Archivi per tag: RussiaToday

Ma se i media russi erano così pericolosi, perché Twitter offriva loro gli spazi con il 15% di sconto?

Di Mauro Bottarelli , il - 16 commenti

Dunque, un dipendente incazzato di Twitter ha disattivato per 11 minuti l’account di Donald Trump.. Occorrerebbe premiarlo. Già, perché se normalmente il presidente USA è un grafomane social da competizione, dopo l’attacco a Manhattan la patologia è peggiorata. E di molto. Come d’altronde la piega dell’approccio statunitense alla questione. Dopo l’attacco alla green card tramite lotteria, ecco che il presidente si è lanciato nella rivendicazione di fatto... Continua a leggere

Per Rula Jebreal, gratta gratta, la responsabilità per Manhattan è di Putin. Ma c’è poco da ridere

Di Mauro Bottarelli , il - 171 commenti

Importanti novità all’orizzonte delle indagini sull’attacco a Manhattan: il lupo solitario uzbeko ha cantato. Trasportato in carrozzella in un’aula di tribunale, ha vuotato il sacco: “Avrei voluto uccidere più persone”. Nulla, da ora, sarà più come prima, è scoperchiato il vaso di Pandora dell’ISIS in America: vogliono ammazzare. Di più, in attesa di essere deportato a Guantanamo come da volontà di Donald Trump, l’uzbeko ha reso noto di aver... Continua a leggere

Ricordate il festival per soli neri di Parigi? In piena attività e con tanto di censura. Ora, chi è razzista?

Di Mauro Bottarelli , il - 83 commenti

Li aspettavo al varco, da almeno due mesi. E, come volevasi dimostrare, i pagliacci transalpini hanno calato le braghe senza nemmeno battere ciglio. Immagino che ricorderete il mio articolo dedicato al Nyansapo Afro-Feminist Festival di Parigi, la kermesse talmente multiculturale e multietnica da prevedere che l’80% dei suoi spazi fossero aperti soltanto per donne nere. All’epoca, la mobilitazione contro questo apartheid al contrario fu generale, così come lo scandalo e... Continua a leggere

Non dite ai nostri cari media che, sul Russiagate, CNN sta letteralmente sprofondando nella merda

Di Mauro Bottarelli , il - 41 commenti

Nel giorno in cui WikiLeaks diffonde altri particolari su Vault 7, per l’esattezza il programma “Elsa” che permette alla CIA di localizzare un obiettivo, anche quando non è possibile piazzargli un gps in macchina o quando il target non porta con sé uno smartphone e l’Ucraina, fresca di attacco hacker come mezzo mondo, si premura di far sapere che la colpa è dei russi e che Mosca tenterà di destabilizzare anche il voto legislativo italiano, ecco che arrivano le... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi