Archivi per tag: Silvio Berlusconi

Forse Adesso Capite

Di Marco Tizzi , il - 60 commenti

1948. 1984. 2018. Curiosi i numeri. 70 anni fa Orwell iniziava a scrivere il suo Grande Capolavoro, che oggi è più attuale di quando fu scritto, come solo i Grandi Capolavori possono essere. Quando lo lessi la prima volta mi chiesi: “ma come può iniziare tutto ciò? Come può succedere? Come puoi trovarti in un mondo così?”. Oggi lo so, lo so benissimo. Ieri sera nel territorio occupato dall’organizzazione militare denominata Stato Italiano, facente parte... Continua a leggere

Macho Man, il Femminiello e la Puttana Ritrosa

Di Marco Tizzi , il - 61 commenti

Il giorno dopo il Super Bowl mi trovo sempre nello stato d’animo di un bambino a cui hanno sequestrato il giocattolo preferito. Se i Pats hanno perso, poi, la sensazione è moltiplicata mille, perché la goduria di veder perdere Le Merde non è facilmente pareggiabile. Cazzo faccio adesso? È vero che quest’anno la post season è la più interessante degli ultimi anni, forse di sempre, tra psicofollie per qualsiasi essere umano si possa fregiare del ruolo di quarterback (dimenticandosi che... Continua a leggere

Un’altra campagna USA sulle interferenze russe in Italia. Perché, però, stavolta è intervenuto Putin?

Di Mauro Bottarelli , il - 80 commenti

Siamo un Paese straordinario: è servito che emergesse strumentalmente per una guerra interna fra poteri forti ciò che si sapeva dal 2015 e che Giuseppe Vegas, presidente CONSOB, ha ribadito non più tardi di due settimane fa in Commissione d’inchiesta sul sistema bancario, per far indignare tutti. Parlo del caso di palese insider trading di Carlo De Benedetti rispetto al colloquio con Matteo Renzi nel quale l’allora premier avrebbe confermato al patron di “Repubblica”... Continua a leggere

Beatificano la legge Severino se contro Berlusconi ma si stracciano le vesti per Navalny. Che tesori…

Di Mauro Bottarelli , il - 43 commenti

Non so voi ma io ho come l’impressione che domani, al ritorno in edicola dei quotidiani dopo le festività. questa notizia troverà spazio su almeno un paio di prime pagine (a caso): la Commissione centrale elettorale della Russia ha bocciato la candidatura di Alexei Navalny alle presidenziali 2018. E il voto pressoché all’unanimità – 11 a 1 – impedisce al maggiore leader d’opposizione di correre per la presidenza nella tornata del 18 marzo prossimo. Nel... Continua a leggere

Fare duecento metri di coda per una fetta di torta gratis. In compenso, niente IVA sul cibo per cani

Di Mauro Bottarelli , il - 66 commenti

Ormai mi pare chiaro cosa ci attende: da qui ad almeno quattro mesi, questo Paese e la sua patetica scena politica camperanno di fake news. Anzi, camperanno dell’idea che tutto ruoti attorno alle fake news: lo scenario perfetto, perché qualsiasi critica all’operato potrà essere bollata come frutto della propaganda avversa e delle sue bugie, siano esse ispirate dal Cremlino o dalla Pro Loco di Calolziocorte. Sento parlare di “algoritmo verità” e immediatamente George... Continua a leggere

Macron invita Renzi a fare Goldrake e distruggere il male grillino. E se Scalfari sceglie il Cavaliere…

Di Mauro Bottarelli , il - 158 commenti

Non so se ci avete fatto caso ma da qualche giorno, Matteo Salvini e Giorgia Meloni sono spariti dalle cronache politiche. Nonostante la sua candidata fosse in lizza per la presidenza del municipio di Ostia (poi sconfitta dalla contendente grillina), la leader di Fratelli d’Italia si è eclissata. Idem per l’onnipresente numero uno leghista. Scelta di basso profilo strategica? No, cordone sanitario. Non scelto ma subìto: il Cavaliere ha fatto partire la censura. Con sommo piacere... Continua a leggere

Non esiste un partito dell’astensione: la gente non ha bisogno di organizzarsi per mandarli affanculo

Di Mauro Bottarelli , il - 150 commenti

Alle 18.10 di oggi pomeriggio, mentre in Arabia Saudita continuavano a morire principi come mosche, nei seggi siciliani doveva ancora cominciare lo spoglio delle liste. Quello delle coalizioni aveva giù sancito la vittoria del centrodestra ma restava un mistero gaudioso: come cazzo hanno fatto le proiezioni di ieri sera a prenderci quasi in pieno, elaborando e incorporando dati come se i voti di lista fossero giù noti? Mah, meglio non farsi domande. D’altronde, perché uno dovrebbe... Continua a leggere

Le molestie a Westminster, Russiagate in spolvero e la mafia del Berlusca. Tutto ora, tutto insieme…

Di Mauro Bottarelli , il - 36 commenti

Sicuramente mi sbaglio, ossessionato come sono dalla teoria del complotto. Però, c’è qualcosa di strano nel timing che ha visto emergere, contemporaneamente, tre fronti destabilizzanti per altrettanti scenari politici. Al netto della querelle catalana, ormai sprofondata nel farsesco, mi pare davvero strano quanto sta accadendo. Ricorderete che la settimana scorso scrissi di come alcune strane usciti dal fronte UE mi lasciassero prefigurare un accerchiamento di Theresa May finalizzato a... Continua a leggere

Da qui al voto politico ne vedremo di tutti i colori. Quindi, calma: magari il treno deraglierà in Sicilia

Di Mauro Bottarelli , il - 109 commenti

Fermi tutti, urge premessa: non auguro incidenti ferroviari a nessuno. Né al treno elettorale del PD, né tantomeno a quello su cui viaggia Matteo Salvini in Sicilia da oggi. Il treno che spero deragli con le elezioni regionali siciliane di domenica prossima è quello del sistema in sé stesso. Destra, centro, sinistra. Sopra e sotto. E non perché in Sicilia ci siano oltre 20mila forestali a fare un cazzo, pagati con le mie tasse ma perché ieri, in Val di Susa, erano in azione due canadair... Continua a leggere

Zaia va all-in sullo statuto speciale e il governo lo manda a cagare. O forse l’autonomia non c’entra?

Di Mauro Bottarelli , il - 38 commenti

Forse deve essersi reso conto che, da qui alla prossima primavera, il Parlamento è talmente imballato di priorità o presunte tali da trasformare l’emergenza autonomia in una materia la cui importanza se la gioca con la metratura delle toilette nei luna park. O, forse, inorgoglito (giustamente) dal risulto di affluenza ben superiore a quello del cugino lombardo, Luca Zaia a meno di 14 ore dalla proclamazione dei risultati ha gettato subito la maschera e giocato l’asso: il Veneto... Continua a leggere

“Di Maio non ha mai lavorato”, dissero indignati i titolari di master in leccaggio culi. E su Firenze…

Di Mauro Bottarelli , il - 77 commenti

Un paio di premesse. Doverose. Non ho mai votato M5S e non penso lo farò mai. Non li demonizzo come fanno molti ma, oggettivamente, non posso non prendere atto, pressoché quotidianamente, della loro insipienza una volta traslati dal ruolo di meri guastatori a quello di amministratori. D’altronde, se basi la selezione della tua classe dirigente – o rappresentante – su poche decine di click anonimi di gente che si è logata a Rousseau, non puoi sperare di ritrovarti fra gli... Continua a leggere

E’ partita l’offensiva per blindare PD e governo. Regola numero uno, non accettare provocazioni

Di Mauro Bottarelli , il - 195 commenti

Et voilà, oggi 15 settembre la XVII legislatura compie il giro di boa: 417 deputati e 191 senatori di prima nomina hanno maturato l’assegno di pensione aggiuntiva da circa 1.000 euro, che potranno incassare, se non rieletti, a 65 anni. E mentre il ddl Richetti giace al Senato, magicamente accadono cose. Dopo l’addio allo ius soli, proprio a Palazzo Madama, causa mancanza di numeri per far passare il provvedimento, in casa PD esplode il caso. Il ministro Delrio sgancia la bomba: atto... Continua a leggere

In un Paese civile, il j’accuse di Mattarella farebbe tremare il Parlamento. Qui lo farà il ministro Costa

Di Mauro Bottarelli , il - 27 commenti

Ci sono molti modi per offendere la memoria. Non averne, ad esempio. Averla e fare finta del contrario. Oppure ignorarla. Oggi la politica italiana ha deciso di dimenticarsi dell’anniversario della strage di Capaci e di concentrarsi sulla propria sopravvivenza: il ministro alfaniano per gli Affari regionali, Enrico Costa si è dimesso, dopo lo stop allo “ius soli” e dopo aver avviato il percorso di riavvicinamento a Forza Italia. In una lettera al presidente del Consiglio, Paolo... Continua a leggere

Se non archiviamo per sempre Prodi e Berlusconi, tanto vale arrendersi. E non lamentarsi più, però

Di Mauro Bottarelli , il - 191 commenti

Che l’Italia sia nella merda, non sono certo io a dovervelo dire. Basta alzarsi al mattino e vivere una giornata tipo per rendersene conto: burocrazia, mercato del lavoro, costo della vita, salari, servizi, tassazione, sicurezza. Ogni voce, una criticità presente. Ci sono poi i dati macro, debito alle stelle, sistema bancario zavorrato da sofferenze, prestiti allegri agli amici degli amici, rubinetto praticamente chiuso per famiglie e imprese, nonostante la messe di denaro della BCE e... Continua a leggere

Era un voto no-contest, Berlusconi è solo un totem per esorcizzare Salvini. Nell’attesa del vero Godot

Di Mauro Bottarelli , il - 87 commenti

Se talk-show, maratone televisive e giornali fossero la vera cartina di tornasole dei ballottaggi tenutisi ieri, non ci sarebbe dubbio: moriremo berlusconiani. A parte i fogli di riferimento, capaci in questo periodo di oscurare il servilismo di Sandro Bondi prima maniera, anzi di trasformarlo in Rasputin, anche la stampa autorevole e indipendente ha tratto le sue conclusioni: PD a pezzi e centrodestra risorto. E, guardando i numeri, c’è poco da obiettare: anche se in termini nominali... Continua a leggere

Facci ha diritto ad odiare l’Islam. Vadano lui, Feltri e Sallusti a riprendere Raqqa e Deir el-Zor dall’Isis

Di Mauro Bottarelli , il - 71 commenti

Mi ero ripromesso di non toccare l’argomento della sospensione di due mesi dall’attività giornalistica di Filippo Facci, giornalista di “Libero” finito nel mirino dell’Ordine dei giornalisti per un articolo il cui contenuto lasciava poco all’interpretazione: io odio l’Islam. E lo aveva deciso per due motivi. Filippo Facci mi sta sui coglioni, pesantemente, a pelle. Quindi temevo che il mio giudizio sarebbe stato inficiato da questa mia antipatia... Continua a leggere

Priorità è sabotare l’incontro Trump-Putin al G20. E da New York, arriva l’avviso all’Italia. Stile 2011

Di Mauro Bottarelli , il - 34 commenti

“Donald Trump ha forti relazioni con Angela Merkel, vanno d’accordo. Anzi, il loro rapporto è alquanto incredibile”. Parola del portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer, rispondendo ad una domanda sulle presunte frizioni tra i due leader. Di più, il presidente USA “vede non solo la Germania ma anche il resto dell’Europa come un importante alleato americano”. Distensione, dopo gli attacchi incrociati degli ultimi giorni? Chissà, di certo c’è che se... Continua a leggere

Auguri, buon cinquantamillesimo migrante a tutti! Ma tranquilli, in autunno salta il banco. Speriamo

Di Mauro Bottarelli , il - 107 commenti

Evviva! E poi dicono che l’Italia non ha i numeri. Stappate stasera, aprite lo champagne che tenete in frigo per le celebrazioni calcistiche o per le lauree di qualche congiunto, fate volar via il tappo della più prosaica birra o bevetevi un grappino alla salute dei 50mila migranti sbarcati sulle coste del nostro Paese da inizio anno. Anzi, per la precisione, 50.041. Sono soddisfazioni, non c’è che dire. E stavolta a confermare le cifre non è Frontex, quantomeno ballerino nelle... Continua a leggere

Un audio che inchioda Trump: “Pagato da Putin”. Io ne ho uno col Silvio che dice di odiare le fighe

Di Mauro Bottarelli , il - 62 commenti

Prima di tutto, sgombriamo il campo da un equivoco. In Rete da stamattina circola il link a un articolo di “Difesaonline” dal titolo “Il Dipartimento di Stato USA rettifica: nessun forno crematorio in Siria”, di fatto la conferma di come quanto sparato il 15 maggio dal ministero degli Esteri statunitense contro Assad fosse l’ennesima bufala. C’è però un errore: l’articolo recita così: “La voce arriva direttamente da Washington. Il Segretario... Continua a leggere

Ha ragione Berlusconi, il lepenismo è perdente. Il vostro motto sia “restate moderati, restate servi”

Di Mauro Bottarelli , il - 80 commenti

“Angela Merkel è il leader europeo più autorevole”, parola di Silvio Berlusconi nella sua intervista al “Foglio” pubblicata oggi. Verrebbe facile l’ironia rispetto a differenti definizioni date della Cancelliera tedesca nel recente passato ma sarebbe roba da SkyTg24, ovvero bufale: quando si andarono a sentire in realtà quelle famose intercettazioni, l’epiteto “culona inchiavabile” si scoprì che non c’era. Quindi, sgombriamo il campo. E... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi