Archivi per tag: SPD

Premio Nostradamus al Dipartimento di Stato: sventato attacco in Germania! E intanto, Renzi..

Di Mauro Bottarelli , il - 110 commenti

#Europe Travel Alert Renewal: heightened risk of terrorist attacks throughout Europe, particularly during the holiday season. Exercise caution at holiday festivals and events. https://t.co/TYnCR3bHZL — Travel – State Dept (@TravelGov) 16 novembre 2017 Qualcuno ha fretta di destabilizzare perbene la Germania. Mentre infatti proseguivano con sempre meno risultati le consultazioni del presidente Frank-Walter Steinmeier nella speranza di evitare un ritorno alle urne, ecco che il... Continua a leggere

Più che l’EMA ad Amsterdam, fa notizia l’EBA che va a Parigi. Chi gioca contro la Merkel? E perché?

Di Mauro Bottarelli , il - 47 commenti

Stando alla ricostruzione del “Corriere della Sera”, la sconfitta di Milano nell’assegnazione della sede per l’Agenzia europea del farmaco sarebbe responsabilità del voltafaccia della Spagna: dopo il no a Barcellona, sarebbe quindi prevalsa la logica del “muoia Sansone con tutti i filistei”, ovvero meglio ad Amsterdam che a un Paese concorrente del Sud Europa? Chissà, quando si arriva ai sorteggi, non si sa mai cosa può succedere. Si finisce... Continua a leggere

Punireste al voto chi ha garantito crescita al 3,6% e avanzo primario? Chiedetelo ai cittadini cechi

Di Mauro Bottarelli , il - 59 commenti

Per favore, non parliamo di svolta a destra per la Repubblica Ceca. Andrej Babis, il magnate populista leader del movimento “Ano 2011” che ha vinto le politiche tenutesi venerdì e ieri, è un Berlusconi dell’Est. Basti dire che a febbraio di quest’anno, i deputati cechi erano riusciti a far passare – nonostante il veto del presidente – la normativa sul conflitto di interessi, la cosiddetta “Lex Babis”, per garantire l’imparzialità dei... Continua a leggere

Il boom di AfD è fondamentale per far emergere i rivoluzionari alla Flaiano e i sepolcri imbiancati

Di Mauro Bottarelli , il - 292 commenti

Una cosa mi ha colpito ieri sera: Enrico Mentana non era in onda con una delle sue mitologiche maratone di approfondimento. Ma come, uno che dorme in studio pur di non mancare l’occasione di spaccare il capello in quattro nel vivisezionare il voto municipale di Mondovì, mi cade sull’elezione dell’anno e cede il passo a replice de “L’ispettore Barnaby”? Sulle prime mi è venuto da pensare che, finalmente, Urbano Cairo avesse capito che fa più ascolti un... Continua a leggere

Lasciamo gli allarmi xenofobi ai minus habens, l’unico vincitore in Germania è la Bundesbank

Di Mauro Bottarelli , il - 33 commenti

Angela Merkel ha vinto e fin qui la sorpresa è pari a quella di Roberto Saviano che dice una cagata. Ma è passata dal 41% al 33,3%: mai così male dal 1949, un’emorragia che deve far pensare. Sempre in base alla prima proiezione, il 20,8% del SPD si configura come il peggior risultato di sempre: non a caso, quando il primo exit-poll era stato reso noto da meno di 15 minuti (in Germania le leadership di partito li hanno però a disposizione due ore prima della chiusura delle urne), i... Continua a leggere

Quale Godot aspetterà l’UE, se AfD terzo partito tedesco non sta scatenando isteria anti-fascista?

Di Mauro Bottarelli , il - 123 commenti

Breve nota a margine del mio articolo di sabato. L’innalzamento del livello di emergenza a “critical” in Gran Bretagna è durato solo un giorno: da oggi, siamo tornati a 4 su 5. Un lampo. Direte voi, grazie agli arresti compiuti. Già, gli arresti, i famosi e famigerati “teenagers dell’Isis”, contrapposizione jihadista e molto massmediologica dei millennials tutti apolidismo, iPhone e Starbucks. Uno era stato fermato e rilasciato a pochi giorni... Continua a leggere

Dopo Amburgo, in Germania l’estremismo interno è parificato a quello islamico. Lo dice il governo

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Meno di 48 ore e l’intera macchina della propaganda aveva già fatto il suo dovere. Parlando con il quotidiano “Bild” a seguito della devastazione perpetrata dai Black bloc ad Amburgo durante il G20, il ministro degli Esteri tedesco, Sigmar Gabriel, ha dichiarato che “l’immagine della Germania presso la comunità internazionale è stata severamente danneggiata dagli incidenti del fine settimana. Tutte le motivazioni politiche di cui è stata connotata... Continua a leggere

Il laboratorio tedesco ci dirà molto sul nostro futuro. A partire dal voto di domenica prossima

Di Mauro Bottarelli , il - 49 commenti

Domenica si terrà un test di grande importanza politica in Germania, con gli elettori del Meclemburgo-Pomerania chiamati alle urne per le amministrative, mentre tra due settimane toccherà a Berlino. Il risultato dell’ultima indagine dell’istituto Infratest Dimap per la rete tv NDR e per alcuni media della regione (ex DDR) rivela che il partito del governatore uscente, Erwin Sellering (SPD), è ancora in testa ma con appena il 26%, ben 10 punti percentuali in meno rispetto al... Continua a leggere

La Germania presenta la legge sull’integrazione ma la sinistra comincia a parlare di limiti e confini

Di Mauro Bottarelli , il - 28 commenti

Nel silenzio generale della stampa cosiddetta autorevole, quella troppo impegnata a darci conto degli sbarchi quotidiani e a farci sentire in colpa se cominciano a non poterne più di buonismo a reti unificate, la Germania il 25 maggio scorso ha presentato la sua nuova “Legge sull’integrazione” dopo una due giorni di riunione del governo nel castello di Schloss Meseberg, a nord di Berlino. Definita una “pietra miliare” da Angela Merkel e “uno scostamento... Continua a leggere

Il problema non è il muro al Brennero ma il fatto che in Austria ormai regnano paura e criminalità

Di Mauro Bottarelli , il - 64 commenti

Non so se vi siete accorti del fatto che tra Italia e Germania è scoppiata la pace. Durante la sua visita a Roma della scorsa settimana, Angela Merkel ha dato vita a un siparietto in stile Sandra e Raimondo nel corso della conferenza stampa con Matteo Renzi, unendosi alle critiche italiane verso l’Austria sulla questione del cosiddetto muro del Brennero. Di più, la Cancelliera ha promosso a pieni voti al cosiddetto “Migration compact” presentato dall’Italia in sede... Continua a leggere

Se il rischio maggiore per Draghi è la vendetta di Berlino in difesa di Sparkassen e stabilità sociale

Di Mauro Bottarelli , il - 18 commenti

Mario Draghi ha sfoderato il bazooka e, per tutta risposta, le Borse lo hanno ridimensionato a pistola ad acqua. Anche Milano, piazza migliore d’Europa grazie alle banche dopo la pubblicazione delle decisioni del Consiglio direttivo della Bce, ha ritracciato passando da oltre il 4% a una chiusura in negativo dello 0,50%. A quanto pare, nemmeno le quattro aste di rifinanziamento a 4 anni annunciate dall’Eurotower sono riuscite a mettere pace al travagliato settore, schiacciato da... Continua a leggere

Il Capodanno di Colonia come il vaso di Pandora: in Germania società e politica vanno in pezzi

Di Mauro Bottarelli , il - 24 commenti

Questa notizia non avrà le prime pagine dei giornali ma le meriterebbe ampiamente: domani, infatti, il primo ministro bavarese, Horst Seehofer, volerà a Mosca per incontrare Vladimir Putin in quello che viene visto come un viaggio di primo disgelo e la prova che Berlino ha bisogno di mantenere vivi i rapporti con la Russia. Horst Seehofer come Franz Josef Strauss, il quale nel 1987 volò nella capitale russa per incontrare Mikhail Gorbachev e ribadire l’importanza di creare un dialogo... Continua a leggere

Brema premia lo status quo rosso-verde.Altra legnata per la coalizione di governo federale

Di lafayette70 , il - Replica

Brema, città portuale della Germania settentrionale non attraversa un momento eccezionale della propria storia. Venuta meno la forza trainante dell’industria cantieristica che ne faceva l’orgoglio della marina tedesca, questa località di oltre mezzo milione di abitanti (che si compone oltreche della perla anseatica anche della vicina Bremerhaven) vive con la flemma tipica del luogo la interminabile fase di ristrutturazione economica ancora in atto. Così accanto ai numerosi stabilimenti... Continua a leggere

Germania: dopo la Sassonia, aspettando domenica…

Di lafayette70 , il - Replica

Un’altra tappa nel lungo anno elettorale tedesco che porterà al rinnovo di ben 7 amministrazioni di Lander sulle 16 della Repubblica Federale. Un test assai importante per verificare il precario stato di salute della maggioranza  conservatrice-liberale insediatasi al potere nel 2009 e le ambizioni dell’opposizione, anzi delle opposizioni di sinistra. Dopo l’esordio amburghese di febbraio, dominato piu che altro dalle specificità locali piuttosto che dal dibattito nazionale, è toccato... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi