Archivi per tag: segreto bancario

Prevenzione di frode fiscale. Il Credit Suisse blocca dei conti americani

Di Ticino Live , il - Replica

Il colosso bancario svizzero Credit Suisse ha bloccato decine di conti di cittadini americani, non sapendo se questi depositi siano serviti a evadere il fisco degli Stati Uniti. Lo scrive l’agenzia Bloomberg citando fonti all’interno della banca. Con questa decisione, la banca svizzera vuole mostrare la sua buona fede alle autorità fiscali statunitensi. Il timore è quello di trovarsi nuovamente davanti alla giustizia americana. Nel maggio 2014, il Credit Suisse aveva dovuto pagare... Continua a leggere

Conti dei clienti francesi di UBS. La banca può intervenire nel procedimento

Di Ticino Live , il - Replica

La giustizia svizzera permette a UBS di partecipare ai procedimenti di assistenza amministrativa con Parigi. Ci si ricorda, a inizio luglio, della reazione del Ceo di UBS, Sergio Ermotti, contro un Consiglio federale giudicato troppo di “centro sinistra” perchè consentiva con troppa facilità la consegna al governo francese di decine di migliaia di nomi dei clienti francesi della banca. Mercoledì, il Tribunale amministrativo federale è andato parzialmente incontro a UBS,... Continua a leggere

Come gli impiegati delle banche svizzere pagano la fine del segreto bancario

Di Ticino Live , il - 1 commento

Lo scorso ottobre, il tribunale di Ginevra ha dato ragione a tre ex impiegati della banca HSBC e del Credit Suisse. Le banche devono comunicare ai loro ex collaboratori il dossier che li riguarda e che hanno trasmesso alle autorità fiscali americane. Nella loro grande lotta all’evasione fiscale, gli americani non se la prendono solo con le banche e i gestori patrimoniali ma anche con gli impiegati di banca, individualmente, sospettati di aver aiutato i clienti americani a evadere il... Continua a leggere

Clienti francesi : il Credit Suisse lancia la temuta “operazione Hexagone”

Di Ticino Live , il - Replica

Entro la fine del 2013, i clienti francesi della banca devono fornire i loro giustificativi d’imposta, pena la cancellazione dei loro conti. Trattamento speciale previsto per i clienti facoltosi. Direttore del Credit Suisse per l’Europa, Romeo Lacher ha avviato lunedì l’Operazione “Hexagone”, un piano che i suoi collaboratori stavano preparando da mesi. Il responsabile dell’operazione, Thomas Wirth, ha approntato un piano di battaglia dettagliato, che prevede che tutti i fondi... Continua a leggere

Manca la fiducia : le banche private abbandonano la Svizzera

Di Ticino Live , il - 4 commenti

Il numero di banche private straniere in Svizzera è sceso a quota 129 a fine di maggio dai 145 di inizio 2012. I beni in gestione sono diminuiti di un quarto. Quella che una volta era la meta preferita degli istituti che nutrivano aspirazioni nel Private banking, ora fa i conti con una fuga delle società finanziarie, scrive il portale di economia Wall Street Italia.com : “Per molti media elvetici il segreto bancario avrà vita breve. Il tutto mentre la crescita dei costi necessari per... Continua a leggere

La Svizzera su una lista nera francese dei paradisi fiscali

Di Ticino Live , il - 1 commento

La Svizzera figura su una lista nera di 17 paradisi fiscali redatta dall’Agenzia francese per l’aiuto allo sviluppo. Questa nuova lista nera va oltre la lista francese sugli “Stati e territori non cooperativi”, che comprende solo otto territori : Botswana, Montserrat, Brunei, Nauru, Guatemala, Niue, le isole Marshall e le Filippine. Nell’attuazione dei suoi progetti di cooperazione, l’Agenzia francese per l’aiuto allo sviluppo non passerà più... Continua a leggere

Il Lussemburgo negozierà la fine del segreto bancario

Di Ticino Live , il - 1 commento

Il Lussemburgo abbandonerà il segreto bancario a condizione di poter negoziare, soprattutto con la Svizzera, ha ricordato mercoledì il suo primo ministro Jean-Claude Juncker. I dirigenti europei si riuniscono il 22 maggio a Bruxelles per un summit largamente dedicato alla lotta contro l’evasione fiscale. “Abbandoneremo il segreto bancario e ci dirigeremo verso lo scambio automatico di informazioni, che intendiamo introdurre il 1. gennaio 2015. Ma questo si farà solo se si avrà... Continua a leggere

L’Italia non ha soldi per uscire dalla crisi perchè miliardi di euro sono nascosti in Svizzera

Di Ticino Live , il - 6 commenti

Stando a Il Fatto Quotidiano, i soldi depositati in Svizzera dagli italiani in fuga dalla pressione fiscale e dal pericolo di un prelievo forzoso toccano i 120-200 miliardi. Il quotidiano economico Il Sole 24 Ore riduce le cifre a 100-120 miliardi di euro. I soldi per uscire dalla crisi ci sarebbero, si legge su Il Fatto Quotidiano.it : “Ma sono in Svizzera, dove gli italiani ultramilionari hanno accumulato conti correnti.” Poi il sito propone un sondaggio : Cosa è giusto fare con... Continua a leggere

LA FINE DEL SEGRETO BANCARIO. CEDE ANCHE IL LUSSEMBURGO. Nel frattempo un gruppo di Paesi MORALMENTE FANATICI vuole aumentare la circolazione dei dati…

Di Joe Black , il - 13 commenti

    Jan Claude Junker, dopo la timida apertura di domenica del suo ministro delle finanze, afferma che il Lussemburgo è pronto ad aprire i suoi archivi dal primo gennaio 2015 La linea che lega la guerra Usa all’UBS (Svizzera), il massacro di  Cipro,  gli scricchiolii di Malta,  lo scandalo Offshore Leaks si allunga sempre più. Dopo la Svizzera in dirittura d’arrivo cede anche il Lussemburgo che aprirà i suoi archivi dalla fine del 2014 Unico paese dove la privacy... Continua a leggere

Sulla piazza finanziaria di Lugano l’amministrazione di fondi neri ha ancora un peso importante

Di Ticino Live , il - Replica

Nelle banche di Lugano l’amministrazione di fondi neri ha ancora un peso importante, scrive il portale Infoinsubria.com, che chiede se i fondi neri depositati nelle banche svizzere stanno diventando tossici. “Un tempo il valore di una banca dipendeva dalla somma dei patrimoni amministrati – si legge nell’articolo – ma la presenza di una forte percentuale di fondi non dichiarati si sta rivelando pregiudizievole per il valore dell’istituto. Cercare di vendere una banca... Continua a leggere

Banche svizzere, le uniche a chiedere l’autocertificazione fiscale ai clienti stranieri

Di Ticino Live , il - Replica

Un numero crescente di banche svizzere chiede attestazioni fiscali ai loro clienti, senza che alcuna legge federale lo imponga. Queste attestazioni violerebbero il Codice penale, creando nuovi rischi. Dal portale di informazione Bilan.ch. “In un numero sempre maggiore di banche svizzere – si legge nell’articolo – ai nuovi clienti stranieri viene chiesto di firmare un formulario per attestare la conformità fiscale, un formulario di rinuncia al segreto bancario e... Continua a leggere

KPMG : Rubik è un sistema che causerà grossi problemi

Di Ticino Live , il - Replica

La società di consulenze e servizi professionali KPMG non nasconde il proprio scetticismo circa l’imposta liberatoria “Rubik”. Secondo Charles Hermann, associato Tax Financial Services presso KPMG, la Svizzera è passata dal modello dove il banchiere poteva dire “Non so niente” degli affari fiscali del suo cliente a quello dove sarà costretto a dire “devo sapere tutto”. Hermann ha enumerato il numero di casi in cui il banchiere dovrebbe trasformarsi in inquirente per... Continua a leggere

Accordo fiscale Svizzera-Italia : Ipotesi aliquota del 25% per i depositi “esportati”

Di Ticino Live , il - 2 commenti

Due incontri riservati tra le autorità svizzere e quelle italiane per accelerare gli accordi di collaborazione fiscale. Dalle discussioni emerge una possibilità inquietante : un’eventuale aliquota del 25% imposta agli “esportatori di valuta” italiani per regolarizzare i depositi espatriati in Svizzera. Entrambi gli Stati vedono in gioco interessi molto concreti, scrive il Corriere della Sera : “Il fisco italiano riuscirebbe per la prima volta a mettere le mani sul... Continua a leggere

ARRIVA IL CODICE FISCALE EUROPEO, LA FINE DEL SEGRETO BANCARIO SVIZZERO, LA GUARDIA DI FINANZA TRASFRONTALIERA E L’ACCESO DIRETTO ALLE ANAGRAFI… SOLO PER GLI EVASORI?

Di Joe Black , il - 6 commenti

        ARRIVA IL CODICE FISCALE UNICO EUROPEO, LA GUARDIA DI FINANZA IN COMUNE, L’ACCESSO DIRETTO DEI DATI AI CONTRIBUENTI (in particolare Iva)  E GLI ACCORDI CON LA SVIZZERA… TUTTO PER COLPA (SOLO) DEI CELEBERRIMI EVASORI TALEBANI …. O E’ PRONTA UNA GABBIA PER I PICCOLI RISPARMIATORI EUROPEI (VEDI ANCHE TASSA IVIES PER GLI IMMOBILI ALL’ESTERO E PER I DEPOSITI OLTRE FRONTIERA?) La Commissione Europea (che di solito non scherza … mai) Proporrà... Continua a leggere

Fisco tedesco : almeno 10 miliardi dagli accordi con la Svizzera

Di Ticino Live , il - Replica

Nelle banche svizzere, secondo le autorità fiscali della Germania, vi sarebbero circa 50 miliardi di euro non dichiarati appartenenti a clienti germanici. Sino a qualche mese fa sarebbero stati di più : infatti a causa delle trattative che hanno portato agli accordi fiscali con la Svizzera, molti clienti tedeschi delle banche svizzere avrebbero spostato capitali per circa 25 miliardi di euro in banche di altri paesi. A seguito di questi accordi, Berlino spera di recuperare almeno 10 miliardi... Continua a leggere

Evasione fiscale. 2’700 miliardi nei conti bancari offshore

Di Ticino Live , il - Replica

Gli sforzi condotti negli ultimi anni dai principali leader politici nella lotta all’evasione fiscale sembrano essere stati inutili. Infatti, uno studio, citato dal quotidiano britannico The Guardian, basato sui dati della Banca dei regolamenti internazionali (BIS), indica che nel 2011 circa 2’700 miliardi di dollari erano celati nei conti bancari offshore. Una somma sostanzialmente uguale a quella del 2007. Questo significa che i numerosi trattati internazionali e bilaterali non... Continua a leggere

Il consiglio dei ministri tedesco approva l’accordo fiscale con la Svizzera

Di Ticino Live , il - Replica

Il consiglio dei ministri tedesco ha approvato mercoledì 25 aprile l’accordo fiscale con la Svizzera. Si tratta, di fatto, del penultimo passaggio nell’ambito dell’iter che l’intesa tra Berlino e Berna deve completare prima di poter entrare in vigore. L’ultima parola spetta ora al Parlamento, ma l’approvazione del Bundesrat non è affatto scontata. Numerosi parlamentari, soprattutto nell’opposizione socialdemocratica, hanno criticato il progetto di accordo, giudicandolo una... Continua a leggere

La Casta ha Fatto Putsch

Di Maurizio Blondet , il - 40 commenti

Nota di Rischio Calcolato:  Un attualissimo “must read” di Maurizio Blondet tratto da EFFEDIEFFE.COM cui consiglio caldamente l’abbonamento (50€ per un intero anno di informazione fuori dai media mainstream. Che le misure per la famosa «crescita» debbano assolutamente cominciare dalla liberalizzazione dei taxisti e dei farmacisti, è cosa che sfida il ridicolo e offende l’intelligenza. Eppure è questo che il governo Monti, detto «dei tecnici», sta facendo. Ci... Continua a leggere

Monti il Totalitario pro-Banchieri (Un Comunista per i Mercati. Un Socializzatore per il Bene della Speculazione)

Di Maurizio Blondet , il - 8 commenti

Nota di Rischio Calcolato:  Un attualissimo “must read” di Maurizio Blondet tratto da EFFEDIEFFE.COM cui consiglio caldamente l’abbonamento (50€ per un intero anno di informazione fuori dai media mainstream) Il lettore Accenti, dal Texas, mi gira questo articolo: ManovraMonti mette fine al segreto bancario. I commercialisti: «Violazione della privacy»Venerdì, 9 dicembre 2011 La manovra di Monti prevede che il Fisco dal primo gennaio 2012 potrà leggere il nostro... Continua a leggere

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi