Archivi per tag: Strategia della tensione

L’ossessione antica di borghesucci che flirtavano con l’utopia ma scelsero il vestaglione di flanella

Di Mauro Bottarelli , il - 60 commenti

Non sperate che dedichi più di cinque righe alla manifestazione anti-fascista tenutasi questa mattina a Como: prendo per buona la cifra resa nota dal ministro Maurizio Martina, a detta del quale i partecipanti erano più di 10mila. Un successone. Anzi, vi dirò di più: trattasi di stime al ribasso, frutto dell’ontologica umiltà del PD. Erano almeno 100mila, tanto che le guardie cantonali svizzere erano in allarme al valico di Brogeda per la calca anti-fascista che premeva sui confini... Continua a leggere

Cercare la verità su Bologna? Come diceva Jack Nicholson, non possiamo reggere la verità. Punto

Di Mauro Bottarelli , il - 99 commenti

Quando ancora lavoravo nelle redazioni dei giornali, il 1 agosto era il giorno dell’estrazione. Si sceglieva, a sorte, chi il giorno dopo avrebbe dovuto coprire le celebrazioni per il 2 agosto, la strage di Bologna. Per carità, Milano-Bologna e ritorno, sia in macchina che in treno, non è certo chissà quale viaggio, un paio d’ore di caldo tra corteo e comizio sul piazzale della stazione erano sopportabili: ciò che ti faceva pregare ogni divinità inca esistente che il nome... Continua a leggere

“Mafia capitale” era il copione per la terza serie di “Romanzo criminale”. Ma il Tribunale non è Sky

Di Mauro Bottarelli , il - 12 commenti

Magari adesso la capiranno che occorre istruire i processi e non scrivere copioni per sceneggiature da fiction. Ben intesi, meglio essere chiari subito: il sottoscritto non difende affatto Salvatore Buzzi, Massimo Carminati e tutti gli altri indagati che oggi la X Sezione penale del Tribunale di Roma ha condannato, né tantomeno nega il loro comportamento criminale. Anzi. C’è però un qualcosa di fondamentale, uno spartiacque nelle sentenza di oggi: non solo si tolta per sempre la... Continua a leggere

In un Paese civile, il j’accuse di Mattarella farebbe tremare il Parlamento. Qui lo farà il ministro Costa

Di Mauro Bottarelli , il - 27 commenti

Ci sono molti modi per offendere la memoria. Non averne, ad esempio. Averla e fare finta del contrario. Oppure ignorarla. Oggi la politica italiana ha deciso di dimenticarsi dell’anniversario della strage di Capaci e di concentrarsi sulla propria sopravvivenza: il ministro alfaniano per gli Affari regionali, Enrico Costa si è dimesso, dopo lo stop allo “ius soli” e dopo aver avviato il percorso di riavvicinamento a Forza Italia. In una lettera al presidente del Consiglio, Paolo... Continua a leggere

Ustica, 37 anni di bugie e ora di archivi svuotati. Roba da “dietrologi”? Forse. Proprio come in Siria

Di Mauro Bottarelli , il - 52 commenti

Giusto l’altro giorno, sbirciando tra i commenti, ho appreso che non so quale fantomatica associazione ha iscritto RischioCalcolato tra i siti di “cospirativismo”. Sentendomi preso in causa, posso dire solo uan cosa: prima di dare giudizi sul lavoro e il pensiero altrui, almeno finite le elementari, visto che l’accusa può essere al massimo di cospirazionismo. Tanto dovevo, facciano tutte le liste e i dossier che vogliono. Perché l’Italia è questo: se esci dal... Continua a leggere

Dal Nürburgring a Londra, passando per Torino: prove tecniche di paura permanente. E di regime

Di Mauro Bottarelli , il - 58 commenti

C’è un filo rosso che unisce quanto accaduto a Londra l’altra notte con gli avvenimenti di Piazza San Carlo a Torino: la paura. Uno stato mentale, prima che un allarme concreto. Se infatti nella capitale britannica la paura aveva il volto reale di un furgone bianco sulla folla del London Bridge e di tre uomini vestiti di nero – “Sembravano drogati, colpivano a caso e dicevano che era per Allah”, racconta un superstite – che menavano fendenti con coltellacci... Continua a leggere

Domenica questa fotografia compirà 40 anni. Ne scatteremo presto di simili con lo smartphone?

Di Mauro Bottarelli , il - 66 commenti

Oggi ricorrono 40 anni dall’uccisione della studentessa Giorgiana Masi, freddata da un colpo di pistola alle spalle nel corso dei violenti scorsi scoppiati tra polizia e manifestanti dopo il divieto nei confronti di una manifestazione del Partito Radicale. Quel giorno di quaranta anni fa esatti, la Repubblica dopo aver perso la verginità con le stragi di Milano e dell’Italicus, perse anche l’anima. Non era più solo strategia della tensione, era una strategia di controllo... Continua a leggere

Miracolo a San Pietroburgo! Se le bombe sono per Putin, il complottismo va in onda tra gli applausi

Di Mauro Bottarelli , il - 43 commenti

Fatti, dinamica e triste conta di morti e feriti è inutile che la faccia io: ognuno di noi vive incollato a Internet e alla tv, gli aggiornamenti sono continui. Mi limiterò, parlando a caldo dell’attentato a San Pietroburgo, prima a mettere in fila alcuni fatti e poi a trarre l’unica conclusione extra-indagini che si possa ritenere vera, fuori di dubbio. Si è colpita la seconda città della Russia non in un giorno qualsiasi e non in un posto qualsiasi: oggi a San Pietroburgo era... Continua a leggere

Che strano, il terrorista cotechino si è suicidato in carcere. Impiccandosi con una t-shirt alla porta

Di Mauro Bottarelli , il - 23 commenti

Strano, tu guarda le combinazioni a volte. Vi ricordate il terrorista cotechino di Lipsia, quello talmente addestrato e motivato al martirio da farsi fregare da due connazionale con il cavo di una prolunga? Sì, proprio il siriano Jaber Albakr, quello che aveva tenuto in scacco le forze di sicurezza tedesche per due giorni: è stato trovato morto impiccato nella sua cella in carcere. Quindi, in quanto morto, non potrà fornire la sua versione dei fatti. Ci toccherà prendere per buona la... Continua a leggere

E con la farsa del terrorista cotechino e dei profughi eroi, la Germania getta la maschera.

Di Mauro Bottarelli , il - 70 commenti

Per cominciare, solo una nota di cronaca per dovere di informazione: stamattina la Germania ha vissuto il suo allarme terrorismo quotidiano, per l’esattezza alla stazione ferroviaria di Rastatt, nel Baden-Wuertenberg. Lo scalo è stato evacuato a causa di un allarme bomba e il traffico stato interrotto ma dopo l’intervento in forze della polizia e degli artificieri, si è scoperto che l’allarme telefonico era opera di un mitomane. Ma il meglio di quel Truman Show che è ormai... Continua a leggere

Colonia da sempre ma adesso tutti “yankees go home” in difesa del “no” al referendum. Patetici

Di Mauro Bottarelli , il - 259 commenti

Mi spiace ma sto dalla parte dell’ambasciatore Usa in Italia, John Phillips, il quale ha dichiarato che la vittoria del “no” al referendum sarebbe un passo indietro e pregiudicherebbe gli investimenti nel nostro Paese. Cosa ha detto di strano? Ma, soprattutto, cosa ha fatto di male? Mettendo da parte l’ipocrisia, infatti, tocca prendere atto che si è comportato con hanno fatto tutti i plenipotenziari di Washington a Roma dagli anni Cinquanta in poi: ha dato ordini. E,... Continua a leggere

La militarizzazione delle società europee avanza. Ma sono polizia ed esercito a negare l’emergenza

Di Mauro Bottarelli , il - 60 commenti

La militarizzazione d’Europa ormai è realtà. Due settimane fa, il governo francese annunciò l’intenzione di organizzare simulazioni di attacchi terroristici in tutti i licei del Paese, al fine di addestrare gli studenti a come reagire in una situazione di emergenza. Diciamo che sono andati un po’ oltre, visto che stamattina il ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, ha annunciato il dispiegamento di 3mila militari riservisti proprio a controllo soprattutto delle... Continua a leggere

L’Europa sta esplodendo, fra Brexit e impasse spagnola. E in Francia è strategia della tensione

Di Mauro Bottarelli , il - 44 commenti

Mentre mercati e istituzioni politiche si godono l’alibi del Brexit per giustificare quanto sta accadendo sugli indici del Vecchio Continente (leggi banche italiane e spagnole alla frutta), i manovratori stanno già lavorando al tassello di destabilizzazione successivo. Ad oggi, fonte un sondaggio commissionato da un grosso hedge fund londinese, il Bremain è al 52% e il Brexit al 48%: si tratta di rilevazioni di flussi cominciate a marzo e con cadenza ogni quindici giorni e domenica... Continua a leggere

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi