Archivi per tag: Parigi

Più che l’EMA ad Amsterdam, fa notizia l’EBA che va a Parigi. Chi gioca contro la Merkel? E perché?

Di Mauro Bottarelli , il - 47 commenti

Stando alla ricostruzione del “Corriere della Sera”, la sconfitta di Milano nell’assegnazione della sede per l’Agenzia europea del farmaco sarebbe responsabilità del voltafaccia della Spagna: dopo il no a Barcellona, sarebbe quindi prevalsa la logica del “muoia Sansone con tutti i filistei”, ovvero meglio ad Amsterdam che a un Paese concorrente del Sud Europa? Chissà, quando si arriva ai sorteggi, non si sa mai cosa può succedere. Si finisce... Continua a leggere

Ricordate il festival per soli neri di Parigi? In piena attività e con tanto di censura. Ora, chi è razzista?

Di Mauro Bottarelli , il - 83 commenti

Li aspettavo al varco, da almeno due mesi. E, come volevasi dimostrare, i pagliacci transalpini hanno calato le braghe senza nemmeno battere ciglio. Immagino che ricorderete il mio articolo dedicato al Nyansapo Afro-Feminist Festival di Parigi, la kermesse talmente multiculturale e multietnica da prevedere che l’80% dei suoi spazi fossero aperti soltanto per donne nere. All’epoca, la mobilitazione contro questo apartheid al contrario fu generale, così come lo scandalo e... Continua a leggere

Vasco, Bonolis e la paura sono il paradigma dei nostri tempi: ogni messaggio, necessita di filtro

Di Mauro Bottarelli , il - 108 commenti

Inutile negarlo, parlano le cifre: ieri l’Italia si è fermata per Vasco Rossi. Erano in 230mila al Modena Park e oltre 5 milioni di mezzo davanti ai televisori (oltre il 36% di share) per il concerto-evento che ha festeggiato i quaranta anni di carriera del rocker di Zocca: chapeau, piacciano o no lui e la sua musica. Paradossalmente, il fulcro mediatico e social della serata è stata la patetica presenza da voce narrante di Paolo Bonolis, uno che sta al concetto di vita spericolata... Continua a leggere

Su richiesta e in anteprima, l’attentato buonista. A Londra va in onda la false flag degna della D’Urso

Di Mauro Bottarelli , il - 72 commenti

Non so se avete avuto il piacere di assistere all’approfondimento di SkyTg24 dedicato all’attentato contro la moschea di Finsbury Park a Londra: un assoluto spasso. In studio, due sedicenti esperti di terrorismo appartenenti a centri studi con nomi roboanti quanto la megaditta di Fantozzi e altrettanto ridicoli nei contenuti e in collegamento il musulmano moderato di complemento, quasi un accessorio dell’Ikea, ormai indispensabile. Gravi le conclusioni cui si è giunti: siamo... Continua a leggere

Macron frigna per i gay ceceni ma sa che a Parigi c’è un evento con aree vietate ai bianchi? Forse no

Di Mauro Bottarelli , il - 139 commenti

In alto i calici, abbiamo superato quota 60mila! Con i quasi 10mila arrivi negli ultimi quattro giorni, il conto degli sbarchi nel 2017 ha infatti superato questo mitico livello, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, quando erano stati 40mila. Lo indicano i dati del Viminale, quindi il massimo dell’ufficialità. E da dove arrivano questi migranti che scappano da guerre e carestie? I nigeriani sono in testa tra le nazionalità delle persone sbarcate (8.120),... Continua a leggere

Parigi ci ha fornito la dose di terrore terapeutico ma l’assuefazione cresce. E la resa è ormai vicina

Di Mauro Bottarelli , il - 71 commenti

Capisci che stanno vincendo la battaglia quando ti rendi conto di essere stanco. Stanco di dover ogni volta prendere sul serio un qualcosa che, oramai, non ha più nemmeno la decenza di ammantarsi di un minimo di gravità emergenziale. Sembra un copione: l’attentato con sempre meno vittime ma sempre più penetrante a livello di location, il senso di assedio, le reazioni della politica, lo Stato che si riunisce e promette sicurezza. Sembra di rivedere un film: cambia qualche faccia e... Continua a leggere

Nel silenzio dei media italiani, Parigi brucia e in Germania tira aria pesante. Garante, nulla da dire?

Di Mauro Bottarelli , il - 187 commenti

L’articolo di oggi è uno di quelli che non avrebbe bisogno di parole, perché le immagini dicono già tutto. Questi video Migrant battle on the streets of Paris: Large gangs of men armed with makeshift clubs. Watch this video on YouTube Paris migrant camps grow after 'Jungle' demolition Watch this video on YouTube France: Refugee camp by Paris metro swells as Calais closes Watch this video on YouTube ci mostrano cosa è accaduto a Parigi... Continua a leggere

Parigi, violenti scontri contro il jobs act

Di Ticino Live , il - 7 commenti

Violenti scontri a Parigi tra polizia e manifestanti al termine del corteo contro il jobs act nella capitale francese. Nei pressi di place de la Republique, dove è arrivato il corteo partito dalla Bastiglia, un manifestante e 5 poliziotti hanno riportato ferite. In particolare, un agente è rimasto bruciato alla gamba da una molotov. Sono state poche migliaia a partecipare, a Parigi e in provincia, alle dimostrazioni odierne, volute dal sindacato nonostante la legge sul lavoro sia stata già... Continua a leggere

Nizza, Parigi, Bruxelles: i veri kamikaze

Di JLS , il - 46 commenti

“MES CHERS COMPATRIOTS……” aveva esordito il galletto valle spluga dell’eliseo, in occasione delle stragi di Parigi. I suoi burocrati staranno scrivendo in queste ore concitate, il nuovo appello alla legalitè, libertè, fraternitè e nto culo attè, per Nizza. Quello che non è cambiato è il galletto valle spluga. I veri kamikaze sono in tutta europa, e non stanno nelle periferie disagiate e neppure nelle moschee e neppure sui tir o nei bataclan. I veri kamikaze,... Continua a leggere

Fossi francese, più che piangere per la finale, lo farei per lo stato in cui è ridotta la Republique

Di Mauro Bottarelli , il - 26 commenti

Alla fine, al netto degli scontri posti in essere da hooligans russi e inglesi, gli Europei di calcio si sono chiusi senza che la minaccia più temuta, quella del terrorismo, si palesasse. Per un mese le forze dell’ordine e di sicurezza francesi sono state in allarme, costrette a presidiare fan-zone stracolme di persone e a monitorare cosiddetti soft-target in tutte le città che ospitavano gli incontri. E’ andata bene, meglio così. Ma mentre gli occhi di tutti erano fissi sugli... Continua a leggere

La sindaca rossa vuole trasformare Parigi in un campo per migranti a cielo aperto. E dall’Ucraina..

Di Mauro Bottarelli , il - 38 commenti

Era il 30 maggio scorso quando, pressato dalle incombenti elezioni amministrative, Matteo Renzi partiva all’offensiva contro Matteo Salvini sul tema dell’immigrazione: “Io dico: aiutiamoli a casa loro davvero, con la cooperazione internazionale e un diverso modello di aiuti allo sviluppo. Nel frattempo salviamo quante più vite umane possibili, sapendo che non c’è nessuna invasione: i numeri sono sempre gli stessi, più o meno. C’è una grande crisi umanitaria... Continua a leggere

Sugli immigrati, l’ipocrisia Usa e Gb si oppone all’allarme scandinavo. E l’Italia? E’ il Bengodi

Di Mauro Bottarelli , il - 23 commenti

Sono sincero, quando a fine anno sbaraccherà dalla Casa Bianca, Barack Obama mi mancherà. Perché solitamente i politici, quando devono prenderti per i fondelli, dissimulano, mentre lui te lo dice in faccia che ti sta sbeffeggiando e lo fa con la naturalezza di chi parte da un presupposto molto simile a quello del marchese del Grillo: ovvero, io rappresento gli Usa e quindi posso fare e dire ciò che voglio. E lunedì al vertice a 5 tenutosi ad Hannover, Obama ha parlato. Eccome se ha... Continua a leggere

A Bruxelles e Parigi, all’opera il Grande Illusionista

Di Maurizio Blondet , il - 86 commenti

Almeno sappiamo che Mason Wells non è un “crisis actor”. I media ci hanno detto che questo  mormone di 19 anni rimasto ferito all’aeroporto di Bruxelles, era anche a Boston il giorno dell’attentato alla maratona, ed era a Parigi il novembre scorso, nel giorno dei mega attentati  al Bataclan e Café Voltaire.  Sì, a Boston c’era con la famiglia nel 2013, era andato a vedere la mamma che faceva la maratona, poi ci fu l’esplosione,  in una via vicina (dice il papà). Ma a Parigi... Continua a leggere

Allarmi radioattivi, petrolio e indipendenza curda. L’Iraq entra in pieno nel risiko mediorientale

Di Mauro Bottarelli , il - 9 commenti

Non so quanti di voi si ricordino del cartone animato di Superman e soprattutto del suo refrain: “E’ un uccello! E’ un aereo!, No, è Superman!”. Bene, quanto accaduto mercoledì in Turchia con l’attentato che ha reclamato quasi 30 morti in un complesso militare nel centro di Ankara è molto simile: è un bomba, no un’autobomba, no è un kamikaze. Casualmente, un profugo siriano. Il quale, pur essendo un attentatore suicida, aveva le mani curate come se... Continua a leggere

Qualche cifra e qualche domanda sul “terrorismo”. Mentre cantiamo la Marsigliese

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Penso che per mettere in prospettiva l’intera situazione esplosa con gli attacchi terroristici a Parigi (con il cotè di panico generalizzato in tutta Europa, l’allarme ad Hannover, l’assedio e il coprifuoco a Bruxelles e l’assalto all’hotel in Mali) basterebbe questo grafico, il quale sintetizza l’intera follia del momento. Oddio, follia mica tanto, perché se gli indici azionari corrono lo fanno per un motivo: e le guerre sono quasi meglio degli unicorni... Continua a leggere

Toh! La strage di Parigi ha il suo capro espiatorio. E chi, se non Israele?

Di Davide Mura , il - Replica

L’Occidente, il decaduto Occidente, o il degenerato Occidente, ha trovato il proprio capro espiatorio per gli attentati di Parigi. Chi? Il titolo già lo rivela: Israele. Così riporta Il Foglio. La colpa degli attentati sarebbe da ricercarsi nella crisi tra israeliani e palestinesi, nonostante, l’ISIS non abbia mai motivato i propri attacchi con il conflitto tra Israele e palestinesi, quanto semmai nella logica dell’integralismo e fondamentalismo islamico, secondo... Continua a leggere

Se l’Occidente è una civiltà già decaduta

Di Davide Mura , il - 3 commenti

All’indomani degli attentati di Parigi, che hanno reso gli europei pienamente consapevoli del fatto che il nemico, il terrorista, non sta a migliaia di chilometri da casa, ma è a pochi passi da loro (magari è il signore della porta accanto), i commentatori – almeno quelli più arguti – si sono domandati se questi attentati e i presupposti sociali che hanno permesso di compierli, dimostrino che l’Occidente è una civiltà in lento, ma inesorabile declino. La realtà... Continua a leggere

Dagli Usa al Canada, dal Venezuela al Kenya, la verità è che viviamo in un mondo di pazzi

Di Mauro Bottarelli , il - 6 commenti

Ricorderete come qualche giorno fa, nel tentativo di razionalizzare e mettere in prospettiva il dato occupazionale Usa di ottobre, sottolineavo l’importanza del settore costruzioni, il quale da solo ha garantito il maggiore aumento salariale orario dal dicembre 2014, a fronte della stagnazione degli altri comparti. Se ricordate, facevo quindi notare che il dato di questo settore relativo a novembre potrebbe essere dirimente per la scelta della Fed di alzare o meno i tassi a... Continua a leggere

E dopo la deflazione, tassi a zero e negativi ci regalano una nuova bolla immobiliare. Globale

Di Mauro Bottarelli , il - 34 commenti

L’altro giorno vi ho parlato di come la politica di tassi a zero o negativi abbia paradossalmente alzato il rischio di ripiombare in deflazione, ovvero la condizione economica che si voleva combattere attraverso quegli strumenti di politica monetaria. Bene, la logica di NIRP e ZIRP ha fatto di meglio, ci ha consegnato silenziosamente un’altra bolla immobiliare pronta a scoppiare, quasi un deja vù del 2008 ma senza subprime o cartolarizzazioni allegre, sono bastate le Banche... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi