Archivi per tag: theresa may

L’operazione Corbyn per bloccare il Brexit è quasi fatta. E ora la libera stampa si “occupa” di Angela

Di Mauro Bottarelli , il - 26 commenti

Possiamo odiarlo, disprezzarlo, maledirlo. Ma se lui decide una cosa, se si mette in testa che il bianco deve diventare nero, lo ottiene. O, comunque, semina panico e tempesta nel tentativo di farlo, tanto per arare un po’ il campo in vista della prossima semina di destabilizzazione. Ovviamente, parlo di George Soros. E ne parlo, stranamente visti i giorni che stiamo vivendo, non in relazione all’emergenza migranti ma rispetto a un tema che ci avevano dipinto come di catastrofica... Continua a leggere

Causa “attentati”, Londra e Parigi annunciano leggi speciali anti-estremismo. Di ogni genere

Di Mauro Bottarelli , il - 155 commenti

Et voilà: “In questo Paese Siamo stati troppo tolleranti con gli estremismi, gli estremismi di ogni tipo, compresa l’islamofobia. Questo governo vuole agire per estirpare gli estremismi e le ideologie che fomentano l’odio, tramite la società ed internet. Ci assicureremo anche che polizia e servizi segreti abbiano tutti i poteri di cui hanno bisogno”. Parole e musica di Theresa May, parlando al Paese dopo l’attentato alla moschea di Finsbury Park. Quindi, tutti... Continua a leggere

Su richiesta e in anteprima, l’attentato buonista. A Londra va in onda la false flag degna della D’Urso

Di Mauro Bottarelli , il - 72 commenti

Non so se avete avuto il piacere di assistere all’approfondimento di SkyTg24 dedicato all’attentato contro la moschea di Finsbury Park a Londra: un assoluto spasso. In studio, due sedicenti esperti di terrorismo appartenenti a centri studi con nomi roboanti quanto la megaditta di Fantozzi e altrettanto ridicoli nei contenuti e in collegamento il musulmano moderato di complemento, quasi un accessorio dell’Ikea, ormai indispensabile. Gravi le conclusioni cui si è giunti: siamo... Continua a leggere

Scotland Yard esclude dolo per il rogo di Grenfell Tower: “Al momento”. Londra rischia di bruciare

Di Mauro Bottarelli , il - 55 commenti

E’ ormai da un paio di giorni che in Rete compaiono post relativi al tremendo incendio che ha devastato la Grenfell Tower, il mega-condomio popolare nella zona di Kensington divorato dalle fiamme mercoledì e che finora ha reclamato ufficialmente 30 morti e 70 dispersi (su un totale di 450 abitanti circa), tra cui una coppia di fidanzati italiani. Immagini come questa fanno capolino accompagnate da domande del genere: come mai questa torre è bruciata per una notte e un giorno e non è... Continua a leggere

Niente maggioranza per May, il Brexit si complica. E Sadiq Khan, ora, fa le prove tecniche da premier

Di Mauro Bottarelli , il - 98 commenti

Nessuna maggioranza assoluta, la scommessa elettorale di Theresa May si è tramutata in un clamoroso boomerang: la situazione in cui piomba la Gran Bretagna dopo il voto di ieri è quella del cosiddetto “hung Parliament”, il Parlamento impiccato. La primo ministro si dimetterà come ha chiesto Jeremy Corbyn, il vero vincitore – almeno morale – della tornata? Uscendo all’alba dal suo ufficio, l’ex ministro dell’Interno del governo Cameron ha detto di no... Continua a leggere

Comunque vada, sarà un disastro. Corbyn giura fedeltà a Merkel, la May vuole la “cura Ludovico”

Di Mauro Bottarelli , il - 36 commenti

Il giorno è arrivato. Mentre state leggendo questo articolo, i cittadini britannici stanno scegliendo il prossimo primo ministro, dopo la decisione di Theresa May dello scorso 19 aprile di indire elezioni anticipate, pur avendo soltanto 17 deputati di maggioranza. All’epoca il calcolo fu facile: i sondaggi davano i Tories con 22 punti di vantaggio sul Labour di Jeremy Corbyn, quindi l’alibi della necessità di avere un governo legittimato dalle urne e con una maggioranza stabile... Continua a leggere

Tutta colpa del Qatar, anche per la sconfitta della Juve. Il puzzle si sta completando. Velocemente

Di Mauro Bottarelli , il - 58 commenti

Deve davvero aver fatto bene all’ego di Maurizio Molinari, direttore neo-con de “La Stampa”, l’essere stato accolto alla riunione del Bildrberg Group. Era infatti uno dei quattro italiani invitati al simposio della consorteria globalista – insieme a Lilli Gruber, Beppe Severgnini e Fabiola Gianotti, direttrice del Cern di Ginevra – tenutosi lo scorso weekend al Westflieds Marriot di Chantilly, in Virginia. Come vedete dalla foto, diciamo che i super-potenti... Continua a leggere

Dal Nürburgring a Londra, passando per Torino: prove tecniche di paura permanente. E di regime

Di Mauro Bottarelli , il - 60 commenti

C’è un filo rosso che unisce quanto accaduto a Londra l’altra notte con gli avvenimenti di Piazza San Carlo a Torino: la paura. Uno stato mentale, prima che un allarme concreto. Se infatti nella capitale britannica la paura aveva il volto reale di un furgone bianco sulla folla del London Bridge e di tre uomini vestiti di nero – “Sembravano drogati, colpivano a caso e dicevano che era per Allah”, racconta un superstite – che menavano fendenti con coltellacci... Continua a leggere

Manchester sarà pro-Labour? Nei sondaggi, ora la May è avanti solo di 5 punti. E c’è l’incognita UKIP

Di Mauro Bottarelli , il - 6 commenti

L’ennesimo, inutile G7 è finito: compromesso stinto sul commercio, frasi fatte e l’assurda inclusione della Russia tra le “minacce” nel capitolo terrorismo, certificazione della possibilità di sigillare i confini per i vari Stati in tema di immigrazione (bye bye Italia) e scontro frontale sui cambiamenti climatici. Insomma, 12 milioni di soldi pubblici buttati nel cesso, bastava una bella conference call ma questo non avrebbe permesso alle first ladies di assaggiare... Continua a leggere

Un attentato emotivo, mediatico e politico. Che spiana la strada a una nuova pax mediorientale

Di Mauro Bottarelli , il - 50 commenti

Azzardo ipotesi a caldo riguardo l’attentato di Manchester, dove -nel momento in cui sto scrivendo – hanno perso la vita 22 persone, mentre altre 59 sono rimaste ferite. Si parla di un kamikaze, come a Parigi nel 2015 ma un qualcuno che, se fosse confermata l’ipotesi, ha atteso il momento del deflusso dall’arena a fine concerto per farsi esplodere, in un’area esterna vicino alla biglietteria, quindi per ottenere il massimo effetto, senza correre il rischio di... Continua a leggere

Missili Usa sulla Siria: tante domande, tanti dubbi, una certezza. Al-Baghdadi e l’Arabia ringraziano

Di Mauro Bottarelli , il - 145 commenti

Nella storia moderna, penso che un cambio così repentino di linea politica da parte di un governo non si sia mai verificato. Dopo aver minacciato, stanotte Donald Trump è passato alle vie di fatto in Siria: con 59 missili Tomahawk lanciati da due portaerei al largo del Mediterraneo, la Casa Bianca ha impresso una svolta netta alla sua presidenza e a sei anni di guerra in Siria. La reazione americana per la strage di Khan Sheikhoun, in cui martedì sono morte più di 80 persone, fra cui 28... Continua a leggere

C’è poco da fare, a Londra come Parigi, il mercato adora gli attentati. Anzi, ne adora le conseguenze

Di Mauro Bottarelli , il - 106 commenti

Mentre scrivo, ho un’unica certezza rispetto a quanto accaduto a Londra: il mercato adora gli attentati terroristici. Anzi, con quasi certezza, posso dire che adora le conseguenze politico-sociali che spesso e volentieri portano con sè. Il computo dei morti, per ora, è di due persone: un poliziotto ucciso mentre tentava di fermare l’assalitore e una donna investita dal suv lanciatosi sulla folla lungo Westminster Bridge. Un medico dell’ospedale St. Thomas, raggiunto dalla... Continua a leggere

Il Brexit? Scusateci, abbiamo solo scherzato. La triste verità è che il popolo non conta un cazzo

Di Mauro Bottarelli , il - 97 commenti

Non so se voi avete ancora voglia di credere alla favola del Brexit e del popolo sovrano, io no. Anche perché ormai appare palese che la politica abbia deciso che non se ne parla e, cosa ancor più grave, lo stesso governo britannico non pare stia certamente combattendo come un leone per difendere il risultato del referendum dello scorso 23 giugno: la Gran Bretagna resterà nell’Ue, punto e basta. A convincermi di questo ci sono una serie di indizi che, casualmente, in questi giorni di... Continua a leggere

Imposte per le imprese al 10 % . La carta vincente di Theresa May

Di Ticino Live , il - Replica

Il primo ministro britannico Theresa May lavora a un piano per ridurre della metà le imposte a carico delle società e farle passare dal 20% al 10%, scrive il Sunday Times. In questo modo, malgrado il Brexit, le imprese sarebbero ancora interessate a stabilirsi o a rimanere nel Regno Unito, anche se i vertici dell’Unione europea mantengono le minacce di un Brexit Hard, cioè di una separazione che obbligherebbe il paese a un commercio con l’UE secondo le regole... Continua a leggere

Berlino pronta a reintrodurre la leva obbligatoria. Ma Juncker vuole abolire i confini (paga Soros?)

Di Mauro Bottarelli , il - 60 commenti

O siamo di fronte a una precisa strategia della tensione a uso e consumo interno (a settembre si vota per le amministrative in due Land e l’anno prossimo per le politiche) oppure al governo tedesco sanno qualcosa che noi non sappiamo. Appena spenta l’eco per il nuovo piano di emergenza nazionale che impone scorte di cibo e acqua per dieci giorni, ecco che l’agenzia di stampa DPA rende nota una seconda parte del documento secretato e preparato dall’esecutivo, in base... Continua a leggere

Forse la Gran Bretagna ha un problema più serio dell’Ue. Viaggio in un mese di ordinario islamismo

Di Mauro Bottarelli , il - 67 commenti

L’archivio del Gatestone Institute è un pozzo di notizie: avendo a sua disposizione decine di giornalisti e collaboratori, si trovano resoconti da tutte le parti del mondo e, soprattutto, notizie di stampa che giungono da Paesi poco monitorati dai grandi media. Per capirci, i miei articoli sulla Svezia e la deriva islamista di basano anche su articoli della stampa locale che si trovano grazie alle traduzioni deli Gatestone. Siccome non si parla altro che di Brexit, mi sono preso il... Continua a leggere

Il volo EgyptAir e le sue conseguenze, terrorismo o meno. E se il Brexit si impenna, occhio a Belfast

Di Mauro Bottarelli , il - 9 commenti

Dunque, per la caduta e l’inabissamento del volo EgyptAir pare che la pista del terrorismo non si più l’unica. E neppure la più privilegiata. Due, le novità emerse nelle ultime 24 ore che fanno propendere per l’incidente. Primo, la mancanza di rivendicazione, nonostante proprio ieri l’Isis abbia rilasciato un comunicato in cui invitava i suoi seguaci ad attaccare gli Usa ma senza un minimo cenno all’accaduto tra Parigi e il Cairo. Secondo, le strumentazioni e i... Continua a leggere

Assad? Gheddafi? No, un ministro del governo Cameron

Di Johnny88 , il - 5 commenti

 Una regola non scritta della politica europea dice che se un governo di destra vuol recuperare consensi e mandare nel caos la sinistra deve puntare il dito sull’immigrazione, tematica che da circa due decenni è  il tallone d’Achille e una piaga purulenta per i partiti progressisti dell’Europa Occidentale. Sul tema dell’immigrazione infatti, come è noto, i partiti di sinistra del nostro continente sono abbastanza deboli e completamente scollegati dalla società,... Continua a leggere

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.