Archivi per tag: usa

La Federal Reserve è pronta a restringere il proprio bilancio… ma anche no

Di Francesco Simoncelli , il - 28 commenti

di Francesco Simoncelli Non fatevi raggirare. Negli Stati Uniti esiste un detto che vale molto più di una spiegazione dettagliata dell’attuale stato delle cose: Put your money where yuor mouth is. Ovvero, fai seguire i fatti alle parole. Nel caso nostro è decisamente più calzante la versione americana, perché, oltre a parlare di economia, parleremo anche della FED. In particolar modo, della “grande notizia” emersa durante l’ultima riunione della Federal Resereve:... Continua a leggere

La FED continua a viaggiare lungo l’autostrada del pericolo

Di Francesco Simoncelli , il - 8 commenti

di Thorsten Polleit La Federal Reserve (FED) dovrebbe continuare a restringere la sua politica monetaria quest’anno. Secondo un ultimo sondaggio della Reuters, la FED potrebbe iniziare a ridurre il suo bilancio da $4,000 miliardi a settembre e, inoltre, aumentare ulteriormente il tasso d’interesse chiave attualmente compreso tra l’1.0 e l’1.25% nel quarto trimestre di quest’anno. Secondo il pensiero popolare, è giunto il momento per l’economia statunitense... Continua a leggere

L’America sta andando in bancarotta… e a nessuno importa

Di Francesco Simoncelli , il - 31 commenti

di Bill Bonner La settimana scorsa la trama non s’è infittita più di tanto. Non c’è stato alcun cambiamento: le telecamere continuano a filmare… i clienti stanno tornando in massa… e tutti sanno qual è il proprio posto. Il presidente Trump ha fatto un ulteriore passo nel diventare il primo presidente avulso dall’influenza di uno dei due grandi partiti nella storia americana. Dopo essere stato dalla parte dei democratici per quanto riguarda il tetto del debito,... Continua a leggere

Trump e il grande tradimento del debito

di Bill Bonner E Trump disse: “Aprite le chiuse!” E le chiuse si aprirono. Poco meno di 48 ore dopo che il Congresso ha approvato la sospensione del tetto del debito, sono fuoriusciti più di $300 miliardi. È di tale ammontare che è salito il debito pubblico l’otto settembre scorso. Per essere precisi $317 miliardi. E Trump ha detto: “È cosa buona.” È una cosa buona solo se siete uno zombie economico, un clientelista, o un impiegato del Deep State. Noi altri... Continua a leggere

Spesa pubblica, occupazione ed interventismo centrale

Di Francesco Simoncelli , il - 7 commenti

di Francesco Simoncelli Per tutta l’estate siamo stati sommersi di notizie riguardanti l’Italia e di come fosse diventata il cosiddetto fanalino di coda nella presunta ripresa economica. Inutile dire come gli interrogativi sulla questione siano molti, per non parlare della fiducia vomitata nei media maisntream da parte delle cariche pubbliche. Un miasma cacofonico di formule comunicative trite e ritrite destinate solamente ad apparire come una falsa magnanimità, poiché essa cela... Continua a leggere

Come la FED ha permesso ai pezzi grossi delle grandi imprese di fare miliardi

Di Francesco Simoncelli , il - 6 commenti

di David Stockman Durante gli ultimi 6,000 giorni di negoziazione (sin dai primi anni ’90), l’indice VIX è rimasto sotto i 10 punti in 26 occasioni; e 16 occasioni di suddette 26 si sono manifestate negli ultimi tre mesi! Eppure questa calma rialzista sta accadendo anche se Wall Street è in preda a orde di speculazioni a leva. Sin dal 2010 le aziende di private equity hanno emesso $91 miliardi in junk bond e prestiti a leva. Inutile dire che la FED, falsificando drasticamente i... Continua a leggere

Stanno accadendo strane cose con l’oro

Di Francesco Simoncelli , il - 15 commenti

di James Rickards La scorsa settimana c’ha proposto due storie insolite sull’oro — una strana e l’altra ancora più strana. Queste storie spiegano perché l’oro non solo sia denaro, ma la forma di denaro più politicizzata. Ci mostrano che mentre i politici disprezzano pubblicamente l’oro, vi prestano silenziosamente attenzione. La prima storia strana sull’oro riguarda la Germania… La Deutsche Bundesbank, la banca centrale della Germania, ha... Continua a leggere

La guerra tra Washington, Wall Street e la combriccola di Goldman Sachs alla Casa Bianca

Di Francesco Simoncelli , il - 8 commenti

di David Stockman Il 10 luglio 2007 l’ex-CEO di Citigroup, Chuck Prince, definì propriamente il “credo dello speculatore” nell’attuale era della Finanza delle Bolle. Prince dopo quattro mesi dimostrò d’aver ragione, ma in quel momento i suoi galoppini stavano ancora promuovendo il mantra “buy the dips”: Quando la musica smette, in termini di liquidità, le cose si faranno complicate. Ma finché la musica continua, bisogna alzarsi e ballare. Stiamo... Continua a leggere

Economia falsa, notizie false

Di Francesco Simoncelli , il - 5 commenti

di David Stockman L’economia americana è stata salassata da decenni di assalti alla prosperità capitalistica. La crescita economica sta morendo perché la Federal Reserve ha colpito duramente le aziende americane, le quali hanno immolato i loro bilanci sull’altare di Wall Street. Migliaia di miliardi di dollari sono stati usati in ingegneria finanziaria (riacquisti di azioni, operazioni F&A ed LBO vari) pur trascurando investimenti e produttività reali nell’entroterra... Continua a leggere

Pensionamento: scampare alla frode ed affrontare la realtà

Di Francesco Simoncelli , il - 17 commenti

di Francesco Simoncelli L’esperienza è un fattore cruciale che ci permette di modificare situazioni potenzialmente dannose e trasformarle in modo permanente in vantaggi per il nostro tornaconto. Nel corso della mia, seppur breve, carriera di scrittore ho imparato quanto sia importante andare dritti al punto per attrarre l’attenzione del lettore. Qui farò lo stesso. Questo report, analizzando il sistema pensionistico statale, si focalizzerà su due punti fondamentali: la natura... Continua a leggere

I mostri scatenati dalla Finanza delle Bolle

di David Stockman La fonte di ciò che affligge l’America dal punto di vista economico si trova nell’Eccles Building. Negli ultimi tre decenni la Federal Reserve ha promosso mutazioni finanziarie distruttive su Wall Street e Main Street. Le politiche della Finanza delle Bolle hanno alimentato un’enorme ingegneria finanziaria ai piani alti delle grandi aziende d’America. Questa bolla è stata gonfiata nell’ultimo decennio da $15,000 miliardi tra riacquisti di... Continua a leggere

Perché il libero scambio è morto

di Alasdair Macleod La riunione dei ministri delle Finanze del G20 tenutasi a Baden Baden ha concordato, sull’insistenza dell’America, l’abbandono dell’impegno di lunga data nei confronti del libero scambio. È difficile sapere in che misura la posizione dell’America sia stata guidata dalla sua visione autarchica sul commercio mondiale. È certamente vero che i ministri delle finanze nelle nazioni avanzate hanno sempre mostrato un atteggiamento protezionistico nei... Continua a leggere

Mercati falsi, denaro falso

di David Stockman Washington non governa. Ciò che Wall Street si aspettava dopo le elezioni era una rinascita della crescita attraverso politiche pro-business, uno stimolo gigantesco attraverso tagli fiscali e un ampio pacchetto di stimolo infrastrutturale. Le aspettative di crescita si sono lentamente arenate ad un ritmo di crescita pari all’1% del PIL. La crescita del PIL reale è abbastanza vicina allo zero, soprattutto quando teniamo conto che l’inflazione è sottostimata. Se... Continua a leggere

Morte, tasse e debito: l’epitaffio sulla tomba dello zio Sam

di David Stockman Benjamin Franklin una volta disse: “In questo mondo non c’è nulla di sicuro, eccetto la morte e le tasse”. Se il vecchio Ben fosse ancora vivo, avrebbe sicuramente aggiunto “debito” al suo famoso detto. Infatti un recente studio di Experian sui suoi 220 milioni di consumatori dimostra nell’effettivo questo punto. Risulta che il 73% dei consumatori che sono morti l’anno scorso aveva debiti che superavano quasi i $62,000. Oltre al tipo... Continua a leggere

Crisi e legittimità: il bivio

di Gary North Remnant Review Quelli di noi che sono noti come storici della cospirazione sostengono che il Council on Foreign Relations, la Commissione Trilaterale e varie altre società d’élite di alto livello, rappresentano il cuore della leadership a livello nazionale negli Stati Uniti. In altre parole, pensiamo che il sistema sia truccato. Allo stesso tempo siamo ben consapevoli del fatto che il popolo è convinto che non ci siano problemi significativi dal punto di vista politico,... Continua a leggere

Venezuela. Referendum truccato e prove per un colpo di stato

Di Chris Barlati , il - 31 commenti

  Lunedì 17 luglio è stato indetta dalla MUD una simbolica consultazione elettorale non prevista dalla costituzione venezuelana, definita dagli stessi ”plebiscito”, allo scopo di sondare i consensi della popolazione nei riguardi dell’imminente consulta elettorale, che si terrà domenica 30 luglio e che riguarderà la formazione di un’assemblea per la modifica della Carta Costituzionale. L’iniziativa simbolica promossa dall’opposizione, la MUD, il... Continua a leggere

Come funziona la FED — E perché è un problema

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di Frank Shostak Ci vengono spesso chiesti i meccanismi con cui il Federal Reserve Board influenza il livello dei tassi d’interesse negli Stati Uniti e se questi meccanismi influenzino anche il livello dell’offerta monetaria statunitense. È da tempo che si ritiene che la FED non gonfi e contragga l’offerta monetaria, ma agisca semplicemente per orientare i tassi d’interesse. Lo scopo di questo breve articolo è quello di chiarire come funziona la FED e l’impatto... Continua a leggere

È molto probabile che la FED invertirà il suo piano di rialzare i tassi d’interesse

Come al solito i pianificatori monetari centrali sono ciechi di fronte alle conseguenze delle loro azioni. O per meglio dire, non possono prendere in considerazioni tutte le eventuali conseguenze delle loro azioni perché è umanamente impossibile. In virtù di ciò le conseguenze non intenzionali sono sempre dietro l’angolo quando si vuole controllare a tavolino un ambiente economico che non risponde alla volontà esclusiva di un manipolo d’individui. Con l’ennesimo rialzo... Continua a leggere

La calma prima della tempesta: il bilancio della FED

di Lee Adler L’annuncio della Federal Reserve secondo cui presto comincerà a ridurre il suo stato patrimoniale, è il passo più importante che abbia intrapreso con la politica monetaria da quando nel marzo 2009 ha avviato gli acquisti di titoli di stato USA dai Primary Dealer. Nel frattempo il bilancio della FED e diversi indicatori bancari chiave, sono attualmente nella fase “calma prima della tempesta”. Il prestito bancario continua a rallentare, ma ancora non sta colando... Continua a leggere

Trump in Europa – Putin, Merkel, Gas: il caldo weekend di Donald per il G20 ad Amburgo

Di Ticino Live , il - 3 commenti

Il G20 ad Amburgo a fine settimana – Relazioni UE – USA Trump sceglie la Polonia, a Varsavia, come prima tappa del suo tour in Europa. Primo obiettivo: mandare un messaggio agli alleati Nato e a Mosca, far sapere ai paesi dell’est che “saranno difesi dagli USA nel caso di un’eventuale aggressione russa”. La seconda tappa sarà Ambrugo, in Germania, dove Trump incontrerà il presidente russo Putin. Nato, Ucraina, Nord Corea, Siria, Terrorismo. Temi... Continua a leggere

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.