Archivi per tag: Shanghai

La ripresa “a L” dell’economia cinese? Dal commercio alla porkflation, ecco alcune criticità

Di Mauro Bottarelli , il - 6 commenti

Un paio di giorni fa, Funnyking ha pubblicato un articolo nel quale salutava con apprezzamento i crolli borsistici cinesi, ritenendoli la reazione sana del mercato agli annunci del governo riguardo il rallentamento economico e, soprattutto, la sottolineatura del fatto che la ripresa non sarà ad “U” o a “V” ma bensì a “L”. Sono d’accordo con lui nel ritenere giusto il tentativo di sgonfiare la bolla, anche dolorosamente, prima che questa divenga... Continua a leggere

La Cina traballa fra debito, profitti e scioperi in aumento. E qualcuno potrebbe sfruttare l’instabilità sociale

Di Mauro Bottarelli , il - 9 commenti

Ieri mattina, pubblicando questi due grafici, FunnyKing vi rendeva edotti riguardo una certa instabilità finanziaria presente in Cina, sia attraverso la pessima performance delle cosiddette b-shares (ovvero titoli denominati in valuta straniera, dollari Usa a Shanghai e dollari di Hong Kong a Shenzhen) e attraverso le tensioni sul mercato interbancario. Insomma, svalutazione competitiva in vista? Qualcosa di certo Pechino deve fare, perché si trova di fronte a un combinato che potrebbe... Continua a leggere

Le Borse gridano ma il silenziatore della manipolazione funziona. Per ora

Di Mauro Bottarelli , il - 1 commento

Dunque, stando alla narrativa mainstream l’America è in forma smagliante e il suo mercato azionario batte un record dopo l’altro. Bene, mi spiegate allora la dinamica rappresentata da questi tre grafici? Sono tre delle metriche chiave del settore private equity, riferite al secondo trimestre di quest’anno. Il primo ci dice che il volume di uscita è letteralmente esploso, arrivando alla cifra record di 125 miliardi, il secondo che la raccolto è scesa a 30 miliardi e il... Continua a leggere

La manipolazione dei mercati sta coprendo la realtà: ovvero, recessione

Di Mauro Bottarelli , il - 4 commenti

La Cina avrà anche il secondo mercato azionario del mondo dopo gli Usa ma a un certo punto di questo mese solo 93 su 2879 compagnie quotate era negoziabili liberamente, quasi lo stesso numero se si fa trading normalmente in Oman! Questo grafico, a mio avviso, è illuminante. Ci mostra, infatti, come il 9 luglio scorso, quando il mercato cinese arrivò ai minimi, solo il 3,2% delle aziende quotate poteva essere tradato normalmente, stando a dati di FactSet. Il resto dei titoli sugli indici di... Continua a leggere

La Cina crolla (e vieta le vendite). Wall Street lavora duro per seguirla

Di Mauro Bottarelli , il - 21 commenti

Il crollo del mercato cinese sembra inarrestabile: in tre settimane è stata bruciata capitalizzazione di Borsa pari a 15 volte il Pil della Grecia, tanto per dare priorità e prospettiva ai problemi, ora che anche i Tg Rai si sono accorti dell’esistenza di Shanghai. Ieri, per il 12mo giorno di fila, il margin debt cinese è crollato ma questa volta dell’8,5%, il più grosso calo intraday della storia, con lo Shanghai Composite che ha chiuso a -5,91% e Hong Kong a -5,84%. Di più,... Continua a leggere

Cina, il Partito ha ordinato che il rally continui. Ma la bolla cresce. E a Wall Street…

Di Mauro Bottarelli , il - 1 commento

Fuori dall’eurozona l’effetto contagio greco è già finito? In effetti, pensare che i guai di un Paese la cui economia rappresenta meno del 3% del Pil dell’Ue possa contagiare e far deragliare Wall Street e la Cina fa un po’ ridere, al netto del fatto che il market cap della Borsa di Atene rappresenta una frazione di quello di una big quotata allo Standard&Poor’s o al Dow Jones. Ieri Shanghai ha chiuso con un tonico +5,5% dopo l’ennesimo tonfo di quasi... Continua a leggere

Altro che Grecia, il vero teatro dell’assurdo (keynesiano) è il Giappone

Di Mauro Bottarelli , il - 17 commenti

Perso com’ero a magnificare la folgorante ripresa statunitense e a inseguire i singoli rutti da ego ipertrofico di Tsipras e comprimari nella farsa greca che mi sono scordato per un sacco di tempo del mio idolo assoluto, Shinzo Abe e la sua Abenomics. Vediamo di porre rimedio in quest’ultimo articolo della settimana. Con il NIkkei 225 ai massimi da 19 anni, sicuramente l’apprezzamento della popolazione verso premier e governo sarà alle stelle? Direi di no, come ci mostra... Continua a leggere

Nel mondo del QE perenne, il default greco conta zero. A meno che Russia e Cina..

Di Mauro Bottarelli , il - 11 commenti

Ieri, tra le 9.30 e le 9.31, il mercato azionario Usa ha vissuto il rialzo più forte dalla fine del 2011, con il Dow Jones su di 150 punti e il Nasdaq subito a +1%. Accidenti, cos’era successo in America o nel mondo per scatenare un’euforia tale? La Fed, forse? Certo, a botta calda magari il comunicato di mercoledì sera poteva prestarsi a interpretazioni e dormendoci sopra i traders hanno capito che anche a settembre non ci sarà nessun aumento dei tassi. Ma, essendo questo... Continua a leggere

La correzione cinese è già finita. E c’è profumo di QE

Di Mauro Bottarelli , il - 1 commento

La scorsa settimana vi dicevo che la Cina non può permettersi di far esplodere la bolla sulle equities, per il semplice fatto che la Borsa è diventata il refugium peccatorum della liquidità in eccesso drenata in maniera draconiana dal sistema bancario ombra e da quello ufficiale. Bene, dopo una correzione del 10% in due giorni di contrattazioni, oggi le Borse cinesi hanno vissuto una giornata decisamente positiva, con Shanghai su addirittura del 4,72%, mentre Hong Kong si è accontentata di... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi