenitente e corbellerie simili.  Quando poi, qualcuno di questi furbacchioni viene colto, come suol dirsi, colle braghe calate,  ecco venire alla... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi