Archivi per tag: QE2

Trump e Clinton viaggiano verso l’incoronazione. Ma l’economia Usa manda segnali da fine Impero

Di Mauro Bottarelli , il - 38 commenti

Quelle tenutesi martedì a New York non sono state solo primarie ma bensì la ratifica formale della nomination per la Casa Bianca per i due figli prediletti della città-Stato, Hillary Clinton e Donald Trump. La vittoria per entrambi è stata schiacciante, Trump ha avuto ben il 60% delle preferenze, la Clinton il 57,6%. D’altronde, entrambi giocavano in casa: a New York, Hillary Clinton aveva già vinto due volte il Senato, conosce ogni angolo dello Stato e ha potuto contare... Continua a leggere

La pantomima è completa: la Fed alza i tassi per poterli abbassare. Mercati e dati macro lo confermano

Di Mauro Bottarelli , il - 9 commenti

Alla fine, l’hanno fatto. La Federal Reserve, con decisione unanime dei membri del comitato monetario (FOMC), ha alzato i tassi di interesse americani per la prima volta in un decennio, una mossa di un quarto di punto che ha portato il costo del denaro in una fascia compresa tra lo 0,25%-0,50% dallo 0-0,25% precedente. E ha riaffermato che la prevista futura stretta sul costo del denaro sarà graduale. “La fine di un’era straordinaria”, come ha detto la stessa Janet Yellen... Continua a leggere

I nuovi occupati negli Usa, i tassi della Fed e l’enorme azzardo di Draghi sui mercati

Di Mauro Bottarelli , il - 2 commenti

Tranquilli, non mi sono scordato del dato dei nuovi occupati Usa a novembre: accidenti, +211mila unità contro un’attesa di 200mila, un successone, come ci mostra il grafico! A questo punto, il rialzo dei tassi da parte della Fed tra meno di dieci giorni è cosa fatta, tanto più che la Yellen aveva detto che anche 100mila unità sarebbero state sufficiente per operare sul costo del denaro. Di più, il dato di ottobre era stato anche rivisto da 271mila a 298mila, rendendo la dinamica... Continua a leggere

Il “Corriere” sgonfia la ripresa Usa. Ssh, non ditegli però che siamo già in recessione

Di Mauro Bottarelli , il - 11 commenti

Sarà crollo generalizzato anche oggi? O i magheggi delle Banche centrali garantiranno il rimbalzo del gatto morto, dopo il più classico dei weekend di paura? Stando alla performance dei mercati del Golfo di ieri, ci sarebbe poco da stare allegri: Arabia Saudita -7%, Qatar -5,25%, Emirati Arabi -7% e Bahrain -5%. Poco cambia, il mercato è rotto nei suoi fondamentali e per quanto si metta rossetto su un maiale, come dicono gli anglosassoni, non cambia la sua natura, né lo rende Marilyn... Continua a leggere

Economia USA. A Jackson Hole le ennesime parole vuote di Ben Bernanke

Di Ticino Live , il - 1 commento

Parlando al simposio che si svolge ogni anno a Jackson Hole, nello stato dello Wyoming, dove si riuniscono i principali banchieri al mondo, il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke ha assicurato : “il QE ha fatto e può fare di più.” Bernanke dunque sembra non escludere un QE3, ulteriori acquisti di bond e immissione di nuova liquidità sul mercato, per sostenere la crescita economica e ridurre la disoccupazione. Va detto che finora i due quantitative easing che hanno... Continua a leggere

Il Dado è Tratto: Niente QE3 per Ora. Solo tassi USA vicini allo 0 per un Periodo di Tempo Esteso. Il Commento e le previsoni di Rischio Calcolato.

Di FunnyKing , il - 2 commenti

Il dado è tratto, è appena finita la riunione del FOMC (il comitato esecutivo della FED) e ne è uscito grosso modo quando ci si aspettava, ovvero: 1) Alla fine del corrente programma di allentamento quantitavo non ne è previsto “esplicitamente” un altro. Il Fomc ribadisce che il QE2 finirà alla fine di Giugno. Non viene nominato alcun QE3. 2) La Fed manterrà i tassi ufficiali di rifinanziamento eccezionalmente bassi (da 0 a 0,25%) per un periodo esteso di tempo. 3)... Continua a leggere

Etichette: , ,

Il QE2 ed il Fato dell’Economia degli Stati Uniti

Continuiamo con la rassegna sulle probabili vie che la FED imboccherà, e le relative conseguenze, una volta che il programma del QE2 vedrà il suo termine a fine giugno.   In questo articolo, meno “ottimista” dell’altro di Shostak, vediamo come i tassi d’interesse giochino un fattore chiave nella situazione legata al dollaro ed alla stabilità dell’economia statunitense e mondiale. ____________________________________   di David Galland Nelle ultime... Continua a leggere

Etichette: ,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi