Archivi per tag: usa

Ciclo economico e vulnerabilità sistemiche

di Francesco Simoncelli Un lettore del blog, in un messaggio privato qualche giorno addietro, ha praticamente messo il dito nella piaga quando chiedeva delucidazioni sul problema dei prestiti non performanti all’interno dell’ambiente economico moderno. In un articolo precedente mostravo come essi fossero un grosso problema per Popolari di Bari, ad esempio. Ma questo era solamente un modo per presentare ai lettori come la grana dei prestiti non performanti (NPL) sia uno dei problemi... Continua a leggere

Ecco i grandi spendaccioni e il bagno di sangue fiscale che li attende

di David Stockman Donald Trump è un presidente che ha l’aspirazione di far tornare grande l’America, ma senza una parvenza di programma politico che possa raggiungere tale obiettivo. E nessuna prospettiva che le classi dirigenti gli permetteranno di governare. In realtà, lo contrasteranno ad ogni turno — più che evidente dalla campagna isterica sugli hacker russi che è stata condotta contro Donald Trump durante le ultime settimane della campagna elettorale, e poi con... Continua a leggere

Il fronte unito degli americani: programmi federali intoccabili

di Gary North Reality Check Ci è stato spesso ripetuto che gli Stati Uniti sono profondamente divisi oggi. Se solo fosse vero… Parliamo di alcune divisioni reali nella storia americana. La nazione era profondamente divisa nel 1775-1781, quando le colonie nordamericane non-canadesi dell’Impero britannico combattevano una guerra civile per secedere. Ciò produsse l’unica iperinflazione nella storia americana. Cominciò con una rivolta fiscale, quando le imposte totali... Continua a leggere

La gigantesca bolla di Donald Trump è prossima allo scoppio

di David Stockman Ci sono state numerose eruzioni di esuberanza irrazionale da quando Alan Greenspan ha lanciato l’era moderna della pianificazione monetaria centrale in risposta al crollo del mercato azionario nell’ottobre 1987. Ma la presunta reflazione partorita dopo l’elezione di Trump, è quella che le batte tutte. Questo perché Donald Trump è destinato ad essere il Grande Sfasciatore della storia — non il presunto salvatore dell’attuale sistema finanziario e... Continua a leggere

L’eredità disastrosa di Greenspan

di David Stockman È stato quasi 20 anni fa, il giorno in cui Alan Greenspan diede il suo famoso discorso “sull’esuberanza irrazionale”. Non sapeva quali conseguenze nefaste avrebbe scatenato. Ciononostante la sua eredità disastrosa ancora non ha subito la condanna che si merita. All’epoca pensò che la stampa monetaria della FED nel corso dei primi nove anni del suo mandato, avrebbe potuto stimolare gli spiriti animali nel mercato azionario. Il Nasdaq 100 era pari a... Continua a leggere

La Trumponomics collasserà sotto una montagna di debiti

Di Francesco Simoncelli , il - 67 commenti

di David Stockman I mercati finanziari si stanno dirigendo verso una tempesta perfetta: fallimento delle banche centrali, carneficina nel mercato obbligazionario, una recessione mondiale ed un bagno di sangue fiscale a Washington. Gli investitori dovrebbero correre a tutta velocità verso le uscite. Ciò che fermerà la Trumponomics sarà il debito — circa $64,000 miliardi. Questo è ciò che sta schiacciando l’economia americana, e fino a quando la meccanica della sua crescita... Continua a leggere

USA e Cina in rotta di collisione

Di Francesco Simoncelli , il - 28 commenti

di James Rickards I mercati monetari e dei capitali della Cina sono in rotta di collisione con quelli degli Stati Uniti e, per estensione, con quelli del mondo intero. Gli economisti sono soliti dire che se qualcosa non può andare avanti per sempre, non lo farà. Questa verità lapalissiana vale anche per la Cina. Enormi profitti saranno accatastati da coloro che riescono a vedere in anticipo questo disastro in Cina ed agiscono in tempo. L’idea di uno stress economico in Cina suona... Continua a leggere

Wall Street sta chiamando le pecore al macello… di nuovo

Di Francesco Simoncelli , il - 10 commenti

di David Stockman Per la prima volta sin dagli anni ’30 ci sarà un crollo per Wall Street ed una recessione per Main Street, ma la Città Imperiale sarà incapace di porre rimedio ad entrambe le faccende. Ecco perché la storia finanziaria non è circolare; è cumulativa e verranno fatti a pezzi tutti gli artifici fiscali e monetari, gli espedienti e le frodi che sono stati implementati dallo stato per mantenere viva un’illusione di prosperità e prezzi degli asset finanziari... Continua a leggere

Cicli del credito e l’oro

Di Francesco Simoncelli , il - 3 commenti

di Alasdair Macleod Lo shock per l’elezione di Trump ha prodotto reazioni inattese sui mercati, in parte spiegate da investitori che hanno acquistato titoli azionari e dollari e che hanno venduto altre valute e oro. Questo perché il presidente Trump ha dichiarato che realizzerà investimenti in infrastrutture ed alleggerirà le politiche fiscali. Se perseguirà questo piano, ciò significherà deficit di bilancio più grandi e tassi d’interesse più elevati. L’aspetto... Continua a leggere

La Trumponomics non aiuterà l’entroterra americano

Di Francesco Simoncelli , il - 9 commenti

di David Stockman Le principali misure necessarie per sradicare la cultura della Finanza delle Bolle sono poche e semplici: abrogazione della legge Humphrey-Hawkins, abolizione del Federal Open Market Committee (FOMC) e vendita del debito di Tesoro USA e delle GSE in pancia alla FED. Questo è tutto — perché la determinazione dei prezzi in un mercato libero farebbe tutto il resto. In una parola, farebbe rigare dritto la FED e permetterebbe ai tassi d’interesse, alla curva dei... Continua a leggere

Trump deve licenziare Janet Yellen

Di Francesco Simoncelli , il - 10 commenti

di David Stockman Gli statalisti keynesiani presso la FED pensano che i bust devastanti sin dal 1987 sono stati causati da un mix tra esuberanza eccessiva degli investitori, troppa deregulation, una mania una tantum riguardo gli immobili e un’accoppiata avidità/corruzione a Wall Street. E non trascurate alcuni dei motivi più inverosimili riguardo i due crolli finanziari di questo secolo. Primo tra questi è la favola di Greenspan/Bernanke secondo cui i lavoratori cinesi che guadagnano... Continua a leggere

La rivoluzione fallita

Di Francesco Simoncelli , il - 15 commenti

di David Stockman Le rivoluzioni hanno a che fare con cambiamenti drastici all’interno di un regime di potere stabilito. I piani di Ronald Reagan, tuttavia, non comprendevano fin dal principio cambiamenti di questo genere. Ma i miei piani sì, e non solo i miei, ma anche quelli di un piccolo gruppo di intellettuali sostenitori della visione economica che privilegia l’offerta alla domanda (supply-side economics). La Rivoluzione Reagan, come allora la definii, richiedeva un assalto al... Continua a leggere

Bonificare la palude 2.0: Trump & Reagan

Di Francesco Simoncelli , il - 44 commenti

di David Stockman C’è una certa rabbia per l’idea che Donald Trump possa essere un degno successore di Ronald Reagan e quindi innescare un boom economico nel mercato azionario. Infatti ci sono ancora in giro supply-sider, come Stephen Moore, che insistono sul fatto che la cosiddetta Trumpenomics innescherà un boom ed una crescita economica. Possiamo aspettarci che i venditori ambulanti di azioni a Wall Street credano stupidamente ad una prospettiva così fantasiosa, ma è... Continua a leggere

Isolare la Russia è una perdita di tempo e denaro

Di Francesco Simoncelli , il - 21 commenti

di James Rickards Il presidente Obama ha condotto la politica estera più deleteria rispetto a qualsiasi altro presidente degli Stati Uniti dai tempi di Woodrow Wilson. Ciò non è dovuto solo ad un ambasciatore morto per le strade di Bengasi, ad una falsa linea rossa in Siria che ha portato a 400,000 morti, 2 milioni di feriti e due milioni di profughi, a perdere l’Egitto nei confronti dei radicali islamici, o ad aver dato potere ad un regime terrorista in Iran. Solo questi sviluppi... Continua a leggere

Il rally nell’azionario guidato da Trump: la più grande occasione di sempre per posizionarsi short

Di Francesco Simoncelli , il - 27 commenti

di David Stockman Il rally nell’azionario guidato da Trump si dimostrerà quello che è sempre stato: una bolla di sapone. Si basa solamente sul passaggio da una politica ad un’altra ed è sgusciato fuori dalle sale di Wall Street nella notte dell’ultima tornata elettorale. Dopo tutto, quale modo migliore per portare gli agnelli al macello se non quello d’invertire il mercato con un aumento di più di 1,000 punti del Dow Jones poche ore dopo la scioccante elezione di... Continua a leggere

Solo gli idioti potevano credere ad una reflazione guidata da Trump

Di Francesco Simoncelli , il - 18 commenti

di David Stockman Se avevate bisogno dell’ennesima prova che le banche centrali del mondo hanno distrutto una determinazione onesta dei prezzi nei mercati finanziari, questi ultimi giorni ve l’hanno fornita. Il sell-off di quasi $2,000 miliardi nei mercati obbligazionari globali era giustificato, ma è accaduto per le ragioni sbagliate, mentre l’aumento di 600 punti dell’indice Dow conferisce al termine stupido tutta una nuova accezione. Invece i venditori ambulanti di... Continua a leggere

Accordi commerciali: un problema mondiale

Di Francesco Simoncelli , il - 9 commenti

di Alasdair Macelod La conferenza annuale del partito conservatore è iniziata domenica scorsa e l’attenzione dei media s’è focalizzata per lo più sulla posizione del governo in relazione alla Brexit. Non è una sorpresa, perché la May è risultata reticente ed ha evitato di alimentare un battibecco con l’UE negoziando in pubblico. L’unica notizia rilevante è che il cosiddetto Article 50, quello che darà formalmente notifica dell’uscita della Gran Bretagna... Continua a leggere

La vera missione di Trump dovrebbe essere quella di sradicare le erbacce

Di Francesco Simoncelli , il - 28 commenti

di David Stockman Non può essere sottolineato abbastanza: dopo l’elezione di Trump le classi dirigenti di Wall Street/Washington sono state licenziate e insieme ad esse anche le loro politiche di guerra, debito e bolle. Quindi dobbiamo iniziare a far sloggiare le uova marce — in particolare la combriccola anti-lavoratori e pro-Wall Street di liberal e sciocchi keynesiani che dimora presso l’Eccles Building. In tale contesto, è auspicabile che Trump prenda una pagina dal copione... Continua a leggere

Due modi per andare in bancarotta: velocemente o lentemente

Di Francesco Simoncelli , il - 6 commenti

di James Rickards Un crollo può avvenire in qualsiasi momento a causa dell’instabilità intrinseca del sistema finanziario. La causa di una perdita improvvisa di fiducia è inconoscibile. Potrebbe essere una guerra, una calamità naturale o un’epidemia. Potrebbe anche essere una dinamica meno visibile, come un cambiamento nella quantità di liquidità che vuole un piccolo gruppo di investitori e a cascata le cose vanno fuori controllo. I mercati faranno segnare “nessuna... Continua a leggere

Perché a questo giro lo stimolo fiscale non si concretizzerà

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di David Stockman È praticamente una certezza che siamo in prossimità di un’altra recessione. Ma ciò che è veramente sorprendente, è che il mercato non sta dando alcun peso al fatto che la situazione fiscale della nazione sta finendo molto rapidamente all’inferno. E che non vi è praticamente alcuna prospettiva di un altro massiccio stimolo shovel-ready, come il piano di Obama da $800 miliardi. I segni premonitori della paralisi fiscale imminente sono evidenti: il deficit di... Continua a leggere

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi