Archivi per tag: pd

Perché hanno vinto i 5 Stelle? Perché vincono dal 2013. I retroscena, il successo, le sottili strategie

Di Chris Barlati , il - 66 commenti

Pericolo populismo? Servi dei Rothschild? Amici di Soros? Reddito di cittadinanza per inebetire la mente dei cittadini? Qual è il motivo della vittoria dei 5 stelle? Semplice. Sono stati, fin da sempre, un vero partito di centro sinistra. Se dovessimo paragonarli ad un partito della nostra storia costituzionale, dovremmo definirli non come un vero e proprio partito ma come un’intera coalizione: il Pentapartito. Unica differenza è che, certamente, il collante ideologico del Pentapartito... Continua a leggere

Ma la scandalosa “razza” di Fontana è la stessa tutelata dalla Costituzione nata dall’antifascismo?

Di Mauro Bottarelli , il - 171 commenti

Io Attilio Fontana lo capisco. Provate voi a vedervi catapultato dalla sera alla mattina dal ruolo di pressoché eminente sconosciuto a quello di candidato presidente della Regione Lombardia, dopo il forfait esistenziale di Bobo Maroni. Come minimo, un po’ sei sballottato. Ok, sei un avvocato, sei stato sindaco di Varese e presidente del Consiglio regionale ma qui la faccenda è diversa: in due mesi rischi di bruciarti l’occasione della vita. Oltretutto, quegli stronzi del PD hanno... Continua a leggere

Come cazzo vi permettete di non aver abbastanza paura? Firmato: chi tira i fili nel vero Paese-cesso

Di Mauro Bottarelli , il - 25 commenti

Avrei voluto scrivere qualcosa di intelligente rispetto alla campagna elettorale, vista la messe di notizie emersa dai vari appuntamenti politici di ieri e oggi ma quando mi sono imbattuto in questo, #Elezioni, Orietta Berti annuncia che voterà per #M5S. Esposto del #Pd all'Agcom. ma Di Maio grida alla censura https://t.co/8tvdngckQc — Agenzia ANSA (@Agenzia_Ansa) 14 gennaio 2018 ho dovuto dedicare tutto il mio tempo a rincorrere e cercare dove fossero finiti i miei coglioni,... Continua a leggere

Affamare la bestia della bontà è l’unica soluzione per sopravvivere. Altrimenti, tenetevi pure l’Unicef

Di Mauro Bottarelli , il - 615 commenti

Non so se sono più patetici o ipocriti. Perché negare la realtà può anche essere la spia rivelatrice di una disperazione che nasce da sentimenti autentici e nobili ma arrivare al parossismo di elevare questa distorsione ad atto di normalità politica che presupponga la criminalizzazione di chi, da persona normale, invece lo stigmatizza, trascende ogni spiegazione razionale e va a incanalarsi nell’unica categoria dello spirito possibile: il delirio ideologico. Perché pensare che il... Continua a leggere

Stanno perdendo, non è il momento di avere pietà: se bramano il loro cupio dissolvi, accontentiamoli

Di Mauro Bottarelli , il - 100 commenti

Negli ultimi giorni è stato il mal di schiena il mio compagno di viaggio, una dolorosa pausa forzata che mi è servita a disintossicarmi dalla frenesia spesso inutile e destabilizzante della cronaca. Certo, ho seguito con entusiasmo da finale dei mondiali la questione della salma di Vittorio Emanuele III, così come fra un’iniezione e l’altra di Voltaren e Muscoril ho capito che il mondo gravita attorno a Maria Elena Boschi e al suo vagabondare da piazzista di pentole a pressione... Continua a leggere

L’ossessione antica di borghesucci che flirtavano con l’utopia ma scelsero il vestaglione di flanella

Di Mauro Bottarelli , il - 60 commenti

Non sperate che dedichi più di cinque righe alla manifestazione anti-fascista tenutasi questa mattina a Como: prendo per buona la cifra resa nota dal ministro Maurizio Martina, a detta del quale i partecipanti erano più di 10mila. Un successone. Anzi, vi dirò di più: trattasi di stime al ribasso, frutto dell’ontologica umiltà del PD. Erano almeno 100mila, tanto che le guardie cantonali svizzere erano in allarme al valico di Brogeda per la calca anti-fascista che premeva sui confini... Continua a leggere

Trump ha già twittato la solidarietà a “Repubblica” o si gingilla ancora con l’inezia di Gerusalemme?

Di Mauro Bottarelli , il - 64 commenti

Prima di tutto, una doverosa presa d’atto rispetto al mio articolo di ieri mattina: ho toppato. Non solo Federico Ghizzoni verrà sentito dalla Commissione d’inchiesta sul sistema bancario prima di Natale ma, per far digerire al PD la questione, insieme a lui sfileranno a Palazzo San Macuto anche tutti gli ex ministri delle Finanza, da Tremonti a Grilli a Saccomanni e tutti i vertici della banche venete. Il tutto, in meno di due settimane, contemplando anche le audizioni già... Continua a leggere

Tutti accoglienti con lo ius soli degli altri. In 48 ore, l’inciucio preventivo è svelato: ora votate pure

Di Mauro Bottarelli , il - 73 commenti

Parliamoci chiaro: in un Paese civile, il rimpallo di responsabilità fra Bankitalia e Consob sulla mancata vigilanza nel sistema bancario non sarebbe nemmeno immaginabile, non possibile. Sarebbero volate, da tempo, teste e scrivanie: qui, invece, si invocano audizioni. Dove? Ma ovviamente in quella che è diventata il sancta sanctorum di tutti gli snodi pre-elettorali, il labirinto di ogni ricatto: la Commissione d’inchiesta sul sistema bancario, giochino a orologeria non a caso messo... Continua a leggere

In attesa del complotto prussiano dietro il crac di Banca Etruria, godiamoci il pragmatismo comasco

Di Mauro Bottarelli , il - 63 commenti

C’è poco da fare, il 4 dicembre non porta bene a Matteo Renzi e Maria Elena Boschi. Nel giorno che sanciva il primo anniversario dalla clamorosa sconfitta nel referendum istituzionale, quella che avrebbe dovuto sancire la fine della carriera politica dei due esponenti PD, un nuovo scandalo legato al caso Banca Etruria arriva a turbare la rinnovata serenità che si era instaurata sull’argomento nel partito di maggioranza relativa del Paese. Dopo l’audizione in Commissione... Continua a leggere

Attenti, per Macron fischiare a una donna è reato. E sulle fake-news è partita la campagna d’inverno

Di Mauro Bottarelli , il - 272 commenti

Com’è che diceva Laura Boldini alla vigilia della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne? Mi sfugge, eppure sono certo che fosse un concetto pregnante. Ah si, eccolo: La #ViolenzaControLeDonne non è solo ‘roba da donne’. Riguarda tutti, riguarda il presente e il futuro del Paese. Perché gli #uomini che rispettano le donne restano a guardare? Perché tanti, pur rifiutando la #violenza non si sentono coinvolti in questa battaglia? #InQuantoDonna — laura boldrini... Continua a leggere

Macron invita Renzi a fare Goldrake e distruggere il male grillino. E se Scalfari sceglie il Cavaliere…

Di Mauro Bottarelli , il - 158 commenti

Non so se ci avete fatto caso ma da qualche giorno, Matteo Salvini e Giorgia Meloni sono spariti dalle cronache politiche. Nonostante la sua candidata fosse in lizza per la presidenza del municipio di Ostia (poi sconfitta dalla contendente grillina), la leader di Fratelli d’Italia si è eclissata. Idem per l’onnipresente numero uno leghista. Scelta di basso profilo strategica? No, cordone sanitario. Non scelto ma subìto: il Cavaliere ha fatto partire la censura. Con sommo piacere... Continua a leggere

Ma se i fusilli di CasaPound sono voto di scambio, offrire lo ius soli pur di coalizzarsi al voto, cos’è?

Di Mauro Bottarelli , il - 139 commenti

Non è mia abitudine occuparmi di formiche, tantomeno di quelle con la tosse che si atteggiano a giganti. Trovo che una totale indifferenza sia la migliore risposta verso la nullità. Qui, però, siamo di fronte a qualcosa di pericoloso: il su citato gigante, infatti, è talmente ferito e agonizzante da chiedere alle sue pulci di fare il lavoro sporco per lui, girando armate di propaganda per la savana alla disperata ricerca di alleati. E consensi. Tocca, quindi, sporcarsi le mani. Con... Continua a leggere

Il vero problema è sentirsi umiliati dalla Svezia e non da Katainen. Ma avremo tempo per piangere

Di Mauro Bottarelli , il - 192 commenti

Per carità di patria, ho atteso un giorno prima di toccare l’argomento. Dopo l’eliminazione dai Mondiale ero pronto a tutto, sapevo che nei media come sui social network si sarebbe riversato il solito bestiario italiano legato all’unica ragione per cui questo Paese è pronto a mobilitarsi. In effetti, è andata così. Ne abbiamo sentite di ogni ma due mantra ci hanno deliziato: la solita rottura di coglioni para-sociologica in base alla quale il calcio è metafora della... Continua a leggere

Da qui al voto politico ne vedremo di tutti i colori. Quindi, calma: magari il treno deraglierà in Sicilia

Di Mauro Bottarelli , il - 109 commenti

Fermi tutti, urge premessa: non auguro incidenti ferroviari a nessuno. Né al treno elettorale del PD, né tantomeno a quello su cui viaggia Matteo Salvini in Sicilia da oggi. Il treno che spero deragli con le elezioni regionali siciliane di domenica prossima è quello del sistema in sé stesso. Destra, centro, sinistra. Sopra e sotto. E non perché in Sicilia ci siano oltre 20mila forestali a fare un cazzo, pagati con le mie tasse ma perché ieri, in Val di Susa, erano in azione due canadair... Continua a leggere

L’excusatio non petita di Visco ci mostra quanto è lunga la coda di paglia del sistema che lo difende

Di Mauro Bottarelli , il - 23 commenti

“BANKITALIA. MICCOLI (PD): CHIEDO SCUSA, MOZIONE ERA UNA SCHIFEZZA (DIRE) Roma, 18 ott. – Marco Miccoli chiede scusa sulla mozione di Bankitalia. “Ieri alla Camera su Bankitalia abbiamo votato una schifezza. La responsabilità non e’ solo di chi ha proposto la mozione, ma anche la mia, poiché non avendola letta mi sono fidato dell’indicazione data dal Partito. Chiedo scusa a tutti”, dice il deputato del Pd”. Dunque, uno dei più grossi strappi... Continua a leggere

La Catalogna ci ha insegnato una cosa precisa: la mitologica “piazza” non conta un cazzo di niente

Di Mauro Bottarelli , il - 71 commenti

Dunque, ragioniamo un attimo a bocce ferme e mente fredda. Ieri il presidente catalano, Carlos Puidgemont, ha chiesto a Madrid trattative senza condizioni sull’indipendenza catalana, proclamata e subito sospesa nel suo discorso di martedì pomeriggio. Per tutta risposta, davanti alle Cortes, Mariano Rajoy gli ha dato i cinque giorni come alle cameriere licenziate: entro lunedì Barcellona deve chiarire se ha o non ha dichiarato l’indipendenza unilaterale, nel qual caso verrà... Continua a leggere

E’ vero, c’è un’emergenza democratica. Non è la legge elettorale ma la censura votata dal Senato

Di Mauro Bottarelli , il - 97 commenti

“(ANSA) – ROMA, 10 OTT – La legge europea passa al Senato con 118 sì, 17 no e 69 astenuti. Il provvedimento, che contiene tra l’altro la norma che introduce l’aggravante della “minimizzazione” di crimini come la shoah, deve ora tornare alla Camera. I senatori di Mdp si sono astenuti. (ANSA). BSA 10-OTT-17 19:19 NNNN. (ANSA) – ROMA, 10 OTT – “Se si dovesse riconoscere l’aggravante della minimizzazione di un crimine come quello... Continua a leggere

Attenti a festeggiare per la morte dello ius soli: il piano Minniti per i profughi è un cavallo di Troia

Di Mauro Bottarelli , il - 232 commenti

Lo so, sono cinico. E spietato. Ma quando ieri il nuovo coordinatore nazionale di AP, Maurizio Lupi, ha ucciso in conferenza stampa lo ius soli, cavando un ragno di dimensioni ciclopiche dal buco di fine legislatura del PD, mi sono fatto una sola domanda: chissà quale contropartita politica ha ottenuto il partito di Alfano per questa missione da bounty killer di un provvedimento che, giorno dopo giorno, stava diventando una rogna sempre più grande sul cammino dei riposizionamenti in vista... Continua a leggere

“Di Maio non ha mai lavorato”, dissero indignati i titolari di master in leccaggio culi. E su Firenze…

Di Mauro Bottarelli , il - 78 commenti

Un paio di premesse. Doverose. Non ho mai votato M5S e non penso lo farò mai. Non li demonizzo come fanno molti ma, oggettivamente, non posso non prendere atto, pressoché quotidianamente, della loro insipienza una volta traslati dal ruolo di meri guastatori a quello di amministratori. D’altronde, se basi la selezione della tua classe dirigente – o rappresentante – su poche decine di click anonimi di gente che si è logata a Rousseau, non puoi sperare di ritrovarti fra gli... Continua a leggere

E’ partita l’offensiva per blindare PD e governo. Regola numero uno, non accettare provocazioni

Di Mauro Bottarelli , il - 197 commenti

Et voilà, oggi 15 settembre la XVII legislatura compie il giro di boa: 417 deputati e 191 senatori di prima nomina hanno maturato l’assegno di pensione aggiuntiva da circa 1.000 euro, che potranno incassare, se non rieletti, a 65 anni. E mentre il ddl Richetti giace al Senato, magicamente accadono cose. Dopo l’addio allo ius soli, proprio a Palazzo Madama, causa mancanza di numeri per far passare il provvedimento, in casa PD esplode il caso. Il ministro Delrio sgancia la bomba: atto... Continua a leggere

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi