Archivi per tag: Putin

Geopolitica Mediorientale. I nuovi equilibri per l’ovest Asiatico

Di Chris Barlati , il - 14 commenti

  Il referendum inerente la creazione di un Kurdistan in uno stato a sovranità irachena, la pubblicazione esplicita di prove che confermano l’appoggio incondizionato degli Stati Uniti al terrorismo internazionale in Siria, la dichiarazione di guerra made in USA con lo spot propagandistico di Morgan Freeman*(Dopo Obama, i neri che appoggiano chi ammazza i neri sono diventati una prassi) sono tutti segnali non lasciano spazio a fraintendimenti: l’establishment del deep state... Continua a leggere

Trump in Europa – Putin, Merkel, Gas: il caldo weekend di Donald per il G20 ad Amburgo

Di Ticino Live , il - 3 commenti

Il G20 ad Amburgo a fine settimana – Relazioni UE – USA Trump sceglie la Polonia, a Varsavia, come prima tappa del suo tour in Europa. Primo obiettivo: mandare un messaggio agli alleati Nato e a Mosca, far sapere ai paesi dell’est che “saranno difesi dagli USA nel caso di un’eventuale aggressione russa”. La seconda tappa sarà Ambrugo, in Germania, dove Trump incontrerà il presidente russo Putin. Nato, Ucraina, Nord Corea, Siria, Terrorismo. Temi... Continua a leggere

NOBEL PER LA PACE A PUTIN SUBITO, toglietelo a quell’altro, e soprattutto la valigetta atomica, prima che a Capodanno combini un casino! 2017 L’anno della Russia?

Di Joe Black , il - 89 commenti

          Prima che questo post finisca nelle Fake della Psicopolizia Europea e della nostra allegra democrazia che difende la libertà di stampa diamoci dentro:                     Quantomeno date a Vladimir Putin l‘Oscar per la Pazienza,                 se proprio non volete dargli  il Nobel per la Pace. L’avete dato persino ad Obama PRIMA che iniziasse ad... Continua a leggere

Hillary & Trump: una lotta di classe. Rileggere Kleeves per capire.

Di Chris Barlati , il - 32 commenti

Il quotidiano contrapporre ”Hillary – Trump”, nell’odierno clima di presidenziale USA, assume spesse volte sfumature incredibilmente ridicole. Donald Trump non è certamente nemico di Hillary Clinton, e la signora Clinton, seppur malaticcia, non è dopotutto l’opposto dell’energico Trump. Nessuno dei due, in fin dei conti, ”minaccia” veramente l’avversario, poiché entrambi agiscono per interessi che sono equipollenti e che vogliono... Continua a leggere

Il perché della smodata ammirazione per Putin da parte degli italiani

Di Davide Mura , il - 31 commenti

Non conosco la realtà francese o quella tedesca, e nemmeno quella spagnola o inglese. Non so dunque se in questi paesi esista questa smodata ammirazione per Vladimir Putin fra i loro cittadini. Certamente però in Francia, esiste grande ammirazione per Marine Le Pen, nonostante la sconfitta alle recenti elezioni macroregionali. Un’ammirazione che si riverbera anche nel nostro paese, soprattutto per la comunanza fra il FN e il vecchio MSI, che nonostante tutto vive negli elettori di... Continua a leggere

Il Fuoco Brucia, l’Acqua è Bagnata e in Guerra si Muore.

Di Marco Tizzi , il - 106 commenti

Ho atteso una dozzina di giorni prima di scrivere qualcosa sugli attentati di Parigi e su tutto ciò che ne è seguito perché volevo godermi bene i successivi commenti. I fatti successivi e conseguenti hanno aggiunto un po’ di sale. Parrebbe – il condizionale è d’obbligo in questi casi – che il mondo si stia rendendo conto che in guerra (udite-udite) si muore. Proprio morti morti, eh, morti davvero. Non come in Risiko o come in Call of Duty, proprio persone morte che non si... Continua a leggere

Geopolitica e Immigrazione:Destabilizzazione e tensione, strategie a confronto.

Di Chris Barlati , il - 7 commenti

Spesso accade che quando una tematica viene troppo ‘’trattata’’ dai nostri bei media occidentali, vuol dire che essa sarà, non si sa come, di lì a poco relegata nel dimenticatoio. Tutto si perderà nell’oblio: i come, i perché, i quando, le vittime, i protagonisti. L’unica cosa che continuerà ad esercitare un’invisibile ma pressante influenza saranno le conseguenze che essa ha provocato. L’uso indistinto di parole quali ‘’profugo’’, ‘’migrante’’,... Continua a leggere

Renzi a vedere il tennis. Berlusconi in Crimea per il riconoscimento della minoranza italiana

Di Davide Mura , il - Replica

Renzi è volato a New York per assistere all’US Open di Tennis: in finale due italiane. Dunque, in qualsiasi modo fosse andata, avrebbe vinto il tricolore. Cosa ci facesse il presidente del Consiglio, è ancora tutto da capire. Soprattutto perché per vedersi questa benedetta partita, non solo ha disdetto l’apertura della Fiera del Levante in un momento così critico per l’economia italiana, ma ha addirittura utilizzato un volo di Stato, del cui costo ne ha dato conto Il... Continua a leggere

La mossa di Putin che certifica il clamoroso fallimento dell’Occidente in Siria

Di Davide Mura , il - Replica

Ormai è noto il disegno dell’Occidente per il Medio Oriente: far cadere tutti i vecchi regimi dittatoriali che hanno dominato nel ventesimo secolo. Il primo a cadere fu Saddam. Poi toccò a Mubarak. Poi Gheddafi. Il risultato? Le cosiddette Primavere Arabe, che non hanno prodotto nulla di democratico. Anzi… Hanno reinventato il terrorismo islamico e lo hanno reso forza politica e ideologica che sta conquistando, con il terrore, le terre che prima erano dominate dai vecchi... Continua a leggere

Perche’ tutti pensano all’Iran?

Di Chris Barlati , il - 32 commenti

Dopo ben 12 anni di interminabili trattative, finalmente il vecchio zio Sam potrà dormire sonni tranquilli. Ma quanto durerà questo estivo periodo di relax internazionale? Stando alle dichiarazioni di alcuni dei più influenti leader politici, la quiete non durerà per molto. Il testo ratificato a Vienna non ha soddisfatto le aspettative di tutti i partecipanti… L’accordo, ad essere sinceri, è vero, somiglia più ad un compromesso che ad un’intesa, mentre, dal punto di... Continua a leggere

Discorso di Vladimir Putin al Valdai Club 2014 (parte 3/3)

Di Nico Benurov , il - 1 commento

RISCHIOCALCOLATO vi propone il discorso del Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin tenuto al Valdai Club del 2014. Mai i mezzi di informazioni occidentali (e italiani) mostrano versioni integrali dei suoi discorsi, spesso estraggono solo alcune frasi d’effetto. Viene trascurata e non mostrata la capacità di ragionamento, d’argomentazione ed il punto di vista di un’importante zona del mondo, la Russia, tratto d’unione tra il mondo occidentale e... Continua a leggere

Etichette: ,

Discorso di Vladimir Putin al Valdai Club 2014 (parte 2/3)

Di Nico Benurov , il - 2 commenti

RISCHIOCALCOLATO vi propone il discorso del Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin tenuto al Valdai Club del 2014. Mai i mezzi di informazioni occidentali (e italiani) mostrano versioni integrali dei suoi discorsi, spesso estraggono solo alcune frasi d’effetto. Viene trascurata e non mostrata la capacità di ragionamento, d’argomentazione ed il punto di vista di un’importante zona del mondo, la Russia, tratto d’unione tra il mondo occidentale e... Continua a leggere

Etichette: ,

Discorso di Vladimir Putin al Valdai Club 2014 (parte 1/3)

Di Nico Benurov , il - 9 commenti

RISCHIOCALCOLATO vi propone il discorso del Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin tenuto al Valdai Club del 2014. Mai i mezzi di informazioni occidentali (e italiani) mostrano versioni integrali dei suoi discorsi, spesso estraggono solo alcune frasi d’effetto. Viene trascurata e non mostrata la capacità di ragionamento, d’argomentazione ed il punto di vista di un’importante zona del mondo, la Russia, tratto d’unione tra il mondo occidentale e... Continua a leggere

Etichette: ,

Perché il Sistema di Potere Anglosassone Domina il Mondo e lo Dominerà ancora a Lungo (I parte)

Di Marco Tizzi , il - 73 commenti

Ci siamo? Si avvererà finalmente un’altra delle tante profezie di George Orwell, che sempre più sembra un viaggiatore nel tempo e non solo uno dei più grandi scrittori si sempre? La mappa qui a sinistra rappresenta il mondo come è suddiviso nel suo capolavoro “1984”. Faremo quella fine? Chissà. Di certo le tensioni tra Russia-Cina da una parte e il mondo anglosassone dall’altra non sono mai state così forti dopo la caduta del muro di Berlino. Magari molto semplicemente i due... Continua a leggere

Il Vero Vincitore della Batosta di Cipro (Articolo Fondamentale)

Di FunnyKing , il - 7 commenti

Nota di Rischio Calcolato: in esclusiva per il lettori di Rischio Calcolato una traduzione di un articolo di Bojdar Marinov, fondatore del movimento libertario in Bulgaria e esperto di questioni che riguardano l’est europa. C’è un grande vincitore nella questione cipriota, pare proprio che sia la Russia e Vladimir Putin. Il perdente è l’Unione Europea, come poteva facilmente essere previsto.  Questo è un articolo fondamentale per comprendere la posta in gioco a Cipro. Il... Continua a leggere

Etichette:

Ad Est la domenica della protesta

Di Johnny88 , il - 3 commenti

  Tre paesi ad est si sono recati alle urne ieri, Russia, Croazia e Slovenia. In tutti e tre i paesi il risultato è stato unanime, la sonora bocciatura dei partiti al governo e la vittoria della protesta. Partiamo dalla Russia, in cui il forte calo di “Russia Unita” ha già fatto discutere. Il partito di Putin vince, ma non convince. Un calo di consenso dopo 12 anni al governo è certamente fisiologico, ma il  passaggio da una maggioranza costituzionale alla perdita della... Continua a leggere

Coincidenze?

Di Johnny88 , il - 4 commenti

8 Luglio 2011 Entra in vigore il trattato di Murmansk firmato a settembre dello scorso anno tra Norvegia e Russia. Il trattato di Murmansk pone fine a 44 anni di contese tra Russia e Norvegia sul mare di Barents. Trattasi di un bacino di 175mila chilometri quadrati sotto cui giacciono enormi giacimenti petroliferi. Si parla di 10 miliardi di potenziali barili di petrolio. Senza contare la presenza di gas naturale, e lo sfruttamento per la pesca. Un accordo quello chiuso da Stoltenberg con la... Continua a leggere

Quante vite per lo Zar?

Di lafayette70 , il - 2 commenti

Il terrificante attentato odierno all’aeroporto moscovita di Domodedovo si inserisce in una fitta serie di precedenti che data dal 1999.  Le stragi terroristiche di quell’anno costituirono il casus belli per la ripresa del sanguinoso conflitto russo-ceceno e, contestualmente, l’inizio dell’irresistibile ascesa di Vladimir Putin verso il potere assoluto.  Da allora altri episodi si sono susseguiti con una cadenza quasi inesorabile: dal sequestro al teatro Dubrovka con il maldestro... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi