Archivi per tag: Privatizzazioni

C’è una Corte che chiede meno Stato

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica e L’Opinione Nulla di nuovo. Sono anni che le valutazioni della Corte dei conti si ripetono uguali a se stesse, in ogni occasione pubblica o nelle audizioni davanti alle commissioni parlamentari. Ma al presidente Luigi Giampaolino e ai suoi collaboratori va comunque riconosciuta la puntualità e la nitidezza dell’analisi, a prescindere dal colore politico, o tecnico, dei governi che si succedono. E quindi, esattamente come anni fa gli allarmi e i suggerimenti... Continua a leggere

Anche Monti, come Berlusconi, fregato da Tesoro e Ragioneria?

Di Federico Punzi , il - Replica

Prima la Repubblica, poi il Sole24 Ore, prosegue l’offensiva mediatica del ministro del Tesoro Grilli per difendere la legge di stabilità dalle numerose critiche di queste ore – sulla retroattività del taglio alle agevolazioni fiscali, sulla tentata stangata ai disabili e ai servizi ad essi dedicati, così come sui tagli alla sanità. Ma nel complesso, l’obiettivo comunicativo di cui abbiamo scritto su queste pagine nei giorni scorsi – nascondere un ulteriore aumento di... Continua a leggere

Perché la rotta Monti non basta, servono nuove coordinate

Di Federico Punzi , il - Replica

E’ passato quasi inosservato l’aggiornamento del Def – documento di economia e finanza – adottato dal Consiglio dei ministri, ma qualsiasi governo politico non l’avrebbe passata così liscia. Si può perdonare a un governo di tecnici, con un economista presidente del Consiglio e uno al Tesoro, di sbagliare così platealmente le previsioni macroeconomiche del paese, sottovalutando addirittura della metà il calo del Pil nell’anno in corso, e nonostante... Continua a leggere

A settembre ultima chiamata per l’Italia

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su L’Opinione Scampata – almeno così sembra al momento, perché con i mercati non si può mai stare tranquilli – la tempesta d’agosto, grazie soprattutto alle rassicuranti prese di posizione del presidente della Bce Mario Draghi, sarà settembre il mese delle decisioni irrevocabili. La Corte costituzionale tedesca dovrà esprimersi sul meccanismo di stabilità europeo (ESM), ma soprattutto l’Italia dovrà decidere se formalizzare una richiesta d’aiuto o se... Continua a leggere

Monti-bis ha senso solo se Monti candidato premier

Di Federico Punzi , il - Replica

L’ipotesi di voto anticipato in autunno riflette il nervosismo e la debolezza di tutti gli attori in campo. Innanzitutto del premier Mario Monti, politicamente indebolito dall’evidenza che la sua cura non sembra sortire gli effetti sperati. Sono trascorsi nove mesi e in termini di rischio default, o di necessità di chiedere un salatissimo salvataggio, siamo più o meno laddove eravamo nel dicembre scorso, con l’aggravante di avere nel frattempo sparato/sprecato parecchie... Continua a leggere

Torna la tempesta d’agosto: un anno perso?

Di Federico Punzi , il - Replica

Altro che Moody’s, è l’analisi dell’Fmi sulle prospettive dell’economia globale, dell’Eurozona, e sul rischio di Italia o Spagna di perdere l’accesso ai mercati, a far schizzare lo spread vicino ai 500 punti. L’istituto di Washington sollecita l’attivazione del meccanismo anti-spread, ma Palazzo Chigi fa sapere che al momento non c’è alcuna intenzione né necessità di ricorrervi, anche se non si può escludere per il futuro. Oltre che... Continua a leggere

Sviluppo o gioco delle tre carte?

Di Federico Punzi , il - Replica

Misure reali, incisive, da subito operative, oppure solo annunci, bluff, rinvii e personalismi? Dopo uno studio più approfondito, il pacchetto sviluppo varato dal governo venerdì scorso sembra appartenere più alla categoria degli annunci e delle promesse che non dei fatti. E quel che è peggio è che ciò che luccica – incentivi e dismissioni – non è oro. All’indomani della conferenza stampa di presentazione del provvedimento i grandi giornali hanno accolto l’ultimo sforzo... Continua a leggere

La Corte dei Conti: tagliare spesa e tasse di 50 miliardi

Di Federico Punzi , il - Replica

Nel rapporto 2012 sul coordinamento della finanza pubblica, presentato ieri in Parlamento, la Corte dei Conti, come fa da anni in ogni sede, è tornata a denunciare gli squilibri recessivi delle politiche fiscali in cui i nostri governi perseverano, pur riconoscendo l’efficacia del contenimento della spesa – tra 2008 e 2011 una vera e propria inversione di rotta rispetto alla spesa allegra degli anni precedenti. Ma la notizia è la pressoché totale continuità, nel male ma anche... Continua a leggere

Lavoro, fisco, debito. Pdl redivivo?

Di Federico Punzi , il - Replica

Certo non bastano tre buone iniziative concrete per far dimenticare un’esperienza di governo a dir poco fallimentare. Ma da qualcosa bisogna pur ricominciare. Ed è apprezzabile che il Pdl stia tentando di riconquistare i suoi elettori delusi ripartendo dall’economia. Tre tavoli tematici – lavoro, fisco, debito – da cui sono scaturite altrettante proposte, alcune già pronte per diventare emendamenti ai testi di legge presentati dal governo. Ed è incoraggiante la... Continua a leggere

Dalla Ue warning a Monti: l’Italia rischia

Di Federico Punzi , il - Replica

Sembra un film già visto: filtrano indiscrezioni, spesso da Bruxelles, secondo cui all’Italia potrebbe servire una nuova manovra per rispettare i suoi impegni di bilancio; Palazzo Chigi e i ministri smentiscono. Il tempo ci dirà se anche stavolta dovremo rassegnarci al solito esito: la manovra alla fine s’ha da fare, ma siccome nell’emergenza – l’alibi è sempre lo stesso – il governo si trova impreparato a tagliare la spesa, aumentano le tasse. Questa volta il... Continua a leggere

Dal salva-Italia al bluffa-Italia

Di Federico Punzi , il - Replica

E’ come scrive Stefano Menichini su Europa, e cioè che il Pd è semplicemente entrato in campagna elettorale, ma ha compiuto il «piccolo capolavoro» di portare in Parlamento il confronto sull’articolo 18, facendo così un favore a Monti; oppure c’è di più, in realtà il Pd ha iniziato a fremere per tornare a Palazzo Chigi, teme possa sfuggirgli come gli è sfuggito dopo la parentesi tecnica ’92-’94, e quindi ha avviato, come sostiene Mario Sechi su Il Tempo,... Continua a leggere

Fisco da paura

Di Federico Punzi , il - Replica

Politiche di finanza pubblica del governo Monti sotto accusa da parte di Corte dei Conti e Garante per la privacy Anche su Notapolitica Si sta forse incrinando il monolitico unanimismo che circonda e accoglie le scelte di politica economica del governo Monti, e in particolare quelle che riguardano la crociata contro l’evasione fiscale? Presto per dirlo, ma certo ieri due importanti istituzioni di controllo – Garante per la privacy e Corte dei Conti – hanno posto l’accento su... Continua a leggere

Al Consiglio Ue con un messaggio pericoloso

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Inizia oggi l’ennesimo decisivo Consiglio europeo e il premier Mario Monti si presenta forte di una posizione condivisa da tutto l’arco costituzionale. Il messaggio lanciato all’Ue (a Berlino) e alla nostra opinione pubblica da qualche settimana, sempre con maggiore intensità, sia da Monti in persona, nelle sue interviste come nelle sue recenti audizioni al Senato e alla Camera, sia da tutti i partiti, anche quelli non di maggioranza, formalmente con le mozioni... Continua a leggere

Monti ha due strade

Di Federico Punzi , il - Replica

La Germania verserà più soldi nell’ESM solo se gli altri Paesi faranno i “compiti a casa” (e noi siamo appena all’inizio); l’America darà più soldi al Fmi solo se l’Europa farà la sua parte. Insomma, nel suo anno elettorale Obama non può permettersi una crisi dell’euro e punta su Monti (come osserva oggi il Financial Times) per allargare i cordoni della borsa della Merkel, la quale a sua volta prossima alle elezioni deve far vedere ai tedeschi... Continua a leggere

Merkel non fa sconti, la riforma del lavoro s’ha da fare

Di Federico Punzi , il - Replica

Nell’intervista concessa a ben sei quotidiani europei (Le Monde, Suddeutsche Zeitung, El Paìs, The Guardian, Gazeta e l’italiano La Stampa) la cancelliera tedesca Angela Merkel non fa sconti, non solo sulle misure di austerity, per le quali il rigore tedesco è ormai noto, ma anche sulle riforme per la crescita e l’occupazione: «Altri Paesi, la Germania o l’Europa dell’Est, ad esempio, – fa notare sommessamente Merkel – hanno già alle loro spalle... Continua a leggere

Curare un obeso ad abbuffate

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Viviamo in uno strano Paese, dove alla crisi del debito sovrano nella zona euro si risponde non tagliando la spesa e abbattendo il nostro debito con dismissioni di patrimonio pubblico, ma aumentando le tasse. Se il riequilibrio dei conti pubblici dal 2010 al 2014, cioè l’azzeramento del deficit, si realizza – lo certifica la Corte dei Conti – «in una prospettiva di ulteriore aumento del livello di intermediazione del bilancio pubblico», cioè... Continua a leggere

Perseverare è diabolico

Di Federico Punzi , il - Replica

I mercati hanno indubbiamente promosso la manovra del governo Monti. La Borsa ieri ha guadagnato tre punti circa e lo spread è calato di 100 punti in due giorni – anche se bisogna annotare che i bonos spagnoli hanno seguito la stessa dinamica dei btp italiani rispetto ai bund tedeschi, sottolineando ancora una volta la forte influenza del contesto europeo sull’andamento dei nostri titoli. Anche le istituzioni e gli osservatori europei hanno espresso apprezzamento. Questo perché... Continua a leggere

Bisogna farsene una ragione

Di Federico Punzi , il - Replica

Tutti – ad iniziare dai nostri politici e sindacalisti – dovrebbero fare lo sforzo di leggersi il rapporto sull’Italia del commissario Rehn. Oltre ad essere obiettivo ed esaustivo, non è affatto punitivo (anzi, riconosce punti di forza e sforzi compiuti) e quelle che suggerisce sono misure precise, concrete, ma nient’affatto proibitive. Non ci chiede la luna, insomma, piuttosto correttivi minimi alle distorsioni più clamorose del nostro sistema, che invece a mio... Continua a leggere

Errori che Monti non può commettere

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Non servono politiche “eque”, ma politiche che funzionino Se ci è arrivato anche il “politicamente corretto” Corriere della Sera si vede che non siamo gli unici ad avvertire il pericolo. «Meglio decidere che concertare», è il titolo dell’editoriale di ieri a firma Dario Di Vico. Lo ripetiamo da giorni, da quando abbiamo ascoltato Mario Monti neo premier esibire al Senato un compiaciuto gusto per la concertazione. Che sia con i partiti o... Continua a leggere

Tasse certe, riforme forse

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Tutto molto bello e molto liberale, tutto molto ben argomentato e documentato, come nelle relazioni di Bankitalia. Come si fa a dire no a Monti? Bisogna dirgli sì, ma il diavolo si nasconde nei dettagli. Il metodo e la tempistica sono ininfluenti forse per l’incedere lineare di una lezione accademica, ma non in politica. E sono questi i punti deboli del bel discorso di Monti: nuove tasse si possono imporre da domani, mentre di riforme strutturali se ne parla «nel... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi