Archivi per tag: tasse

Il cambiamento di paradigma non è imminente, è già qui

di Francesco Simoncelli & Marco Dal Prà Bitcoin e le criptovalute rappresentano una grandissima innovazione che impatterà su tantissimi settori della vita moderna, una innovazione che lancia moltissime sfide soprattutto a chi è ancorato ai consueti sistemi di pagamento o di convalida dei passaggi di proprietà, i quali attualmente sono affidati ad enti fiduciari quali banche o notai. Ma la prima sfida che ci portano le ciptovalute è quella della “concorrenza” monetaria. È... Continua a leggere

Etichette: ,

L’ennesima crisi finanziaria in Argentina

di Daniel Lacalle & Joseph T. Salerno Quando viaggio in Argentina, sento spesso dai politici locali che il cuneo fiscale deve essere aumentato perché “le entrate sono insufficienti”. La prima domanda che mi viene in mente è cosa significhi “insufficiente”. Il problema del deficit fiscale argentino non è stato generato da un basso carico fiscale, ma da uno troppo alto. Il Global Competitiveness Report del World Economic Forum 2017-2018 mostra che l’Argentina... Continua a leggere

Il mito della produttività

di Alasdair Macleod Di tanto in tanto spuntano commenti sulla produttività nazionale e per gli inglesi la produttività è correlata all’angoscia per la Brexit, con l’OCSE, il Tesoro inglese, la Banca d’Inghilterra e tutti gli altri che dicono in coro che la scarsa produttività dei cittadini britannici dimostra quanto abbiano bisogno di far parte dell’UE. Questa settimana l’OCSE ha pubblicato un articolo in cui venivano ripetute le sue assurdità sulle... Continua a leggere

Distruzione sociale attraverso l’abuso del denaro fiat

di Alasdair Macleod Una delle storie più conosciute a New York è il divorzio dei Macklowe. Harry, il marito, ha avuto un’amante francese per due anni prima di chiedere il divorzio alla moglie di 58 anni. Fin qui si tratterebbe solo di una divisione coniugale, ma ciò che l’ha resa oggetto di pettegolezzi è lo stile di vita dei Macklowe, il fango che si tirano addosso e le aspettative della moglie che chiede un miliardo o giù di lì per mantenere il proprio stile di vita.Ecco... Continua a leggere

L’incombente battaglia politica in Occidente

Di Francesco Simoncelli , il - 5 commenti

di Gary North Remnant Review Comincio con un grafico a torta. È un grafico riguardante la torta politica. Questo grafico è del 2015. Il lato destro si sta espandendo ininterrottamente sin da allora. Ogni giorno 10,000 persone usufruiscono del Medicare, il quale costa al governo federale oltre $1,000 al mese per ogni persona iscritta. Questo afflusso di destinatari eleggibili non si fermerà per i prossimi 20 anni. Ora guardate la parte inferiore del grafico: componente extra-difesa... Continua a leggere

Una flat tax può salvare l’economia italiana?

Di Francesco Simoncelli , il - 135 commenti

di Daniel J. Mitchell Tanto per prenderla alla leggera, l’economia dell’Italia è moribonda. Non c’è stata alcuna crescita per tutto il ventunesimo secolo. La colpa è stata soprattutto per cattive politiche di governo. Secondo l’Economic Freedom of the World, l’Italia è al cinquantaquattresimo posto, il peggior posizionamento in Europa occidentale dopo la Grecia. Le politiche fiscali sono terribili, mentre altre aree che presentano problemi sono la burocrazia... Continua a leggere

Perché la tassazione equivale alla schiavitù: la testimonianza di Frederick Douglass

Di Francesco Simoncelli , il - 20 commenti

di Joe Jarvis Come definireste la situazione in cui qualcuno si prende il 100% del vostro lavoro con la forza? Schiavitù. La schiavitù consiste nell’essere costretti a lavorare contro la vostra volontà per il beneficio del vostro padrone. L’unica ragione per cui possiedono i prodotti del vostro lavoro, è perché posseggono voi. Se avete il controllo esclusivo di ciò che fate col vostro corpo, il più basilare diritto dell’autoproprietà, non dovreste dare i frutti del... Continua a leggere

Una flat tax non è più “efficiente” di un sistema fiscale con scappatoie

di Per Bylund Una tesi spesso ripetuta è che le scappatoie nel codice fiscale sono “inefficienti”. Una tassa più efficiente, dicono gli economisti, è una flat tax che non si possa evadere. Perché? Perché ciò significa che nessuno sprecherà risorse per la pianificazione fiscale e quindi l’evasione fiscale. In altre parole, più risorse saranno utilizzate nella produzione, che è meglio per “l’economia”. Lasciando da parte l’argomento morale ed... Continua a leggere

Con l’imposta sul reddito lo stato vi possiede

Di Francesco Simoncelli , il - 12 commenti

di Jeffrey Tucker L’imposta sul reddito è legge, ma è qualcosa in totale contraddizione con la forza trainante dietro la rivoluzione americana e con l’idea stessa di libertà. Abbiamo disperatamente bisogno di un serio movimento nazionale per liberarcene – non riformarla, non sostituirla, non diminuirla o concentrarla su un altro gruppo. Deve sparire. Il grande saggista Frank Chodorov descrisse l’imposta sul reddito come la radice di tutti i mali. Il suo obiettivo non era... Continua a leggere

Spesa pubblica, occupazione ed interventismo centrale

Di Francesco Simoncelli , il - 7 commenti

di Francesco Simoncelli Per tutta l’estate siamo stati sommersi di notizie riguardanti l’Italia e di come fosse diventata il cosiddetto fanalino di coda nella presunta ripresa economica. Inutile dire come gli interrogativi sulla questione siano molti, per non parlare della fiducia vomitata nei media maisntream da parte delle cariche pubbliche. Un miasma cacofonico di formule comunicative trite e ritrite destinate solamente ad apparire come una falsa magnanimità, poiché essa cela... Continua a leggere

La verità sul “bilancio magro” e sul buco fiscale da $4,000 miliardi di Trump

di David Stockman Ho fatto delle scommesse sul Grande Sfasciatore e mi ritrovo ancora una volta ad aver ragione, soprattutto sul cosiddetto “bilancio magro” rilasciato ultimamente dalla Casa Bianca. Dopo tutto, se si voleva scaricare un camion carico di sabbia negli ingranaggi fiscali di Washington, il piano per spostare $54 miliardi dalla superficie della palude (EPA, HUD, ecc.) sul suo fondo (Pentagono), è il miglior modo per farlo. E nel processo si potrebbe buttare a mare il direttore... Continua a leggere

Sprofondare nel fascismo

di Alasdair Macleod La maggior parte delle persone considera gli stati e le loro banche centrali come un bene per la società. Le crisi finanziarie sono quindi affibbiate ad errori del capitalismo e la gente crede che i nostri leader facciano del loro meglio per raccogliere i cocci che si lascia dietro il mercato, perché sono eletti per promuovere il bene comune. La realtà è molto diversa, con gli stati che non agiscono nell’interesse dei loro elettori, ma nell’interesse della... Continua a leggere

Imprenditoria & burocrazia

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di Francesco Simoncelli Nel corso della storia, gli individui hanno potuto scambiare i frutti del proprio lavoro in due modi: attraverso i mezzi economici e attraverso i mezzi politici. Questa definizione deriva dagli studi del sociologo Franz Oppenheimer, il quale ci ricorda che gli individui, usando i mezzi economici, entrano in contatto per scambiare beni o servizi in modo pacifico. Il mezzo economico, infatti, prevede che le parti in causa siano d’accordo volontariamente nello scambiare... Continua a leggere

Il Grande Sfasciatore colpisce ancora: l’orrore fiscale in agguato a Washington

di David Stockman [Il seguente articolo è la fusione di The Great Disrupter Strikes Again, The Fiscal Horror Show Playing Soon in Washington e The GOP’s Obamacare Lite: Retreat, Retweak, Rename, Renege.] Le ampollosità di Trump stanno causando gravi perplessità e dubbi tra gli alleati degli Stati Uniti in Europa e in Asia orientale. Bene! Forse la prossima volta che Washington inviterà il mondo ad unirsi in una delle sue guerre inette, non risponderà nessuno. Nel contempo, le... Continua a leggere

Trump ha perso la grande occasione di bonificare la palude

di David Stockman Janet Yellen ha affermato che rimarrà in carica fino alla durata naturale del suo mandato (gennaio 2018) e ha sfacciatamente tenuto conferenze al Congresso mettendo in guardia dai pericoli dell’interferenza politica con la banca centrale. Oddio mio! Prima del dicembre scorso — dopo l’elezione presidenziale — la FED ha trascorso l’anno intero a rimanere seduta sui tassi d’interesse quasi a zero per nessuna ragione plausibile. Il motivo principale... Continua a leggere

La Trumponomics collasserà sotto una montagna di debiti

Di Francesco Simoncelli , il - 67 commenti

di David Stockman I mercati finanziari si stanno dirigendo verso una tempesta perfetta: fallimento delle banche centrali, carneficina nel mercato obbligazionario, una recessione mondiale ed un bagno di sangue fiscale a Washington. Gli investitori dovrebbero correre a tutta velocità verso le uscite. Ciò che fermerà la Trumponomics sarà il debito — circa $64,000 miliardi. Questo è ciò che sta schiacciando l’economia americana, e fino a quando la meccanica della sua crescita... Continua a leggere

Keynes avrebbe amato il piano economico di Trump

Di Francesco Simoncelli , il - 21 commenti

di Frank Shostak Il piano di Trump è quello che Keynes avrebbe prescritto! La maggior parte dei commentatori economici, come il premio Nobel Paul Krugman, dovrebbero essere felici per il piano economico del neo-presidente eletto Donald Trump, poiché esso sarà in sintonia con le teorie keynesiane. Una delle promesse di Trump è quella di un massiccio programma di spese per infrastrutture. Secondo Trump: Aggiusteremo i nostri centri cittadini e ricostruiremo le nostre autostrade, i nostri... Continua a leggere

Wall Street sta chiamando le pecore al macello… di nuovo

Di Francesco Simoncelli , il - 10 commenti

di David Stockman Per la prima volta sin dagli anni ’30 ci sarà un crollo per Wall Street ed una recessione per Main Street, ma la Città Imperiale sarà incapace di porre rimedio ad entrambe le faccende. Ecco perché la storia finanziaria non è circolare; è cumulativa e verranno fatti a pezzi tutti gli artifici fiscali e monetari, gli espedienti e le frodi che sono stati implementati dallo stato per mantenere viva un’illusione di prosperità e prezzi degli asset finanziari... Continua a leggere

La guerra al denaro contante peggiora

Di Francesco Simoncelli , il - 16 commenti

di James Rockards La guerra al denaro contante è un tema che ho riproposto molte volte. Questa guerra è in pieno svolgimento in Europa e negli Stati Uniti. Gli stati prevedono di utilizzare i tassi d’interesse negativi, le tasse e altre tecniche per derubare i risparmiatori della loro ricchezza. Per farlo, devono far finire i risparmi in conti digitali presso le grandi banche controllate dallo stato. Fino a quando i risparmiatori detengono contanti, possono evitare molte di queste... Continua a leggere

La rivoluzione fallita

Di Francesco Simoncelli , il - 15 commenti

di David Stockman Le rivoluzioni hanno a che fare con cambiamenti drastici all’interno di un regime di potere stabilito. I piani di Ronald Reagan, tuttavia, non comprendevano fin dal principio cambiamenti di questo genere. Ma i miei piani sì, e non solo i miei, ma anche quelli di un piccolo gruppo di intellettuali sostenitori della visione economica che privilegia l’offerta alla domanda (supply-side economics). La Rivoluzione Reagan, come allora la definii, richiedeva un assalto al... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi