Archivi per tag: Portogallo

Catalogna for dummies: senza caos in UE, come può la BCE comprare questa merda a fine corsa?

Di Mauro Bottarelli , il - 60 commenti

E’ inutile che stia a farvi resoconti di quanto accaduto in Catalogna ieri, visto che tg e giornali non parlano d’altro. Sono quattro i numeri che contano: 42, 90, 800 e 40. Ovvero, avrebbe votato il 42% degli aventi diritto, il “Sì” avrebbe prevalso con il 90% circa, oltre 800 sarebbero i feriti negli scontri e una quarantina quelli che sarebbero ricorsi alle cure sanitarie, ovvero ospedalizzati. Insomma, quattro numeri che ci dicono tutto e il contrario di tutto. Nel... Continua a leggere

Il babau del terrorismo nasconde un’economia globale che è la fonte della rabbia popolare

Di Mauro Bottarelli , il - 43 commenti

Sono sincero: quanto accaduto in Turchia mi ha spiazzato, voglio vedere come evolve la questione siriana prima di esprimermi al riguardo, visto che sarà l’atteggiamento di Ankara verso Damasco, a mio modesto avviso, a dirci chi ha vinto e chi ha perso. E, soprattutto, chi ha sobillato. E mentre il mondo pare impazzito, dietro le quinte succedono cose che passano sotto silenzio. Ma che, al netto del pericolo reale che una strisciante islamizzazione dei cittadini musulmani di Europa e Usa... Continua a leggere

L’UE si consola del Brexit aprendo alla Turchia. Ma banche ed effetto domino sono il vero rischio

Di Mauro Bottarelli , il - 15 commenti

Al netto del terrorismo mediatico, pare che il Brexit non abbia portato con sé le cavallette. Anzi, a Londra tutto prosegue come al solito, non si hanno notizie di rimpatri forzati di lavoratori comunitari e il Big Ben non è crollato. Mi spiace per i fomentatori di panico di SkyTg24 ma ad avere paura, per adesso, è l’Ue e non la Gran Bretagna. Per adesso. Certo, Juncker fa la voce grossa e dice che Londra deve muoversi ad attivare l’articolo 50 che regolamenta l’uscita... Continua a leggere

Se la retorica europeista sfrutta il terrore per coprire i suoi fallimenti. E la fine che ci attende

Di Mauro Bottarelli , il - 29 commenti

Non so voi ma mi ha fatto impressione il modo in cui tutti i mezzi di informazione italiani, televisioni in testa, hanno trattato la vicenda delle sette studentesse morte in un incidente stradale in Spagna. Persino Enrico Mentana, uno che dal suo tg ha statutariamente (e giustamente, visto che altri tg sembrano “Chi l’ha visto” o la D’Urso) eliminato la cronaca, ha dedicato i primi 17 minuti (su 30 totali) del telegiornale di lunedì sera al fatto. Di più, Bruno Vespa... Continua a leggere

Dagli Usa al Canada, dal Venezuela al Kenya, la verità è che viviamo in un mondo di pazzi

Di Mauro Bottarelli , il - 6 commenti

Ricorderete come qualche giorno fa, nel tentativo di razionalizzare e mettere in prospettiva il dato occupazionale Usa di ottobre, sottolineavo l’importanza del settore costruzioni, il quale da solo ha garantito il maggiore aumento salariale orario dal dicembre 2014, a fronte della stagnazione degli altri comparti. Se ricordate, facevo quindi notare che il dato di questo settore relativo a novembre potrebbe essere dirimente per la scelta della Fed di alzare o meno i tassi a... Continua a leggere

Tassi di interesse negativi e QE generano ciò che si vuole combattere: deflazione

Di Mauro Bottarelli , il - 9 commenti

Nel mondo fatato del QE e dei tassi di interesse negativi succedono cose fantastiche, sembra quasi la giunta Marino. Guardate questo ad esempio, ovvero il fatto che mercoledì scorso più della metà degli emettenti di debito sovrano europeo vedevano i loro titoli a 2 anni con rendimento negativo. Non è una novità assoluta, visto che in gennaio, come ci mostra quest’altro grafico, 1,4 trilioni di euro di debito europeo superiore a 1 anno tradava con yield negativo in vista del QE... Continua a leggere

Denunciamo Atene per (sospetto) insider trading?

Di Mauro Bottarelli , il - 17 commenti

Ma denunciare il governo greco per turbativa dei mercati e insider trading, no? Capisco che in un mondo, quello dell’italica nequizia, dove un deputato del Pd arriva a chiedere una tassa per salvare la Grecia tutto possa passare in cavalleria ma qualcosa ora sta veramente assumendo i tratti della farsa. Domenica il governo di Atene ha fatto dichiarare al proprio ministro dell’Interno che non pagherà l’1,6 miliardi di debito verso l’Fmi il prossimo 5 giugno, visto che... Continua a leggere

Portogallo. Imposto il prelievo forzoso ai pensionati

Di Ticino Live , il - 3 commenti

Il governo portoghese ha approvato una nuova norma per la legge di bilancio, già entrata in vigore, che impone un “contributo straordinario di solidarietà” a tutti i pensionati e ulteriori tagli ai settori già ridimensionati nel 2013. Si tratta di una misura alternativa dopo che la Corte Costituzionale aveva dichiarato “illegali” i tagli sistematici del 10% sulle pensioni dei funzionari statali, con un risparmio significativo che il governo voleva ottenere per... Continua a leggere

Zona euro. Martin Schulz denuncia le contraddizioni del FMI

Di Ticino Live , il - Replica

Martin Schulz, presidente del Parlamento europeo, ha giudicato contraddittorie le raccomandazioni del Fondo monetario internazionale, che predica l’austerità per i paesi in difficoltà pur ammettendo, in parallelo, che troppo rigore frena la crescita. Schulz, in visita ufficiale settimana scorsa a Lisbona, in Portogallo, si è espresso in risposta a un recente rapporto del FMI, nel quale l’istituzione difende l’inasprimento delle misure di austerità in Portogallo, dove la... Continua a leggere

Mario Draghi non vuole aiutare il Portogallo

Di Ticino Live , il - 2 commenti

Circa un mese dopo l’annuncio da parte del presidente della Banca centrale europea Mario Draghi dell’acquisto illimitato di obbligazioni pubbliche dei paesi in crisi, la BCE non ha ancora acquistato un solo titolo del Portogallo. Dopo le spiegazioni di Draghi ai giornalisti, Pedro Carvalho esprime la sua incomprensione nel giornale economico Diário Económico : “Draghi ha spiegato che i paesi che beneficiano del Fondo di soccorso saranno sostenuti con l’acquisto di... Continua a leggere

Portogallo: via libera alla “Svalutazione” silenziosa

Di Gpg Imperatrice , il - 30 commenti

  Premessa: un paese sostanzialmente fallito Il Portogallo di recente ha visto ridurre gli Spread notevolmente, ed oggi sta a circa 750 punti di differenziale coi BUND. Cio’ non toglie che il Portogallo e’ nei guai, guai grossi. Il suo debito pubblico e’ volato dal 71% del 2008 al 112% a fine Marzo del 2012 con una tendenza di crescita irrefrenabile, il PIL e’ in crollo (-1,2% trim/trim nel secondo trimestre 2012, e -3,3% annuo), idem domanda interna e produzione... Continua a leggere

Il fuori onda di Herr Schaeuble

Di Riecho , il - 4 commenti

Pochi giorni fa c’è stato a Bruxelles un meeting dei ministri delle finanze dell’eurozona. La tv portoghese TV124 ha ripreso uno scambio di parole tra un apparentemente inconsapevole Schaeuble (Ministro delle Finanze tedesco) e la sua controparte portoghese Vitor Gaspar.  Guardate il video. Schaeuble dice: “If in the end we need to make an adjustment to the [Portoguese bailout] programme, having taken large decisions about Greece.. this is key. But then, if necessary, an... Continua a leggere

Il Portogallo sotto il fuoco serrato delle agenzie di rating

Di Ticino Live , il - Replica

Lunedì l’agenzia di rating statunitense Moody’s aveva tagliato il rating sul debito del Portogallo portandolo al livello di speculazione. Un taglio motivato dal fatto che quest’anno l’economia portoghese dovrebbe contrarsi più del 3%. Martedì, poche ore dopo che il Commissario europeo agli Affari economici Olli Rehn aveva confermato che il Portogallo è sulla buona strada per migliorare le proprie finanze pubbliche, l’agenzia di rating Standard & Poor’s ha... Continua a leggere

Della Grecia (all’Europa) Non Frega più un Picchio, e Neppure del Portogallo. State Sereni.

Di FunnyKing , il - 11 commenti

Dai è evidente. E’ solo il gioco del cerino, la Germania (giustamente) non ha nessuna intenzione di concedere più un centesimo ad Atene. Non si fida e fa bene. In questo anno le banche tedesche, per quanto possibile, si sono messe al sicuro vendendo (in perdita) obbligazioni greche oppure assicurandosi con dei CDS. Dunque ora la Grecia può fallire e le ultime ore ne sono la prova. Dovete sapere che domani avrebbe dovuto riunirsi l’ECOFIN per decidere di erogare una prima parte... Continua a leggere

Etichette: ,

Fiscal Compact: ristrutturazione in Portogallo, crisi acuta in Grecia

Di Ticino Live , il - Replica

A Bruxelles l’Unione europea ha raggiunto l’accordo sul nuovo Patto di bilancio, il cosiddetto Fiscal Compact. Questo significa l’obbligo dell’equilibrio dei conti nelle Costituzioni nazionali o in leggi equivalenti. In caso di violazione sono previste sanzioni. Il Patto è stato firmato da 25 Stati su 27 (si sono astenute Gran Bretagna e Repubblica Ceca), ma malgrado l’alta adesione, forti divisioni permangono sul modo di risolvere la crisi greca. Manca una soluzione... Continua a leggere

E Intanto il Portogallo…15%x 10 Anni chi offre di Più? (astenersi Greci)

Di FunnyKing , il - 5 commenti

Mentre il balletto sulle spoglie di Atene non si è ancora concluso, dall’altra parte del mediterraneo si sta consumando esattamente lo stesso dramma, i titoli di stato portoghesi sfondano il muro del 15%. Forse (e dico forse) siamo di fronte a qualcosa di diverso rispetto al fenomeno greco. Ci sono voci sempre più insistenti che parlano di una ristrutturazione controllata e già concordata da mesi del debito di Lisbona.  Stiamo a vedere. Intanto da ZH: Portugese 10 Year Bond... Continua a leggere

Etichette:

Grecia ad un Passo dal Default e il Portogallo…ad un passo dalla Grecia

Di FunnyKing , il - 5 commenti

E S&P tanto per completare l’opera ( l’operetta) manda uno dei suoi (anal)isti su Bloomberg Tv ( a InsideTrack)  a dirci che la Grecia è fallita e che questa volta non si troverà nessun accordo con i bondholder ne con FMI e Ue. (ma vah?) Tanto per capirci Moritz Kraemer è il managing director dell’ufficio rating sovrani europei di Standard& Poor, insomma hanno mandato il pezzo grosso. Ecco i lanci di agenzia prontamente rilanciati da ZH: Time for the dominos to... Continua a leggere

Etichette: ,

Adesso Abbiamo 2 Macchine del Tempo per Scrutare il Futuro: Dopo la Grecia Salutiamo il Portogallo

Di FunnyKing , il - 4 commenti

Amarcord: vi ricordate quante volte abbiamo cominciato un post sulla Grecia (gli “speciali Grecia”) con questa immagine e questa frase: Rischio Calcolato segue con estrema attenzione (a rischio di annoiare) quello che succede in Grecia . La Grecia è il laboratorio di quello che accadrà (anzi che stà già accadendo) in molti paesi europei, Italia compresa, quando i tagli al bilancio decisi nel 2010 si tradurranno in minori servizi, aumenti delle tasse, licenziamenti e tagli agli... Continua a leggere

Etichette:

In Questo Mare di Ottimismo, mi Chiedo Quando il Portogallo Diventerà Mainstream

Di FunnyKing , il - 6 commenti

Dai, dai, che l’Euro ce la fa. O meglio, dai, dai che questa volta l’Ecofin riuscirà davvero a comprare ancora un po di tempo. Ok però…., possibile che nessun giornale o tiggi si sia ancora accorto che a fianco della Grecia abbiamo un altro stato già fallito? No dico vogliamo dare un occhiatina al Portogallo? Cavoli è così evidente. Nel giorno in cui tutti gli spread si contraggono furiosamente (persino quello italiano) le obbligazioni portoghesi fanno segnare nuovi... Continua a leggere

Etichette:

Signore e Signori salutiamo Il Portogallo nel Club dei Falliti (insieme alla Grecia)

Di FunnyKing , il - 5 commenti

Pare che i giochi siano fatti, come anticipatovi questa mattina l’Europa si appresta ad emettere eurobond escludendo però dal salvifico effetto Grecia e Portogallo. I paesi europei AAA garantiranno gli eurobond e gireranno parte della raccolta ai paesi con difficoltà di bilancio, in cambio questi ultimi cederanno sostanziose quote di sovranità. (Monti Forever! Tanto per capirci. E non sarà neppure necesario che occupi lo scranno di Palazzo Chigi. Farà il commissario….... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi