Archivi per tag: Paolo Gentiloni

E’ partita l’offensiva per blindare PD e governo. Regola numero uno, non accettare provocazioni

Di Mauro Bottarelli , il - 197 commenti

Et voilà, oggi 15 settembre la XVII legislatura compie il giro di boa: 417 deputati e 191 senatori di prima nomina hanno maturato l’assegno di pensione aggiuntiva da circa 1.000 euro, che potranno incassare, se non rieletti, a 65 anni. E mentre il ddl Richetti giace al Senato, magicamente accadono cose. Dopo l’addio allo ius soli, proprio a Palazzo Madama, causa mancanza di numeri per far passare il provvedimento, in casa PD esplode il caso. Il ministro Delrio sgancia la bomba: atto... Continua a leggere

L’asteroide deve centrare chi è così coglione da prendersela con il Buondì. E sul timing di Rimini…

Di Mauro Bottarelli , il - 313 commenti

Tutti arrestati, il cerchio si è finalmente chiuso attorno agli stupratori di Rimini. Sarebbero due fratelli marocchini di 15 e 16 anni, un nigeriano anch’esso minorenne e un congolese di 20 anni, ritenuto il capo e arrestato poco fa mentre tentava di fuggire in treno. Bene così, anche se la minore età di tre dei quattro lascia già presumere pene risibili, viste le molte attenuanti che potrebbero palesarsi sul cammino processuale. Anche perché i due fratelli marocchini non solo... Continua a leggere

Gli scontri di Roma? Una pantomima imposta dal governo alla questura per “far digerire” lo ius soli

Di Mauro Bottarelli , il - 154 commenti

Si possono cercare mille difetti alla questura di Roma e ai suoi dirigenti ma uno è pressoché impossibile trovarlo: errori nella gestione della piazza. D’altronde, essendo chiamati a presidiare la capitale d’Italia, hanno avuto a che fare negli anni con manifestazioni sindacali e politiche, Giubilei, appuntamenti istituzionali e, non ultime, due tifoserie calde e molte partite di calcio a livello internazionale e per trofei nazionali. Insomma, se qualcosa sfugge di mano, è... Continua a leggere

L’ambasciatore in Egitto e la messa in saldo della residua dignità. Si scrive Regeni, si legge migranti

Di Mauro Bottarelli , il - 96 commenti

Premesso che lo scandalo vero fu ritirare l’ambasciatore in Egitto, non la decisione di rimandarcelo ora, c’è modo e modo di applicare la sacrosanta ragion di Stato. Perché anche la forma, a volte, ha la sua bella importanza e non ci si può lamentare se, come sta accadendo in queste ore, i genitori di Giulio Regeni siano su tutte le furie con il governo. Perché nemmeno un bambino di 3 anni con notevoli deficit di apprendimento e sedato potrebbe credere alla versione ufficiale... Continua a leggere

Presto le ONG saranno colpevoli anche per Ustica. Ma che strano silenzio dell’UE sul caso Libia-Italia

Di Mauro Bottarelli , il - 108 commenti

Ormai siamo alla pantomima. Ma tragica, non tragicomica. Di colpo abbiamo scoperto che le ONG che operano da anni nel Mediterraneo non sono quegli specchiati esempi di virtù che giornali come “Repubblica” ci hanno spacciato fino a ieri. Certo, il gioco delle parti deve continuare e vi spiegherò dopo perché, almeno a mio avviso, quindi è normale che oggi la lettura nobile che ci offre il quotidiano di Carlo De Benedetti sia questa, Saviano: "Io sto con Medici senza... Continua a leggere

In un Paese civile, il j’accuse di Mattarella farebbe tremare il Parlamento. Qui lo farà il ministro Costa

Di Mauro Bottarelli , il - 27 commenti

Ci sono molti modi per offendere la memoria. Non averne, ad esempio. Averla e fare finta del contrario. Oppure ignorarla. Oggi la politica italiana ha deciso di dimenticarsi dell’anniversario della strage di Capaci e di concentrarsi sulla propria sopravvivenza: il ministro alfaniano per gli Affari regionali, Enrico Costa si è dimesso, dopo lo stop allo “ius soli” e dopo aver avviato il percorso di riavvicinamento a Forza Italia. In una lettera al presidente del Consiglio, Paolo... Continua a leggere

L’indignazione del “chissà dove andremo a finire” genera mostri. Il governo Gentiloni ne è la riprova

Di Mauro Bottarelli , il - 38 commenti

Immagino che tutti voi abbiate visto quel capolavoro assoluto del cinema che è “Amici miei”, quindi se vi cito lo scherzo del vasino del Necchi non cascherete dalla nuvole. E come chiosò quell’atto di goliardia, il Perozzi? Chiedendosi retoricamente, cosa sia il genio e rispondendosi così: “E’ fantasia, intuizione, decisione e velocità di esecuzione”. In quel caso, fu riempire di cacca da adulto un vasino per bambini, gettando nel panico i genitori per... Continua a leggere

Orwell in redazione. Ovvero, come nascondere 7mila migranti dalla prima pagina e vivere felici

Di Mauro Bottarelli , il - 96 commenti

Nella migliore delle ipotesi sono un visionario. Nella peggiore, un mitomane. Ieri ho dedicato un intero articolo allo sbarco in Italia di oltre 7mila clandestini in questo fine settimana, un qualcosa che in effetti ha riempito anche i telegiornali e i programmi di approfondimento di ieri. Insomma, era un qualcosa che stava accedendo davvero, era una notizia. Era la verità. Stamani, caffé e sigaretta a farmi compagnia, ho però fatto la solita rassegna stampa per vedere come i principali... Continua a leggere

Sui migranti, doppio schiaffo anche per Gentiloni. Ma è quest’Italia, senza più valori, a voler morire

Di Mauro Bottarelli , il - 99 commenti

Come volevasi dimostare, il vertice trilaterale fra Paolo Gentiloni, Angela Merkel ed Emmanuel Macron a Trieste prima della Conferenza sui Balcani occidentali è stato il corrispettivo politico della “Corazzata Potemkin”. Di fatto, è durato meno di mezz’ora, durante la quale – a detta di Gentiloni – si sarebbe parlato di Balcani, nuove sfide dell’UE, economia europea nel contesto della ripresa globale e, negli ultimi 10 secondi, anche di migranti. In che... Continua a leggere

Al terzo schiaffone sui migranti in otto giorni, ora l’Italia punta sui sindaci libici. Dopo, resta Lourdes

Di Mauro Bottarelli , il - 80 commenti

Ormai pare un’abitudine: sul caso migranti, l’Italia comincia a prendere schiaffoni prima ancora di essersi seduta al tavolo negoziale. E ormai siamo al terzo in otto giorni, la faccia comincia a fare male. In principio, lunedì l’altro, fu la minaccia di chiudere i porti, dopo l’arrivo di 12mila migranti in due giorni che riportò il governo e mezza maggioranza con i piedi per terra. L’Europa si spaventò così tanto che bastò l’ipotesi austriaca di... Continua a leggere

A Tallinn è un record senza precedenti: prima che iniziasse il vertice, ci avevano già sfanculato tutti

Di Mauro Bottarelli , il - 158 commenti

Sicuramente adesso ci diranno che quella persa oggi è stata solo una battaglia, mentre la guerra vera si combatterà l’11 luglio prossimo a Varsavia in sede Frontex. E noi, da bravi cittadini coscienziosi, faremo finta di credergli. Ma, guardando in faccia la realtà, ci sarebbe da sotterrarsi dalla vergogna: mai, penso, l’Italia è stata così piccola, debole e isolata in un contesto internazionale. Ciò che è avvenuto questa mattina, infatti, non ha precedenti: prima ancora che... Continua a leggere

No di Francia e Spagna a sbarchi, Vienna prepara i soldati al confine. Cazzi nostri, ce la siamo voluta

Di Mauro Bottarelli , il - 147 commenti

Tu guarda a volte che colpi di culo ti capitano nella vita. Proprio ieri, il ministro dell’Interno, Marco Minniti, era a San Luca, nella Locride calabrese, in visita al santuario della Madonna di Polsi, luogo sacro che vive però il drammatico dualismo tra fede cristiana e culto mariano particolarmente caro alla ‘ndrangheta. In quell’occasione, il ministro ha parlato di “impossibilità dell’accostamento tra Dio e criminalità organizzata”, ha invocato... Continua a leggere

ONG nei guai? Scatta la cura Soros: nuovo piano d’accoglienza e campagna mediatica su misura

Di Mauro Bottarelli , il - 92 commenti

“C’è una massa di denaro destinata all’accoglienza dei migranti che attira gli interessi delle organizzazioni mafiose e dico questo sulla base di alcune risultanze investigative”. Lo ha dichiarato il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, in audizione alla Commissione Antimafia, sottolineando comunque come “sia sbagliato ritenere che la mafia operi dovunque, perché così rischiamo di aumentare l’aurea di onnipotenza”. Sarà, per me l’unica... Continua a leggere

Non dite a Renzi che nella Silicon Valley cui si ispira, la gente dorme in macchina. E Obama…

Di Mauro Bottarelli , il - 45 commenti

Sfrutto poche righe per porre rimedio a un errore compiuto nell’articolo di questa mattina: i voti presi da Marine Le Pen sono 11 milioni e non 10, in crescita dai 7,6 del primo turno. Chiedo scusa, colpa della fretta. Per farmi perdonare, vi regalo uno strumento di analisi e interpretazione ulteriore del voto, appena pubblicato in un report ad hoc di Deutsche Bank. Eccolo, ci mostra due cose. Primo, al netto dell’aumento del Front National, negli ultimi 15 anni è stato il calo... Continua a leggere

Benvenuti nella realtà! Se colpisce una “collega”, allora la stampa scopre degrado e insicurezza

Di Mauro Bottarelli , il - 100 commenti

Il grado di delirio che sta toccando questo Paese è tutto contenuto nella proposta di legge del PD sulla legittima difesa: sparisce il reato di eccesso ma soltanto di notte. Ovvero, se ti entra in casa qualcuno durante il giorno, purtroppo devi lasciarti derubare impunemente. O, altrimenti, giocarti alla roulette russa della giustizia penale, il tipo di giudice che sarà chiamato a decidere se avevi o meno diritto di difendere tua moglie e i tuoi figli. Basta questo, penso. Ma si sa, poi si... Continua a leggere

La morte di Amri è la notizia meno importante, c’è in atto uno scontro di potere. A livelli molto alti

Di Mauro Bottarelli , il - 68 commenti

La questione è di una serietà enorme e non mi riferisco minimamente alla morte di Amis Amri nel corso di una sparatoria con la polizia a Sesto San Giovanni. La cosa inquietante è la discordanza enorme tra le versione dei fatti data dal Viminale nella persona del ministro dell’Interno, Marco Minniti e quella del questore di Milano, Antonio De Iesu. Il tutto, a distanza di nemmeno due ore l’uno dall’altro. Il questore di Milano è stato impeccabile, un poliziotto vecchio... Continua a leggere

Aleppo è liberata ma a media e politici occidentali sembra che sia morto il gatto. Nostalgia dell’Isis?

Di Mauro Bottarelli , il - 63 commenti

Per i media di regime e per la gran parte dei politici, i jihadisti sono diventati come la Nutella: che mondo è senza di loro? Viene da chiederselo, perché nel tardo pomeriggio di ieri, quando da Mosca veniva annunciata la liberazione totale di Aleppo dal cancro dell’Isis, non si è assistito a scene di giubilo. Anzi. Sembrava quasi che russi, siriani e iraniani avessero liberato la città da una compagnia di teatro che per quattro anni aveva fatto divertire grandi e piccini: nella... Continua a leggere

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi