Archivi per tag: propaganda

Perché gli economisti non possono prevedere una recessione

Di Francesco Simoncelli , il - 8 commenti

di Alasdair Macleod Lo scopo di questo articolo è quello di attirare la più ampia attenzione sull’incapacità cronica dell’establishment economico di prevedere le recessioni. La prossima volta che sentirete un economista fare una previsione sui media mainstream, dovreste subito concludere che ha torto. Perché? Un economista del FMI, Prakash Loungani, ha compiuto alcune interessanti ricerche nel 2000 circa l’accuratezza delle previsioni degli economisti. Utilizzando dati... Continua a leggere

Non vedo, non sento, non parlo…

di Alasdair Macleod I discorsi dell’anno scorso di Janet Yellen e Mario Draghi sono stati notevoli per l’omissione di qualsiasi commento sui temi più scottanti… …la FED e la BCE a che punto del ciclo del credito (indotto da loro stesse) pensano che siano l’America e l’Eurozona, e quindi che cosa intendono fare con i tassi d’interesse? E perché ancora è opportuno che la BCE inietti i fondi monetari nelle banche dell’area dell’euro fino a... Continua a leggere

Fallacie mercantiliste: i dazi proteggono il lavoro e aiutano tutti gli americani

Di Francesco Simoncelli , il - 42 commenti

di Gary North L’economista Walter Williams sottolinea quanto segue: Nel suo discorso del 2012 il presidente Barack Obama diceva che “oltre 1,000 americani stanno lavorando oggi perché abbiamo fermato un incremento della produzione delle gomme cinesi”. Secondo uno studio condotto dal Peterson Institute for International Economics (http://tinyurl.com/jdtbktu), tali restrizioni commerciali hanno costretto gli americani a pagare $1.1 miliardi in prezzi più alti per i... Continua a leggere

La storia la scrivono i vincitori ma state tranquilli: posto libero accanto a Mladic ne resta parecchio

Di Mauro Bottarelli , il - 108 commenti

Ieri attendevamo una risposta da Strasburgo, è arrivata invece dall’Aja. Sempre di tribunali si tratta ma fra la decadenza di Silvio Berlusconi e quella dell’Occidente, la differenza esiste. Perché la sentenza che ha condannato all’ergastolo Ratko Mladic per crimini di guerra non è un atto di giustizia, né tantomeno un pilastro attorno al quale riscrivere la storia del mattatoio balcanico: è una vergognosa coperta di Linus che servirà da precedente per, paradossalmente,... Continua a leggere

Trump è stata la false flag per screditare le teorie alternative una volta per tutte? Qualche sospetto

Di Mauro Bottarelli , il - 94 commenti

C’è davvero il rischio di una guerra? Dobbiamo avere paura della guerra? Una domanda apparentemente banale ma che, con il passare dei giorni, assume una valenza ontologica rispetto agli sviluppi dei nostri tempi. Davvero Trump ha paura di Putin e allora abbozza i suoi giudizi sul Russiagate, come ha fatto notare l’ex capo della CIA, sottolineando come gli Stati Uniti per questo siano in pericolo? Davvero la resa dei conti fra Hezbollah e Arabia Saudita è alle porte, con Israele... Continua a leggere

Torna ISIS, torna Rita Katz, torna la paura: occorre deprimere ancora un po’ la democrazia negli USA

Di Mauro Bottarelli , il - 64 commenti

I dati di fatto sono quattro. Primo, torna ad essere colpita Manhattan, dopo l’11 settembre. Secondo, gli analisti già parlano di un salto di qualità, definendo l’attacco di ieri su “modello europeo”, ovvero un pazzo o radicalizzato che si lancia sulla folla con un mezzo di trasporto in un giorno di festa e non più un uomo che si mette a sparare con armi pesanti, di fatto una risposta diretta all’appello dell’ISIS a colpire i civili, utilizzando armi non... Continua a leggere

Ci risiamo… un’altra volta

Di Francesco Simoncelli , il - 3 commenti

di Francesco Simoncelli L’esperienza nel proprio campo d’indagine è un asso nella manica per chi cerca di divulgare un determinato messaggio. L’esperienza non solo insegna a comunicare in modo appropriato le idee, ma permette a colui che le diffonde di raccoglierne di nuove e selezionare quelle che più si adattano alla comunicazione del messaggio. Per quanto riguarda la scienza economica, il miglior luogo dove costruire la propria esperienza è lì dove si svolge la sua... Continua a leggere

Il franchising del terrore offre di tutto, dall’Isis alla “pura malvagità”. Abbiate paura e niente domande

Di Mauro Bottarelli , il - 123 commenti

Hanno corso i titoli delle aziende produttrici di armi oggi a Wall Street. I 58 morti e 515 feriti dello shhot-out di Las Vegas hanno messo le ali ai primi beneficiari del Secondo Emendamento e di una delle principali battaglie incastonate nella campagna elettorale di Donald Trump, la libertà di possedere armi da fuoco. E rialzi del genere, nell’era Obama, avevano un senso: a ogni strage, il presidente prometteva un giro di vite. Quindi, le gente si fiondava a comprare pistole e fucili... Continua a leggere

Jamie Dimon teme che il suo lavoro sia diventato obsoleto

Di Francesco Simoncelli , il - 12 commenti

di Jeffrey Tucker Nulla dell’invettiva anti-Bitcoin di Jamie Dimon (“Bitcoin is a fraud”) ha senso. La tempistica era strana. Dopotutto, bitcoin si è mostrato al mondo fin dall’ottobre 2009. Non c’erano notizie che avrebbero potuto spingere l’amministratore delegato di JP Morgan ad affermare quanto segue: Questa moneta non funzionerà. Non si può avere un business in cui si può inventare una valuta dal nulla e pensare che le persone che la acquistano siano... Continua a leggere

La presunzione fatale di Mario Draghi

Di Francesco Simoncelli , il - 5 commenti

di Thorsten Polleit Il 23 agosto 2017 il presidente della Banca Centrale Europea (BCE) ha tenuto un discorso intitolato “Connecting research and policy making” a Lindau, Germania.[1] Ciò di cui Draghi ha parlato in questa occasione — e soprattutto quello di cui non ha parlato — è stato abbastanza rilevante. Mancava l’analisi delle cause dell’ultima crisi economica e finanziaria. Si aveva l’impressione che la crisi fosse arrivata inaspettata. Non si menziona il ruolo... Continua a leggere

Nuova campagna siriana per ONU e Amnesty ma la pace Qatar-Iran dice che qualcosa è cambiato

Di Mauro Bottarelli , il - 32 commenti

Della Siria, si sa, non frega più un cazzo a nessuno. Sparita dai tg, sparita dalle intemerate di sedicenti giornalisti e intellettuali. Se la gioca a livello di interesse generale con lo Yemen, quindi siamo alle soglie del feticismo estremo. D’altronde, quando la tua narrativa perde colpi di fronte all’avanzare della realtà, ci sono due alternative: alzare la posta della scommessa o abbandonare il tavolo da gioco. La mordacchia mediatica è la versione moderna e vigliacca della... Continua a leggere

Avrei tante cose da dire a quelli de “L’Espresso” ma una le sintetizza tutte: vi serve un esorcista

Di Mauro Bottarelli , il - 74 commenti

Attenzione gente, proseguite la lettura di questo articolo a vostro rischio e pericolo. Qui non stiamo parlando di far annullare un torneo di calcetto di beneficienza perché “nazista” o far denunciare un mitomane di imprenditore balneare (garantendogli contestualmente di triplicare la clientela), quella di cui parliamo oggi è roba forte, un allarme civile di prima grandezza. Oggi parliamo di questo, ovvero del numero de “L’Espresso” che sarà in edicola domani... Continua a leggere

Nave anti-ONG fermata per “traffico di uomini”. Boicottare il buonismo è atto di sopravvivenza

Di Mauro Bottarelli , il - 95 commenti

Prima di tutto, una premessa doverosa: quanto scrivo riflette unicamente il mio pensiero e la mia volontà di azione, “RischioCalcolato” in quanto blog non è coinvolto in nulla di ciò che sto per dire. Seconda premessa, smettiamola di pensare alle ONG e al cosiddetto “terzo settore” come qualcosa di volontaristico, privatistico e spontaneistico: era forse così ai suoi albori negli anni Sessanta ma, guarda caso, la sua espansione massima si è avuta durante gli anni... Continua a leggere

Gli sbarchi? E’ colpa dei francesi in Niger (proprio oggi, casualmente). Senza scordare il Russiagate

Di Mauro Bottarelli , il - 136 commenti

Non so voi ma io ho un rapporto strano con Fiorella Mannoia. La trovo umanamente insopportabile, come il 90% dei cosiddetti “artisti impegnati” ma devo ammettere che la sua voce ha un qualcosa di magico che la rende unica, un’interprete fuori dal normale. Ricorderete come uno dei suoi più grandi successi si intitoli “Come si cambia”, inno a un trasformismo di sopravvivenza in un modo falso e mutevole, soprattutto in amore e soprattutto per le donne. Bene, appena... Continua a leggere

Orwell in redazione. Ovvero, come nascondere 7mila migranti dalla prima pagina e vivere felici

Di Mauro Bottarelli , il - 96 commenti

Nella migliore delle ipotesi sono un visionario. Nella peggiore, un mitomane. Ieri ho dedicato un intero articolo allo sbarco in Italia di oltre 7mila clandestini in questo fine settimana, un qualcosa che in effetti ha riempito anche i telegiornali e i programmi di approfondimento di ieri. Insomma, era un qualcosa che stava accedendo davvero, era una notizia. Era la verità. Stamani, caffé e sigaretta a farmi compagnia, ho però fatto la solita rassegna stampa per vedere come i principali... Continua a leggere

Gini e la politica monetaria

di Alasdair Macleod Le banche centrali stanno diventando sempre più consapevoli che i critici della politica monetaria stanno guadagnando molta trazione nelle loro argomentazioni: non solo le politiche monetarie hanno fallito nel raggiungere i propri obiettivi, ma stanno anche creando distorsioni economiche controproducenti. Prima fra queste è il trasferimento di ricchezza alimentato dalla svalutazione monetaria. I banchieri centrali hanno sempre glissato su questo problema, che se... Continua a leggere

Poco tempo e in Siria saremo alla guerra totale. Il Mediterraneo trasporterà missili, non più migranti

Di Mauro Bottarelli , il - 54 commenti

Questo articolo è la naturale prosecuzione di quello pubblicato qualche ora fa. O meglio, è la naturale prosecuzione dell’ultima frase di quel pezzo: siamo alle prove generali di sgombero del Mediterraneo per questioni più serie degli sbarchi di migranti? Questo pomeriggio, infatti, al vertice preparatorio di Berlino in vista del G20, è andato in onda il più classico dei giochi delle parti. Il nostro premier, Paolo Gentiloni, ha ribadito la necessità di aiuti concreti per... Continua a leggere

Non dite ai nostri cari media che, sul Russiagate, CNN sta letteralmente sprofondando nella merda

Di Mauro Bottarelli , il - 41 commenti

Nel giorno in cui WikiLeaks diffonde altri particolari su Vault 7, per l’esattezza il programma “Elsa” che permette alla CIA di localizzare un obiettivo, anche quando non è possibile piazzargli un gps in macchina o quando il target non porta con sé uno smartphone e l’Ucraina, fresca di attacco hacker come mezzo mondo, si premura di far sapere che la colpa è dei russi e che Mosca tenterà di destabilizzare anche il voto legislativo italiano, ecco che arrivano le... Continua a leggere

Mezza America crede al Russiagate e Democratici nel caos: scorciatoia per una false flag in arrivo?

Di Mauro Bottarelli , il - 58 commenti

Quando l’altro giorno ho pubblicato l’articolo che paragonava l’attuale operazione di propaganda mediatica incentrata sul Ruassiagate alla Commissione Creel che nel 1916 fu insediata per trascinare il riottoso popolo statunitense all’intervento nella Prima Guerra Mondiale, molti commenti hanno fatto notare come – in punta di teoria della fabbrica del consenso di Chomsky – i tempi siano cambiati e, grazie agli innumerevoli mezzi di comunicazione in più di... Continua a leggere

Et voilà, arrivata la svolta sul Russiagate: stanno replicando la Commissione Creel. Per la guerra

Di Mauro Bottarelli , il - 26 commenti

Non c’è più rispetto per il lavoro altrui. Lo dico seriamente, io un minimo di suspence la ritenevo il minimo sindacale. Ok, la stronzata da vendere ai beoti via cavo a stelle e strisce era pronta da giorni, si sa, però bruciarsi tutto così, è davvero poco elegante. E, oltretutto, si configura come una mancanza di garbo verso chi sperava che il suo articolo di stamattina avesse vita almeno fino a domenica, invece di sfiorire nell’arco di poche ore. La “svolta” nel... Continua a leggere

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi